Il futuro dei processori Pentium 4 Mobile

Il futuro dei processori Pentium 4 Mobile

Nonostante la diffusione di piattaforme Centrino, Intel prevede varie novità sul versante Pentium 4 Mobile nel 2003

di pubblicata il , alle 09:17 nel canale Portatili
Intel
 
Nonostante la diffusione di piattaforme Centrino, Intel prevede varie novità sul versante Pentium 4 Mobile nel 2003. Questo processore viene destinato ad utilizzi come Desktop replacement e per sistemi Thin & Light di elevata potenza elaborativa.

Nel terzo trimestre dell'anno Intel introdurrà una nuova versione di processore Pentium 4 Mobile, con frequenza di clock di 3,06 Ghz e bus di sistema a 533 Mhz. Questa cpu, al contrario dell'equivalente versione per sistemi Desktop, non avrà supporto Hyper-Threading.

Nel quarto trimestre dell'anno Intel introdurrà la versione a 3,2 Ghz della cpu Pentium 4 Mobile, questa dotata di supporto Hyper-Threading. Assieme a questa nuova cpu verrà presentato un nuovo modello di processore Pentium 4 Mobile 3,06 Ghz, con supporto Hyper-Threading.

Nel primo trimestre del 2004 Intel prevede d'introdurre processori Pentium 4 Mobile con frequenze di clock di 2,66, 2,8, 3,06, 3,2 e 3,46 Ghz, tutte con frequenza di bus di 533 Mhz e supporto Hyper-Threading. Il Core utilizzato sarà quello Prescott, con processo produttivo a 0.09 micron e 1 Mbyte di cache L2 integrata on chip.

Fonte: Anandtech.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marck7705 Giugno 2003, 09:25 #1
Ma ha senso dare tutti questi Mhz ad un portatile con conseguenti problemi di dissipazione di calore? Non sarebbe meglio dargli hard disk più veloci e ram con latenze inferiori? Personalmente preferisco un HD da 60 Gb e 512 Mb di RAM su un laptop piuttosto che un P4 3 Ghz
world1105 Giugno 2003, 09:26 #2
Mamma mia ke bombe di proci ke escono anke x i portatili
alexfit05 Giugno 2003, 09:40 #3
E le batterie saranno sempre più grosse?!?! Con il centrino pensavo si fosse fermata la corsa ai Ghz
Sig. Stroboscopico05 Giugno 2003, 10:07 #4
infatti, perchè non premere di più sul centrino?
boh?
che sia solo per il fatto di dover spiegare al cliente perchè il centrino pur essendo a frequenza più bassa rende di più del P4?
the_joe05 Giugno 2003, 10:52 #5
Secondo me è perchè in fondo a nessuno importa molto degli altri parametri per cui si acquista un portatile: leggerezza, durata delle batterie ecc., ma importano solo i MegaHertz come anche nei pc desktop quindi si vende il portatile con il PIV a 3 giga anche se poi la batteria dura un'ora e quindi non è nemmeno quasi usabile come portatile
TechnoPhil05 Giugno 2003, 10:56 #6
Miiii sti portatili tra n'po passeranno avati ai desk....
Kvochur05 Giugno 2003, 11:47 #7

Molti non sanno di quello che hanno bisogno... :-(

x il sig. Stroboscopico

Il problema e' che molti NON SANNO quello di cui hanno bisogno. C'e' naturalmente gente che ha veramente bisogno di potenza e sceglie a ragion veduta, ma anche tantissimi altri (la maggior parte...) che sceglie la cosa piu' potente solo perche' pensa che sia migliore.
Ma non c'e' solo la potenza...
In particolare in un portatile apprezzo molto la silenziosita' (niente ventole alimentatore, HD piu' silenziosi e appunto ventola CPU quasi sempre spenta...se non si mettono processori assurdi...), il basso calore emesso (Molti non ci pensano, ma nei notebook e' un problema fastidioso: su alcuni modelli la tastiera stessa diventa fastidiosamente CALDA, per tacer poi l'impossibilita' di tenerlo sulle gambe quando si e' seduti su una poltrona, o sul treno o altro ancora: alcuni modelli letteralmente ti ustionano...).
Per questo apprezzo molto il Centrino (ma non posso permettermelo).
Questi fattori pero' spesso non vengono nemmeno presi in considerazione (anche perche' spesso nemmeno immaginati) da chi compra un notebook per la prima volta...e per la verita' spesso nemmeno presi in condiderazione dalle recensioni, che puntano molto sui benchmark (IMHO abbastanza inutili, tanto quando sai i componenti assemblati in termini di CPU, sk. video e HD
sai quali sono le prestanzioni...magari alcune ottimizzazioni sulla MB ti cambiano di un +/- 5% ma non e' certo un 5% il parametro di scelta...lo trovo ridicolo) ma non su altri fattori, quelli reali che un utilizzatore non conosce finche' non compra: calore emesso, silenziosita', se la plastica sembra robusta o scricchiola al tatto, se la tastiera trasmette calore oppure no (e come risponde), se la meccanica (cerniera, tasti, etc..) sono PROGETTATI per rompersi (la cerniera dei tasti del mio notebook per esempio era un sottile strato di plastica progettato per rompersi, infatti cvd..) oppure per durare...
Certo, test di questo tipo non si possono fare in due ore su 10 portatili diversi: non e' la stessa cosa che metterne 10 su un tavolo, far girare i benchmark e tornare a benchmark finiti...
Pero' porre enfasi su tutti questi aspetti invece che le mere prestazioni sarebbe utile a orientare gli utenti verso una scelta piu' oculata. Con cio' non toglie che qualcuno ha DAVVERO bisogno di potenza, lo ripeto, ma molti altri invece no e scelgono la potenza a discapito di altri paramentri senza sapere non di aver fatto la scelta migliore per le loro esigenza
asterix305 Giugno 2003, 11:52 #8
fanno uscire i nuovi p4m e pentium M insieme xche hanno due fasce diverse di mercato una é x desktop replacement e l' altro é per notebook di lunga durata e leggerezza cosi coprono tutte le fasce di mercato e agli altri restano le briciole
ciao
[SeldoN]05 Giugno 2003, 13:55 #9

Kvochur

Pienamente daccordo con te ma aggiungerei anche qualcos'altro che la gente spesso non mensiona o controlla al momento dell'acquisto.

Molto importante è il display, la luminosità e l'angolo di visuale utile di un TFT di un portatile sono molto + importanti di un TFT da tavolo dato che il portatile può capitare di usarlo anche sotto il sole e in posizioni scomode.
Aggiungo anche che puramente sotto il profilo prestazionale per la maggior parte delle applicazioni è inutile parlare di potenza della CPU quando si ha un sistema disco troppo lento, che è il tallone di achille di TUTTI i poratili (lo è anche per i desktop ma per i portatili è un problema enorme) e se non si ha un sistema grafico in grado di sfruttare la potenza della CPU. Su un portatile è meglio risparmiare sulla CPU per investire tanto sulla RAM in modo da sentire meno la lentezza del disco, credo sia fondamentale questo.
Per tornare nel topic direi che i P4 versione M o no, sono delle stufe, massacrano le batterie (oltre a durare poco la carica vi trovere a cambiarle + spesso essendo sottoposte a uno stress + forte...e costano un sacco di soldi) e ustionano, desktop replacement o no per tutti i motivi suddetti non conviene acquistarli (costano pure cari se si sale con la frequenza).
Ciauz
cdimauro05 Giugno 2003, 14:19 #10
Ricordo tempo fa la notizia di un signore che, lavorando per un po' di tempo col portatile poggiato fra le gambe, si ustionò "l'attrezzo"...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^