Asustek pronta ad effettuare lo spin-off della divisione portatili?

Asustek pronta ad effettuare lo spin-off della divisione portatili?

Asustek è prossima alla cessione delle attività relative alla produzione dei portatili a proprio marchio alla sussidiara Ausalpha

di pubblicata il , alle 10:24 nel canale Portatili
 

Asustek ha intenzione di avviare lo spin-off del business dei portatili a proprio marchio cedendo tutta l'attività alla sussidiaria Asusalpha Computer, attualmente impegnata nella produzione OEM di notebook, mantenendo all'interno tutte le attività relative alla produzione di schede madri e di console di gioco.

La situazione è comunque piuttosto delicata proprio sul versante OEM: Dell ha infatti richiesto ad Asustek di completare lo spin-off entro il primo trimestre del prossimo anno, diversamente il colosso statunitense potrebbe mettere in discussione gli ordinativi per le future partite di notebook. A questo bisogna aggiungere la conclusione, prevista per il mese di novembre, delle forniture dei portatili MacBook ad Apple e le prossime limitate consegne a Toshiba. Nel caso in cui Asusalpha non dovesse riuscire ad agguantare gli ordinativi di Dell, potrebbe perdere rapidamente competitività nel mercato OEM dei portatili.

Le vendite di portatili a marchio Asus sono state motivo di soddisfazione per l'azienda nel corso dei due anni passati, tali da spingere alcuni dei principali clienti OEM della compagnia (come Sony e Apple) a rivolgersi a Foxconn e Quanta Computer.

Il business complessivo del gruppo, anche qualora le performance di Asusalpha dovessero risultare inferiori alle aspettative, sarà comunque supportato dalla produzione di schede madri e di console da gioco per conto terzi.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JohnPetrucci03 Aprile 2007, 11:02 #1
Beh con Asus che fa concorrenza ai suoi stessi clienti, ci credo che alcuni di loro si siano rivolti ad altri (tipo Foxconn e Quanta), ma sinceramente non mi dispiace, i portatili Asus sono di buona qualità e poi quest'azienda produce davvero di tutto per tutti.....soltanto le sue mobo per l'overclock non mi entusiasmano.
r1100rt08 Aprile 2007, 10:40 #2

Gestione ODM marchio proprio

Mi sembra di rivedere la vicenda ACER (vedi spin-off di Winstron) con la differenza che ACER è stata gestita in modo egregio da mangement Italiano mentre ASUS si ostina a far gestire la baracca da manager taiwanesi,veramente incompetenti, che sanno solo fare disastri.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^