BeingWare: Acer punta all'IoT ed alla Realtà Virtuale

BeingWare: Acer punta all'IoT ed alla Realtà Virtuale

Acer conferma in occasione del Computex 2016 gli investimenti nel settore dell'IoT e della Realtà Virtuale. Un progetto dai molteplici ambiti di applicazione dall'analisi dei big-data, alle Smart Cities, al settore automotive, per arrivare alle smart home ed alla Realtà Virtuale.

di pubblicata il , alle 09:55 nel canale Portatili
Acer
 

Tra le aziende interessate all'IoT e della Realtà Virtuale figura Acer che, in occasione del Computex 2016, ha avuto modo di illustrare la sua strategia a riguardo, annunciando diverse iniziative che, in concreto, la attuano. Modelli di business verticale con dispositivi intelligenti e connessi, legati dalla comune trama di BeingWare, nome che identifica la visione unitaria dell'azienda taiwanese sui nuovi emergenti segmenti di mercato. Una visione che parte da una premessa di base, ben illustrata dall'azienda: 

l’Internet delle cose si evolve verso l’Internet degli esseri, una rete uomo centrica basata su un collettivo di intelligence: è quindi necessario dare ai dispositivi intelligenti un nuovo significato

Per raggiungere lo scopo, sottolinea Acer, è necessario, in primo luogo un collegamento cloud che l'azienda offre tramite la piattaforma Acer BYOC e l'integrazione con i servizi che si raggiunge abilitando le applicazioni BeingWare. Tramite tale integrazione, è possibile fornire servizi che si evolvono con l'utente, apprendendo informazioni inviate dai dispositivi connessi che diventano sempre più diffusi in ogni settore.

Automotive

Non si tratta solo di una visione astratta, alla luce degli annunci effettuati da Acer. Si parte dall'ambito automotive con abMax01, un modulo IoT destinato all'integrazione nelle connected car che svolge la funzione di gateway per il cloud. Grazie ad abMax01, le case automobilistiche possono monitorare la flotta di veicoli in tempo reale, svolgere attività di analisi dei big data e pianificare gli interventi di manutenzione prima dell'insorgere del guasto. 

abMax01 integra una scheda SIM per offrire la possibilità ai responsabili IT di inviare aggiornamenti del software e del firmware tramite OTA, in scenari di utilizzo commerciali e consumer. Gli update potrebbero interessare, ad esempio, le mappe cartografiche del sistema di navigazione di bordo o gli aggiornamenti delle app del sistema di infotainment. La possibilità di effettuare aggiornamenti tramite il cloud di BYONC consente di accelerare gli aggiornamenti delle flotte aziendali rispetto alla procedura basata sull'aggiornamento manuale. 

Smart City

Acer ha annunciato due progetti che prevedono l'impiego del cloud e dei dispositivi connessi per migliorare determinati servizi e attività svolte in ambito urbano. Il primo progetto riguarda la realizzazione di un sistema di illuminazione stradale "smart" formato da lampade connesse al cloud che offrono, tramite un sistema di smart management, la possibilità di ottimizzare il consumo energetico. Le lampade sono inoltre in grado di accedersi e spegnersi a seconda delle necessità grazie ad un sistema di rilevamento degli oggetti e possono svolgere attività di monitoraggio ambientale inviando i dati al centro di servizio comunale. 

Il secondo progetto riguarda il monitoraggio di un serbatoio d'aria industriale, dotato di appositi sensori che trasmettono i dati ad un centro di controllo tramite il cloud, riducendo gli interventi sul campo e i rischi di situazioni potenzialmente pericolose per i lavoratori.

Smart Home

L'IoT entra progressivamente nelle case e Acer non manca di cavalcare l'onda del nuovo trend. Al Computex 2016, l'azienda ha presentato diverse applicazioni del cloud BYOC e dei dispositivi "smart" in ambito domestico. Tra i vari esempi, Acer ne cita due espressamente: 

  • Una macchina per il pane "intelligente": scarica dal cloud le ricette e programma la cottura per avere pane fresco in tempo per la sveglia. 
  • Uno smart tracker: aiuta a tenere sotto controllo anziani e bambini, offrendo la possibilità di conoscere quando si allontano da un'area predefinita. Integra inoltre un pulsante di emergenza chi indossa lo smart tracker può attivare in caso di necessità. 

Acer fornisce ai produttori di dispositivi IoT destinati all'integrazione in un sistema smart home la piattaforma cloud, l'infrastruttura per la connettività mondiale, la possibilità di effettuare gli aggiornamenti firmware OTA e l'interfaccia per svolgere attività di analisi dei big data. 

Education

Acer porta avanti il progetto IoT CloudProfessor, destinato all'impiego nel settore dell'istruzione. Si tratta dell'education kit, che ha consentito ad Acer di essere nominata per il "Best Mobile Innovation for Education" in occasione del MWC 2016. Il progetto prosegue con l'introduzione dei nuovi kit CloudProfessor per Windows 10, che introducono il supporto al linguaggio di programmazione Scratch e che si interfacciano con mattoncini da costruzione Gigo e diverso nuovo hardware.

Realtà Virtuale

Chiudono il quadro delle iniziative BeingWare, gli investimenti nel settore della Realtà Virtuale. Acer fa espressamente riferimento alla lettera d'intenti con Starbreeze (ved. precedente news) che darà vita alla creazione di una joint venture per la realizzazione del visore di Realtà Virtuale. Acer chiarisce quale sarà il target di riferimento del visore StarVR, ovvero quello dei professionisti e il mercato dell'intrattenimento basato sulla posizione. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^