Cooler Master ErgoStand: raffreddamento per notebook

Cooler Master ErgoStand: raffreddamento per notebook

Cooler Master propone un nuovo supporto per notebook dotato di ventola di raffreddamento, in grado di accogliere portatili da 9 a 17 pollici

di pubblicata il , alle 16:30 nel canale Portatili
Cooler Master
 

Un problema che spesso affligge i sistemi notebook da 17 pollici, specie se soluzioni desktop-replacement in tutto e per tutto, è l'eccessivo calore prodotto dai componenti interni. Sebbene il surriscaldamento sia problema comune di tutti i sistemi portatili, nelle soluzioni da 17 pollici si fa più marcato: trattandosi di prodotti che non fanno della mobilità un punto di forza e, di conseguenza, dell'autonomia operativa, i produttori decidono spesso di implementare soluzioni particolarmente performanti che, di contro, sviluppano una elevata temperatura di esercizio.

Per cercare di ovviare a questo problema, Cooler Master propone la nuova soluzione ErgoStand, un accessorio per portatili fino a 17 pollici di form factor, che si occupa proprio di migliorare il ricircolo d'aria all'esterno del notebook: si tratta di un particolare supporto dotato di un'ampia ventola di areazione da 140 millimetri, che incrementa il flusso d'aria spinto verso la base del portatile. La ventola è regolabile ad una velocità di rotazione da 700 a 1400 giri al minuto.

Il supporto è inclinabile in cinque posizioni, e consente inoltre di innalzare il display all'altezza degli occhi, per poter mantenere una postura più confortevole. Provvisto di particolari staffe per poter accogliere tutti i notebook da 9 a 17 pollici, ErgoStand è inoltre provvisto di 4 porte USB e di un sistema di clip per la gestione dei cavi di eventuali periferiche collegate. L'alimentazione avviene mediante porta USB oppure tramite un connettore dedicato.

La disponibilità al pubblico è prevista per il prossimo mese di maggio ad un prezzo di 39,00 Euro, comprensivi di IVA.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Human_Sorrow14 Aprile 2010, 16:34 #1
carino
Jon Irenicus14 Aprile 2010, 16:37 #2
LOL, una volta per ovviare al problema di surriscaldamento di un portatile di un mio amico che durante una lan si riavviava spesso tirai fuori dal congelatore i ghiaccetti da mettere nel frigo portatile e li avvolsi con asciugamani e ci misi sopra il portatile, e funzionò!
In effetti il pc era di suo zio e si era dimenticato di raccattare anche un sistema di ventole simile a quella della news che aveva...
montanaro7914 Aprile 2010, 16:38 #3
questo tipo di sistemi di raffreddamento non mi hanno mai convinto ...
demon7714 Aprile 2010, 16:49 #4
Originariamente inviato da: montanaro79
questo tipo di sistemi di raffreddamento non mi hanno mai convinto ...


vabbè se hai uno di quei notebook gaming che quando vanno scaldano una cifra si può dire che ha il suo perchè!

Certo che a questo punto anche il semplice conceto di notebook va abbastanza a farsi benedire!!
tiziano8814 Aprile 2010, 16:51 #5
non ho mai sentito di nessuno che ha visto il proprio notebook rompersi a causa del calore.... e non vedo perchè dovrebbe! è solo una leggenda metropolitana messa in giro dai produttori di questa roba inutile... IMHO
nico_198214 Aprile 2010, 17:05 #6
Originariamente inviato da: tiziano88
non ho mai sentito di nessuno che ha visto il proprio notebook rompersi a causa del calore.... e non vedo perchè dovrebbe! è solo una leggenda metropolitana messa in giro dai produttori di questa roba inutile... IMHO

Potrebbe anche non rompersi, ma già alcuni modelli non sono particolarmente freddi d'inverno, d'estate diventano una piastra su cui tenere le mani non è proprio piacevole, senza parlare del confortevole ronzio delle piccole ventole a massimo regime: in entrambi i casi 5-10 °C in meno possono evitarti ore di tortura.
Mi convincono ben poco i due speroni che sembrano stare proprio dove si tengono i polsi.
marco_iol14 Aprile 2010, 17:06 #7
Originariamente inviato da: montanaro79
questo tipo di sistemi di raffreddamento non mi hanno mai convinto ...


Originariamente inviato da: tiziano88
non ho mai sentito di nessuno che ha visto il proprio notebook rompersi a causa del calore.... e non vedo perchè dovrebbe! è solo una leggenda metropolitana messa in giro dai produttori di questa roba inutile... IMHO


Rompersi magari no, essere poco confertevole si - ne vengo da un Amilo 1845 che scaldava come una stufetta in basso a sinistra, in corrispondenza della mano sx, e solo con soluzioni del genere (prima Antec poi cooler master) riuscivo ad attenuare il riscaldamento...
marco_iol14 Aprile 2010, 17:07 #8
Originariamente inviato da: nico_1982
Potrebbe anche non rompersi, ma già alcuni modelli non sono particolarmente freddi d'inverno, d'estate diventano una piastra su cui tenere le mani non è proprio piacevole, senza parlare del confortevole ronzio delle piccole ventole a massimo regime: in entrambi i casi 5-10 °C in meno possono evitarti ore di tortura.
Mi convincono ben poco i due speroni che sembrano stare proprio dove si tengono i polsi.


Abbiamo esposto lo stesso concetto praticamente nello stesso momento
Sghizz14 Aprile 2010, 17:07 #9
da quest'estate ho fritto il pc da 15" c'erano circa 35° se non di +, poi pc sul divanetto mentre vedevo film...Si spegneva ogni 2minuti per il calore, allora presi il raffreddatore di borse termiche (quel rettangolo blu ghiacciato) e lo misi fra il divano e il pc e non si spense +.
Ora se metto un banale gioco e tengo il pc sul letto (le ventole non respirano) dopo 10 min si spegne.
L'avessi mai fritto, visto che penso che la pasta termica sia andata...
Mantis-8914 Aprile 2010, 17:09 #10
Originariamente inviato da: tiziano88
non ho mai sentito di nessuno che ha visto il proprio notebook rompersi a causa del calore.... e non vedo perchè dovrebbe! è solo una leggenda metropolitana messa in giro dai produttori di questa roba inutile... IMHO


Non concordo, ho visto notebook che si spegnevano perchè andavano in protezione termica, e non sono convinto che faccia tanto bene.. Anche il mio andava a 90° sotto sforzo ma per fortuna il problema era il dissipatore pieno di polvere.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^