Dell: la colpa delle batterie difettose è solo di Sony

Dell: la colpa delle batterie difettose è solo di Sony

Il colosso statunitense attacca duramente Sony che risponde alle accuse citando la superficialità degli altri produttori

di pubblicata il , alle 07:23 nel canale Portatili
SonyDell
 

La notizia della campagna di richiamo dei quattro milioni di batterie dei portatili Dell ha dato luogo ad una querelle non piacevole tra il colosso statunitense e Sony, responsabile effettivo della produzione delle batterie incriminate.

Michael Dell, presidente dell'azienda, ha infatti duramente attaccato Sony affermando che tutte le colpe relative alle batterie fallate sono da imputare solamente all'azienda giapponese e che Dell non ha alcuna responsabilità per l'accaduto.

Un portavoce di Dell si addirittura spinto oltre: "Conosciamo esattamente la causa del problema. Sony ha contaminato le celle delle batterie nella fase di produzione. Le batterie contaminate non sono affidabili, a prescindere dal loro tipo di impiego. Tali batterie, in determinate circostanze, possono prendere fuoco ed è per questo che abbiamo dovuto avviare la campagna di richiamo".

Un rappresentante di Sony ha risposto alle accuse dicendo che la colpa non può essere imputata solamente alla casa giapponese. Il rappresentante ha infatti dichiarato che Sony utilizza le stesse batterie all'interno di alcuni portatili della serie VAIO e che in fase di progettazione è necessario tenere conto di alcune indicazioni importanti per evitare i problemi di surriscaldamento. Secondo Sony gli altri produttori che da essa si riforniscono per le batterie non hanno tenuto conto di queste norme.

Sony ha comunque acconsentito a coprire i costi conseguenti alle campagne di richiamo che Dell e Apple, coinvolta anch'essa, hanno dovuto sostenere per la campagna di richiamo. A seguito dei richiami avviati nello scorso mese, la US Consumer Product Safety Commission ha disposto un'inchiesta per tutte le batterie di notebook prodotte da Sony, nonostante le rassicurazioni di quest'ultima e le dichiarazioni relative alla non necessità di effettuare altre campagne di richiamo.

E' inoltre di oggi la notizia secondo la quale Virgin ha disposto norme restrittive per ammettere i portatili Apple a bordo dei propri aerei. Saranno ammessi solamente i portatili la cui batteria viene rimossa e conservata separatamente. Virgin ha disposto queste norme indistintamente per tutti i portatili Apple, siano essi Powerbook, iBook, MacBook o addirittura gloriosi Pismo e Lombard.

Fonte: Dailytech

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
OmbraShadow16 Settembre 2006, 08:04 #1
Già immagino quante esplosioni, incendi, morti e feriti causeranno le PS£
OmbraShadow16 Settembre 2006, 08:06 #2
...PS3... :P
woodo216 Settembre 2006, 08:33 #3
ma vi pagano per denigrare la ps3? no perchè neanche è uscita è gia si vedono commenti su tutto completamente inutili...
Sig. Stroboscopico16 Settembre 2006, 08:59 #4
Effettivamente la cosa è curiosa... sarebbe interessante capire se effettivamente è dovuto a un "inquinamento" delle celle (vi è cascato dentro un operaio cinese?) o un disguido di comunicazione tra gli ingegneri Sony e quelli delle ditte acquirenti.

La decisione della Virgin è comunque assurda.

Al di là di tutto comunque ancora una volta il sistema di comunicazione si dimostra fallace e contradittorio, vuoi per la disinformazione (non sia mai che manchi la libertà di parola e di espressione per proteggersi nel modo migliore), vuoi per le gravissime e frequenti incomprensioni tecniche.
Cominciano ad esserci veramente troppe unità di misura, protocolli e gruppi addetti alla qualità. Alle aziende costano un botto e assai frequentemente consistono solamente in un marasma di gente che fa riunioni senza utilità reale finale. Con costi che ricadono unicamente sulle spalle dei clienti finali, noi. Tanto più che sono riunioni di Ingegneri e non di Tecnici.

Ciao
dan6616 Settembre 2006, 09:16 #5
Il problema è MOLTO serio. Più del rischio stesso di incendio delle batterie. Qui i casi sono due. O Dell e Apple sono diventate aziende incapaci di produrre apparecchiature HW oppure Sony non solo sbaglia a fabbricare le batterie, ma racconta esplicitamente il falso!
Se è vera la teoria di Dell, allora anche i Vaio (i tanto decantati e costosissimi Vaio) sono a rischio! Solo che Sony nega per non sprofondare ancora di più nella cacca! Anche perchè, in realtà, la stragrande maggioranza dei clienti Sony non sa niente delle batterie difettose, perchè i richiami li hanno fatti Dell e Apple... E magari ci ridacchiano pure sopra sull'amico che ha dovuto cambiare le batterie AH AH AH!!! "Io ho speso di più ma ho una macchina solidissima, mica come i vostri cessi AH AH AH!" BOOOOMM
Questo si chiama marketing sporco.
Se fosse vero che le batterie non sono fuori specifiche, e sono state invece Dell e Apple a fare male il loro lavoro d'ingegnerizzazione, perchè Sony paga le sostituzioni? Non sono mica caramelle... C'è un'immagine da difendere: se fossero sicuri delle loro affermazioni non avrebbero problemi a farsi trascinare in tribunale da Dell e Apple, venendone fuori poi a testa altissima dicendo "le nostre batterie sono le migliori, certo che se non le sanno usare è colpa loro" e via tutti a comprare Sony! Invece, no! Negano, ma pagano... Qui c'è puzza di bruciato... Sarà mica la batteria del portatile?
dan6616 Settembre 2006, 09:21 #6
A proposito di Virgin, possibili spiegazioni:

- Alla Virgin hanno scoperto che un signore arabo salafita debole di reni, con una barbetta corta ed ispida ha acquistato l'80% delle azioni Apple

- La MS ha deciso di allargare ulteriormente il proprio giro d'affari: dopo i lettori MP3 ed i cellulari si getta nella mischia delle compagnie aeree, delle palestre e delle bibite... In tal caso è probabile che vengano vietati sui suddetti aerei e nelle palestre del medesimo gruppo anche gli iPod
CruSheR16 Settembre 2006, 09:22 #7
Sarà tutto quello che vole ma una 10cina di anni fa cose di questo genere
da parte di sony non si sentivano.

Sony è sempre stata sinonimo di qualità e innovazione tecnologica, ciò che li ha sempre distinti dal mercato, oggi acquistare sony spesso vuol dire acquistare prodotti di fascia media, con prezzi di fascia superiore.
woodo216 Settembre 2006, 09:55 #8
mah io ho preso un televisore sony e li vale tutti i suoi soldi...
spammone16 Settembre 2006, 10:17 #9
Originariamente inviato da: dan66

Se fosse vero che le batterie non sono fuori specifiche, e sono state invece Dell e Apple a fare male il loro lavoro d'ingegnerizzazione, perchè Sony paga le sostituzioni? Non sono mica caramelle... C'è un'immagine da difendere: se fossero sicuri delle loro affermazioni non avrebbero problemi a farsi trascinare in tribunale da Dell e Apple, venendone fuori poi a testa altissima dicendo "le nostre batterie sono le migliori, certo che se non le sanno usare è colpa loro" e via tutti a comprare Sony! Invece, no! Negano, ma pagano... Qui c'è puzza di bruciato... Sarà mica la batteria del portatile?


La cosa che poi fa pensare è che Dell e Apple hanno presentato un esposto al ministero dell'economia e del commercio giapponese, se lo fanno devono essere ben sicure di quello che è successo.
joe4th16 Settembre 2006, 10:22 #10
ma allora le batterie "compatibili"...?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^