I notebook Huawei ritornano nello store Microsoft, ma non a lungo

I notebook Huawei ritornano nello store Microsoft, ma non a lungo

Microsoft rimettein vendita i notebook Huawei, rimossi dopo l'ordine esecutivo dell'amministrazione Trump. Per ora questo è concesso, così da vendere le scorte di magazzino accumulate

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Portatili
HuaweiMateBook
 

Una delle immediate conseguenze commerciali dell'ordine esecutivo emesso dal governo USA, con il quale è stata bannata qualsiasi attività di aziende americane con Huawei per considerazioni legate alla sicurezza nazionale, è stata l'uscita dei notebook della famiglia MateBook dallo store Microsoft.

https://www.hwupgrade.it/articoli/portatili/5405/matebook_13_2.jpg

Huawei, nel mercato delle proposte retail, non è infatti solo smartphone: l'azienda ha iniziato a vendere alcuni anni fa, anche nel nostro mercato, una interessante gamma di sistemi PC portatili composta da pochi modelli ma tutti particolarmente validi quanto a caratteristiche tecniche e posizionamento di mercato.

A partire da questa settimana Microsoft ha reintrodotto in vendita PC Huawei nel proprio store ufficiale, a circa un mese dalla loro iniziale uscita. Stando a quanto dichiarato dall'azienda la vendita delle scorte di magazzino attualmente detenute non rappresenta una violazione dell'ordine esecutivo del governo USA: per questo motivo è facile prevedere che le vendite continueranno sino a quando le scorte saranno disponibili.

https://www.hwupgrade.it/articoli/portatili/5405/display_hmb13.jpg

Dal punto di vista politico si tratta di un risultato interessante per Huawei, che nel breve periodo non dovrebbe essere tale da cambiare il quadro complessivo per l'azienda cinese nelle proprie relazioni di business nel mercato USA. Quello che è certo è che l'ordine esecutivo porta importanti ripercussioni non solo per Huawei ma anche per tutte le aziende americane, e sono numerose, che con quest'ultima hanno stretto rapporti commerciali. E' forse proprio questa una delle chiavi di lettura più interessanti dell'intera vicenda, con le aziende USA che non sono intenzionate a perdere un cliente importante capace di far generare loro importanti quote di fatturato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^