Chromebook, in arrivo nuovi prodotti con processori Intel Haswell

Chromebook, in arrivo nuovi prodotti con processori Intel Haswell

Tre nuovi Chromebook e un Chromebox in arrivo a breve sul mercato, andando ad ampliare l'offerta di questi particolari sistemi

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Portatili
IntelChromebook
 

Quelli che vanno sotto il nome di Chromebook sono PC portatili molto particolari. Come il nome lascia intuire questi dispositivi integrano il sistema operativo Chrome OS, una scelta decisamente non convenzionale per un notebook, a cui si aggiunge la ancora più anomala condizione di poter essere utilizzati al pieno delle possibilità solo con una connessione web attiva.

Inizialmente guardati con diffidenza da molti, sia per il sistema operativo sconosciuto, sia soprattutto per la necessità di disporre della connessione (poiché tutto si appoggia ad app in cloud), questi sistemi stanno via via salendo nella scala di gradimento del pubblico, soprattutto in USA e negli ambienti universitari. Da notare come il noto sito Amazon, nella versione statunitense, veda al primo posto dei notebook più venduti proprio un modello Chromebook.

Chi si aspettava una battuta di arresto in seguito a un successo molto limitato, fino ad ora, si sbagliava: all'IDF di San Francisco Intel e Google hanno congiuntamente annunciato la commercializzazione di nuovi sistemi basati su sistema operatico Chrome OS, che verranno equipaggiati con processori della famiglia Haswell.

Due modelli di Chromebook saranno realizzati da HP e Acer (rispettivamente HP Chromebook 14 e Acer Chromebook), andando quindi a rinnovare la gamma già presente nei propri listini. Fanno invece il loro debutto nel mondo Chrome OS Toshiba e ASUS, quest'ultima con una soluzione che va a differenziarsi dalla concorrenza.

Non parliamo di Chromebook perché "book" non è: si tratta infatti di un mini sistema (il nome ufficiale sarà ASUS Chromebox) che prevede l'utilizzo desktop collegandoci tastiera e monitor. I nuovi modelli saranno commercializzati al di sotto dei 300 Dollari (versioni solo WiFi).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo12 Settembre 2013, 10:03 #1
ancora chrome os? Ma finora quanti ne hanno venduti di computer basati su questo OS?
dobermann7712 Settembre 2013, 10:21 #2
Se M$ avesse prodotto una simile inutilità,
i M$-haters ne riderebbero per i prossimi secoli.
Pero' l'ha fatta Google...
gomax12 Settembre 2013, 10:26 #3
Per la serie "continuiamo a farci del male"

Ciao
gpat12 Settembre 2013, 10:31 #4
Originariamente inviato da: dobermann77
Se M$ avesse prodotto una simile inutilità,
i M$-haters ne riderebbero per i prossimi secoli.
Pero' l'ha fatta Google...


E infatti ci stanno comunque ridendo tutti sopra dal momento in cui sono stati presentati
mauriziofa12 Settembre 2013, 10:31 #5
Originariamente inviato da: dobermann77
Se M$ avesse prodotto una simile inutilità,
i M$-haters ne riderebbero per i prossimi secoli.
Pero' l'ha fatta Google...


Infatti ai rumors rigurardo Windows 10 nel 2015 cloud tutti a gridare allo scandalo, però il ChromeOs fa capire che lentamente mentre i vecchi programmi win32 diventano servizi cloud, (alcuni esempi: Skype, Office, Photoshop ecc...)
e diventano disponibili quindi su più piattaforme diverse anche il sistema operativo si deve adeguare, chiamare inutilità questo è non capire dove porterà il futuro, si dice "si ma qui abbiamo delle linee internet non consone", vero ma gli smartphone non sono già connessi??? I pc del futuro non saranno tutti dotati di doppia connettività wifi e 3g(4g)? E allora di quale linea non consona stiamo parlando?
Il futuro, volenti o nolenti, sarà il sistema operativo cloud, ci stiamo arrivando piano piano.
dobermann7712 Settembre 2013, 10:34 #6
Originariamente inviato da: mauriziofa
Infatti ai rumors rigurardo Windows 10 nel 2015 cloud tutti a gridare allo scandalo
...
Il futuro, volenti o nolenti, sarà il sistema operativo cloud, ci stiamo arrivando piano piano.


Non nel 2015, di Windows 10 semmai ne parliamo nel 2017/18, non fare confusione solo perché hanno sbagliato il titolo nella news, mettendo due anni anziche' due versioni.
C'e' tempo.
mauriziofa12 Settembre 2013, 10:45 #7
Originariamente inviato da: dobermann77
Non nel 2015, di Windows 10 semmai ne parliamo nel 2017/18, non fare confusione solo perché hanno sbagliato il titolo nella news, mettendo due anni anziche' due versioni.
C'e' tempo.


No no, lo sviluppo di Windows è cambiato nel 2012, si è passati dallo sviluppo triennale a quello annuale, adesso 8.1 per correggere le magagne di 8, poi 9 nel 2014, poi se avrà ancora magagne 9.1 altrimenti direttamente 10 quindi al massimo 2016.

Qui il rumors:
http://www.digitaltrends.com/comput...to-be-cloud-os/
Bluknigth12 Settembre 2013, 10:49 #8
Si c'è tempo, ma intanto questi prodotti stanno crescendo..

E aver fatto un bel po' di esperienza anche se su un numero limitato di utenti non è male per quando la tecnologia sarà matura.

A mio parere l'unico rischio è che di questo passo gli OS mobili (Android su tutti) possano prendere il posto dei sistemi operativi desktop visti i dati di diffusione. E comunque ormai il cloud te lo mettono in qualunque applicazione degli smartphone.

Onestamente non scommetterei troppo su Windows 10, sbaglierò ma MS sta per affrontare una curva discendente dei suoi prodotti perchè nel nuovo mercato (mobile) per quanto si sbracci è sempre in ritardo...

Google la vedo troppo più avanti nel mondo web. Per quanto non mi sia simpatica neppure lei.
dobermann7712 Settembre 2013, 10:50 #9
Main version ogni 3 anni, minor version ogni anno.
Vedrai che Windows 9 il prossimo anno non esce, semmai un 8.2.
s0nnyd3marco12 Settembre 2013, 10:50 #10
Originariamente inviato da: mauriziofa
Il futuro, volenti o nolenti, sarà il sistema operativo cloud, ci stiamo arrivando piano piano.


Non prenderla sul personale, ma col cavolo [sostituiscila pure con un affermazione piu' colorita].
Devono venirmelo ad installare di forza sul pc.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^