Il mercato dei PC riprende vigore, e con esso i sistemi Ultraportatili

Il mercato dei PC riprende vigore, e con esso i sistemi Ultraportatili

I segnali di ripresa delle vendite nel mercato dei PC hanno ricadute positive anche nel settore dei sistemi Ultraportatili, quello dei notebook molto sottili e leggeri. Domanda in crescita, grazie a prezzi che calano progressivamente ogni anno

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Portatili
 

Gli ultimi segnali di mercato identificano il settore dei PC, tanto desktop come notebook, in una fase di ripresa rispetto alla contrazione registrata nel corso degli ultimi anni. Il calo di interesse verso i tradizionali PC registrato nel recente passato è giustificato dalla crescita di mercato delle soluzioni tablet e dall'interesse verso questi prodotti da parte dei consumatori.

Tra le soluzioni PC il settore degli Ultrabook, i PC portatili di dimensioni contenute caratterizzati da spessore e peso ridotti, sta conoscendo un buon successo di mercato grazie anche ad una contrazione dei prezzi medi di acquisto. ABI Research evidenzia come nel corso dei prossimi anni i listini subiranno una riduzione media del 6,5% anno dopo anno, espandendo la base potenziale di utenti di questa tipologia di prodotti.

Per i primi 3 mesi del 2014 si stima un volume di vendita di 5,1 milioni di sistemi ultraportatili, un dato che rappresenta una crescita del 65% nel numero di sistemi venduti rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Da questo una previsione di vendita di 109,4 milioni di sistemi ultraportatili per l'anno 2019, con un tasso anno medio di crescita nei volumi di vendita che toccherà il 26% circa dal 2014 al 2019.

Per i prossimi anni vedremo quindi finalmente l'atteso successo di mercato dei sistemi Ultrabook, introdotti da Intel alcuni anni fa e non in grado di ottenere i dati di vendita sperati principalmente per i costi dei sistemi ancora troppo elevati per essere accessibili dalla maggioranza dei consumatori. La recente evoluzione di questa famiglia di prodotti, con vari annunci di modelli 2 in 1 con schermo staccabile che possa trasformarsi rapidamente in un tablet, ha generato maggiore interesse e riteniamo abbia un peso importante a giustificare l'aumento delle vendite registrato recentemente.

Una dinamica simile dovrebbe caratterizzare anche le soluzioni portatili appartenenti alla famiglia Chromebook. Se il successo iniziale è stato tiepido più recentemente queste soluzioni hanno riscontrato un successo di mercato crescente. Da questo una stima di crescita annuale dei volumi di vendita del 56% per l'anno in corso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
diabolikum21 Luglio 2014, 09:28 #1
Questa notizia era abbastanza prevedibile considerata quella sul rallentamento delle vendite di iPad e tablet in generale. La gente ha capito che i tablet sono dei grossi smartphone inadatti quasi per tutto se non per il tempo libero e una soluzione ultrabook, meglio ancora se 2 in 1, è l'ideale. Forse l'idea di Windows 8 non era poi così sbagliata, forse solo in anticipo sui tempi (brutta abitudine MS in alcuni casi)
Ginopilot21 Luglio 2014, 09:48 #2
Originariamente inviato da: diabolikum
Questa notizia era abbastanza prevedibile considerata quella sul rallentamento delle vendite di iPad e tablet in generale. La gente ha capito che i tablet sono dei grossi smartphone inadatti quasi per tutto se non per il tempo libero e una soluzione ultrabook, meglio ancora se 2 in 1, è l'ideale. Forse l'idea di Windows 8 non era poi così sbagliata, forse solo in anticipo sui tempi (brutta abitudine MS in alcuni casi)


Quoto, a parte win8. Dispositivi senza tastiera e mouse consentono di fare tante cose, ma spesso in modo scomodo e frustrante. Tablet si, ma in casa deve esserci anche almeno un pc tradizionale.
laverita21 Luglio 2014, 09:52 #3
Un grande impulso è dovuto anche alle pessime nuove console.
bonzoxxx21 Luglio 2014, 09:54 #4
Finalmente, la moda dei tablet come unico strumento IT sta finendo.

sono convinto che con un tablet si facciano parecchie cose, ma un PC tradizionale è senza dubbio lo strumento migliore per la produttività.

gli ultrabook, soprattutto se convertibili, sono secondo me il modo migliore per lavorare in giro: ad esempio con un air da 13 (che costa quasi come un ipad full optional) si può andare in giro tutto il giorno senza caricabatterie, cosa non da poco.

il tutto IMHO.
bonzoxxx21 Luglio 2014, 09:55 #5
Originariamente inviato da: laverita
Un grande impulso è dovuto anche alle pessime nuove console.


concordo, e non solo per la grafica, anche per il costo dei giochi che si abbassa notevolmente (tranne alcuni casi) dopo qualche mese dall'uscita.

60€ per un game non-next-gen sono tanti.

soprattutto con la longevità dei titoli attuali
maxmax8021 Luglio 2014, 10:09 #6
Originariamente inviato da: bonzoxxx
Finalmente, la moda dei tablet come unico strumento IT sta finendo.

sono convinto che con un tablet si facciano parecchie cose, ma un PC tradizionale è senza dubbio lo strumento migliore per la produttività.

gli ultrabook, soprattutto se convertibili, sono secondo me il modo migliore per lavorare in giro: ad esempio con un air da 13 (che costa quasi come un ipad full optional) si può andare in giro tutto il giorno senza caricabatterie, cosa non da poco.

il tutto IMHO.


quoto tutto.
Utonto_n°121 Luglio 2014, 10:13 #7
A me il tablet l'hanno dato per lavoro, il Tab3, l'ho usato qualche volta e quasi sempre mi è venuta voglia di lanciarlo contro il muro e accendere il PC, troppo limitato e limitante, es. possibile che se sono su google earth, vado su explorer e poi ritorno, mi ricarica tutto earth da zero!?!?!
Degli stessi limiti se ne saranno accorti anche altri, quindi alla fine meglio un bel PC, magari PC/tablet, ma pur sempre PC
Gylgalad21 Luglio 2014, 10:13 #8
io direi anche per l'obsoloscenza di win xp
Ginopilot21 Luglio 2014, 10:22 #9
Originariamente inviato da: Gylgalad
io direi anche per l'obsoloscenza di win xp


I dati di utilizzo smentiscono questa ipotesi.
laverita21 Luglio 2014, 10:31 #10
Originariamente inviato da: Gylgalad
io direi anche per l'obsoloscenza di win xp


Esatto, esclusi ambienti dove xp embedded non si può togliere per ovvi motivi di costo e qualche ente strambo per fortuna nelle case non si vede più.
Lo hanno tolto le Poste ora bisogna aspettare le banche ma usandolo solo come terminale remoto è dura.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^