Il futuro delle cpu Pentium-M dei sistemi Centrino

Il futuro delle cpu Pentium-M dei sistemi Centrino

Nuove frequenze di clock e passaggio al processo produttivo a 0.09 micron entro la fine del 2003: queste le novità Intel per le cpu Pentium-M

di pubblicata il , alle 11:08 nel canale Portatili
Intel
 
Intel ha recentemente introdotto nuove versioni di cpu Pentium-M: la prima è quella a 1,7 Ghz di clock, con aumento di 100 Mhz rispetto al modello 1,6 Ghz attuale top della gamma. Parallelamente Intel ha reso disponibili due versioni a basso consumo: 1,2 Ghz Low-Voltage e 1 Ghz Ultra Low-Voltage.

Dothan è il nome in codice con il quale Intel indica la nuova versione di processore Pentium-M, soluzione per sistemi notebook Centrino.
Dothan verrà introdotto verso la fine del 2003, caratterizzato dal processo produttivo a 0.09 micron.

Dothan verrà introdotto con una frequenza iniziale di 1,8 Ghz, mantenendo il bus di sistema a 400 Mhz e integrando ben 2 Mbytes di cache L2 contro il valore di 1 Mbyte delle cpu Pentium-M basate sull'attuale Core Banias.

Nel corso del 2004 Dothan verà introdotto con frequenze di clock crescenti, sino a raggiungere i 2 Ghz di clock. Saranno ovviamente disponibili anche versioni Low-Voltage e Ultra Low-Voltage, con clock superiori a 1 Ghz.

Fonte: Anandtech.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
alexfit05 Giugno 2003, 11:17 #1
dopo aver letto la notizia precedente mi sembra che intel voglia creare una "guerra" interna di cpu per portatili... non capisco proprio... poi chi usa il portatile per lavoro (la maggioranza) almeno spero non gli interessa certo la velocità della cpu ma ben altre caratteristiche...(leggerezza, durata batterie, ecc.)
the_joe05 Giugno 2003, 11:26 #2

x alexfit

Sono d'accordo con te che per i portatili sono + importanti le caratteristiche di portabilità appunto, ma portroppo come nei desktop la tendenza è quella di comprare i MegaHertz e null'altro.
roberto battista05 Giugno 2003, 11:37 #3
ciao alex
fino a 3-4 anni fa la maggioranza di chi comprava portatili lo utilizzava solo per lavoro , ora un buon 50% lo usa come sostituto del desktop quasi sempre attaccato alla corrente
per quest'ultima categoria la durata della batteria e il peso diventano un fattore secondario , mentre cercano prestazioni e buoni schermi
suppostino05 Giugno 2003, 11:38 #4
Bhe da quello che sto notando io la gente se nè accorta e i produttori pure, i modelli con Centrino stanno incontrando i favori del pubblico visto il rapido diffondersi di portatili con questa soluzione e i produttori stanno incominciando a snobbare i P4-M in favore delle versioni desktop che costano sensibilmente meno.
Forse Intel facendo un così ottimo lavoro con Banias si è tirata la zappa un pò sui piedi.
supermarchino05 Giugno 2003, 11:47 #5

Re: x alexfit

sorry post doppio
supermarchino05 Giugno 2003, 11:47 #6

Re: x alexfit

Originally posted by "the_joe"

Sono d'accordo con te che per i portatili sono + importanti le caratteristiche di portabilità appunto, ma portroppo come nei desktop la tendenza è quella di comprare i MegaHertz e null'altro.


corsa ai mhz fasulli per turlupinare gli inconsapevoli, che pensano che un pc con p4 3.0 carichi il sistema operativo in 1/3 del tempo di un pentium 3 1000
infatti mai comprerò qualcosa che sia un pentium 4
sapete se si trova il pentium m su socket 478? il pentium m - palladium a parte - è l'unica cosa che potrebbe farmi tornare da intel...
luimana05 Giugno 2003, 12:15 #7
Eh che imbrogliona intel fa credere che il P4 3.0C sia 3 volte più veloce del P3 1.0 quando sarà si e no solo 2,8 o 2,9 volte più veloce.
Che fulgido esempio di azienda che rispetta il suo cliente AMD che invece vorrebbe far credere che il suo Barton 3200+ sia 3,2 volte più veloce del thunderbird 1000 quando in realtà è solo 2,6-2,7 volte più veloce.

Il tempo di boot ovviamente non dipende solo dalla cpu quindi è inutile considerarlo come benchmark di prestazioni della cpu.
Xanny05 Giugno 2003, 12:26 #8
Se e' possibile non ricominciamo con la diatriba Intel AMD... vi prego...
Sui portatili non c'e' scelta solo ed esclusivamente INTEL e sinceramente una futura cpu a 0.09 puo' fare solo bene e consumare di meno e 2ghz con la tech centrino lo faranno volare percio'...
Poi sui desk e' un'altra storia ma siamo OT
kenzok7705 Giugno 2003, 12:32 #9
gli xp mobile se utilizzi correttamente le powernow! sono equivalenti ad un pentium M e costano mooolto meno
suppostino05 Giugno 2003, 12:44 #10
Purtroppo gli XP-Mobile sono ancora poco utilizzati dai vari costruttori, speriamo che la situazione migliori in futuro con la versione Athlon64 .

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^