Asustek: consegne notebook al di sotto del previsto

Asustek: consegne notebook al di sotto del previsto

Asustek potrebbe mancare l'obiettivo di 3 milioni di notebook a proprio marchio nel 2006. Ottimismo comunque per la seconda metà dell'anno

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:10 nel canale Portatili
 

Asustek Computer sta assistendo, in questa prima metà dell'anno, a consegne al di sotto delle aspettative; tale situazione potrebbe portare la compagnia a mancare l'obiettivo dei tre milioni di notebook a proprio marchio consegnati nell'intero 2006.

Secondo le rilevazioni effettuate da IDC, Asustek avrebbe consegnato mezzo milione di notebook a proprio marchio nel primo trimestre dell'anno, al di sotto delle 600 mila unità fissate come obiettivo. La causa principale, secondo le analisi, è imputabile a vendite non particolarmente entusiasmanti nel canale Europeo per via di un elevato numero di prodotti immessi sul mercato da un concorrente non meglio identificato.

Asustek potrebbe inoltre non essere in grado di raggiungere nemmeno l'obiettivo del secondo trimestre per via di un rilassamento generale del mercato. Secondo le prime stime la compagnia avrebbe consegnato 200-300 mila sistemi notebook in aprile, portando quindi il totale dei notebook a proprio marchio a circa 800 mila per quanto riguarda i primi quattro mesi dell'anno. Le consegne globali, comprensive quindi anche dei notebook realizzati per terze parti, dovrebbero invece attestarsi a quota 1,3 milioni di unità circa.

La compagnia guarda comunque con ottimismo la seconda metà dell'anno, confidando in un volume di consegne di 1,8 milioni di notebook a proprio marchio. Per l'intero 2006 Asustek stima di consegnare ben sei milioni di notebook OEM e own-brand.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tisserand18 Maggio 2006, 15:16 #1
...avrebbe consegnato 200-300 mila sistemi...ma ci si rende conto del significato dei numeri? Si può credere che un'impresa possa fare delle stime in questo modo e con questa differenza? Una cosa è dire 200 mila, tutt'altra cosa è dire 300 mila, una differenza del cinquanta per cento!! Poi si ha un bel dire che la compagnia guarda con ottimismo la seconda parte dell'anno...Mi sembra fantainformazione, capisco che dopo cinque anni vissuti allegramente con tremariemonti...
DevilsAdvocate18 Maggio 2006, 15:25 #2
Originariamente inviato da: tisserand
...avrebbe consegnato 200-300 mila sistemi...ma ci si rende conto del significato dei numeri? Si può credere che un'impresa possa fare delle stime in questo modo e con questa differenza? Una cosa è dire 200 mila, tutt'altra cosa è dire 300 mila, una differenza del cinquanta per cento!! Poi si ha un bel dire che la compagnia guarda con ottimismo la seconda parte dell'anno...Mi sembra fantainformazione, capisco che dopo cinque anni vissuti allegramente con tremariemonti...


Ehm, ma lo hai letto bene? dicono che per il primo trimestre hanno consegnato
500'000 invece di 600'000, e che il secondo trimestre, a causa del mercato,
prevedono consegne minori.
Intanto pero' nei primi 4 mesi ne han consegnati 7-800'000 , il che vuol dire che
per fine anno continuasse ad andargli male farebbero 2,1-2,4 milioni invece di 3 milioni.

NON E' il 50% di differenza, cosi' come non lo e' tra 300 mila e 200 mila, rifatti
i calcoli, sei tu che fai fantainformazione (tra 300 e 200 la percentuale giusta e' 66,66 %,
non la meta' ma due terzi, la differenza e' del 33,33 %, cioe' un terzo).
JohnPetrucci18 Maggio 2006, 15:25 #3
Certo in Europa la concorrenza a livello di portatili è a dir poco agguerrita, marchi come Acer e Hp sembrano tenere le redini, e chi segue come Asus, Sony, Fujtsu Siemens etc., deve spartirsi una torta molto più piccola.
Cmq io ritengo i portatili Asus di buona qualità in genere, e di sicuro li preferirei agli Acer soprattutto per la deludente assistenza di quest'ultima, anche se a quanto ne so su questo servizio non ci sono differenze enormi tra i 2 marchi, con un vantaggio però a favore di Asus.
Pashark18 Maggio 2006, 15:26 #4
Per forza vendono meno! Non si trovano nei negozi fisici, niente catene di grossa distribuzione (CDC, MW, EUR)... solo online (CHL, SD, BOW).

P.S. Ma si possono mettere le sigle dei negozi? Nel caso scusate mod.
Pashark18 Maggio 2006, 15:28 #5
Originariamente inviato da: JohnPetrucci
Certo in Europa la concorrenza a livello di portatili è a dir poco agguerrita, marchi come Acer e Hp sembrano tenere le redini, e chi segue come Asus, Sony, Fujtsu Siemens etc., deve spartirsi una torta molto più piccola.
Cmq io ritengo i portatili Asus di buona qualità in genere, e di sicuro li preferirei agli Acer soprattutto per la deludente assistenza di quest'ultima, anche se a quanto ne so su questo servizio non ci sono differenze enormi tra i 2 marchi, con un vantaggio però a favore di Asus.

Asus è molto meglio in assistenza, senza dubbio. E te lo dico dalla parte di un interno della catena di distribuzione.
McGraw18 Maggio 2006, 15:32 #6
I notebook Asus mi hanno sempre soddisfatto per qualità e assemblaggio dei componenti, poi non é facile con altri marchi ritrovarsi: borsa, mouse, 2 anni di garanzia e tutti i software su i cd compresi nel prezzo. Attualmente nel listino mi sembra che ci sia carenza di modelli con nuove gpu dedicate abbastanza potenti in accoppiata a schermi di buona risoluzione (salvo per i 17" cmq credo che con qualche novità stratetigica riuscirà a centrare l'obiettivo...
JohnPetrucci18 Maggio 2006, 15:49 #7
Originariamente inviato da: Pashark
Asus è molto meglio in assistenza, senza dubbio. E te lo dico dalla parte di un interno della catena di distribuzione.

Bene il fatto che tu mi porti la tua testimonianza positiva in merito all'assistenza Asus sui notebook mi rincuora, almeno non sono molti i marchi che ti deludono in tal senso come Acer, facendoti pregare dopo l'acquisto che il tuo portatile non si guasti nemmeno sulle fesserie.
Ritengo che l'assistenza sia fondamentale e non conti solo il prezzo d'acquisto, e quindi un marchio come Asus in quest'ambito è un'ottima scelta.
Pashark18 Maggio 2006, 15:57 #8
Originariamente inviato da: JohnPetrucci
Bene il fatto che tu mi porti la tua testimonianza positiva in merito all'assistenza Asus sui notebook mi rincuora, almeno non sono molti i marchi che ti deludono in tal senso come Acer, facendoti pregare dopo l'acquisto che il tuo portatile non si guasti nemmeno sulle fesserie.
Ritengo che l'assistenza sia fondamentale e non conti solo il prezzo d'acquisto, e quindi un marchio come Asus in quest'ambito è un'ottima scelta.

Poi il caso sfortunato può sempre capitare, ma statisticamente Asus, Hp, Sony e Toshiba si comportano meglio delle altre.
EskevarMkDrake18 Maggio 2006, 17:13 #9

[OT] La percentuale

Originariamente inviato da: DevilsAdvocate
NON E' il 50% di differenza, cosi' come non lo e' tra 300 mila e 200 mila, rifatti
i calcoli, sei tu che fai fantainformazione (tra 300 e 200 la percentuale giusta e' 66,66 %,
non la meta' ma due terzi, la differenza e' del 33,33 %, cioe' un terzo).


Scusa Devil, ma dipende da come la vedi
E' vero quello che dici tu, cioe' che 200.000 e' il 66.666% di 300000...
ma e' anche vero che 300000 e' il 150% di 200000...
Dipende dal valore che parti...
Questo infatti ritorna col discorso dell'iva 20%...
Il prezzo dei negozi e' comprensivo di iva, ma per toglierlo non puoi fare il prezzo finale -20% (il suo intendo), ma dividerlo per 1,2 che e' ben diverso

Ciauz
DevilsAdvocate18 Maggio 2006, 19:04 #10
Originariamente inviato da: EskevarMkDrake
Scusa Devil, ma dipende da come la vedi
E' vero quello che dici tu, cioe' che 200.000 e' il 66.666% di 300000...
ma e' anche vero che 300000 e' il 150% di 200000...
Dipende dal valore che parti...
Questo infatti ritorna col discorso dell'iva 20%...
Il prezzo dei negozi e' comprensivo di iva, ma per toglierlo non puoi fare il prezzo finale -20% (il suo intendo), ma dividerlo per 1,2 che e' ben diverso

Ciauz

Hai mai visto qualcuno scriverti "120 Euro, I.V.A. al 18% gia' inclusa"? Se critichi le stime di
qualcuno cerchi l'errore che ha fatto su questa stima non fai il rapporto al contrario per farlo
risultare un dato piu' grosso..... (il motivo per cui lo ha fatto lo ignoro, comunque coi
numeri si possono fare un sacco di giochetti interessanti, c'e' pure chi giocando
con i quadrati e le radici ti dimostra che 1 = -1 ....).

Tra l'altro il concetto di stima credo lo conoscano tutti, e credo che piu' o meno tutti qua
sappiano che quando si nominano le "stime" non si parla di numeri esatti ma di dati
passibili ad errori piu' o meno grossi (accentuati in questo caso dalla risposta di mercato).

Continuo a non vedere proprio cosa c'entri tirare in ballo la "fantainformazione" o la
"disinformazione", asus ha tutto il diritto di essere ottimista se prevede che quest'anno
vendera' piu' dell'anno scorso, nonostante le stime "troppo ottimistiche".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^