ARM e SoC presto anche su PC, una nuova esperienza di utilizzo

ARM e SoC presto anche su PC, una nuova esperienza di utilizzo

Le soluzioni SoC basate su architettura ARM porteranno allo sviluppo di nuovi prodotti che potranno andare a modificare sensibilmente l'esperienza di utilizzo PC

di pubblicata il , alle 14:04 nel canale Portatili
ARM
 

Diversi produttori di livello mondiale, tra cui Samsung Electronics, Toshiba, Acer e Austek hanno in progetto, secondo quanto rportato da Digitimes a questo indirizzo, lo sviluppo di soluzioni notebook basate su architettura ARM: i prodotti, se le previsioni venissero confermate, potrebbero arrivare sul mercato già entro la fine del 2011.

Ad onor del vero soluzioni ARM erano già comparse sul mercato alcuni anni fa, con sistema operativo Android. La scarsa richiesta e il poco successo incontrato fecero da deterrente e stroncarono sul nascere questo filone.

L'importante crescita prestazionale che le soluzioni ARM hanno conosciuto, con il passaggio da proposte a single core in favore di soluzioni con due o quattro core, oltre alla sempre maggiore integrazione dell'architettura ARM all'interno di SoC di molteplici produttori, permette oggi di garantire una potenza di calcolo sufficiente a rendere l'esperienza di utilizzo decisamente migliore.

Asustek avrebbe già in progetto una soluzione con display da 13" e basata su piattaforma ARM (Tegra 2) con sistema operativo Android. Secondo quanto riportato dalla fonte, inoltre, sonno molti i produttori che arriveranno sul mercato con notebook basati su architettura ARM e che saranno in grado di fornire tali soluzioni con un prezzo inferiore ai 299 dollari americani. Le piattaforme impiegate saranno ovviamente Tegra 2 di NVIDIA e quelle sviluppate da Qualcomm e Texas Instruments.

A rafforzare le indiscrezioni riportate da Digitimes ci pensa anche David Kirk, ex Chief Scientist di NVIDIA e ora NVIDIA Fellow. Nel corso della Supercomputing Conference, infatti, Kirk ha espresso in modo chiaro la propria posizione e il suo pensiero.

Le GPU, ad oggi ancora il core business di NVIDIA, coninueranno ad esistere ma dovranno evolversi. A cambiare drasticamente sarà comunque l'esperienza di utilizzo da parte dell'utente finale, grazie alla sempre più massiccia diffusione delle soluzioni SoC.

"Chiaramente l'esperienza di utilizzo del PC sarà completamente rivoluzionata e dominata dai SoC basati su architettura ARM e con GPU. Queso sta già succedendo oggi e potrà solo migliorare grazie alle migliorie che apporteremo e al supporto di Windows. Questo non implica però che il mercato CPU e GPU dedicate morirà, anzi, rimarrà ancora per molto tempo", ha affermato David Kirk.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
diabolik198123 Giugno 2011, 14:06 #1
Finchè non uscirà Win8 queste soluzioni faranno la stessa fine dei predecessori e dei netbook linux-based.
megawati23 Giugno 2011, 14:24 #2
Win8 è una minestra riscaldata. Non avrà grossi effetti né sul mercato notebook né su quello dei PC.

Se riescono a dare prestazioni decenti, i SoC ARM potranno davvero rimpiazzare gli x86 nei notebook. Specie se i consumi, come sembra, saranno molto molto bassi. Finalmente avremo notebook LEGGERI e SOTTILI... era ora.

Phantom II23 Giugno 2011, 14:37 #3
Originariamente inviato da: megawati
Win8 è una minestra riscaldata. Non avrà grossi effetti né sul mercato notebook né su quello dei PC.

Minestra riscaldata o meno, fino a quando le piattaforme ARM non potranno contare su Windows, la gente continuerà a lasciare questi prodotti sullo scaffale (per come la vedo io sbagliando).
David Kirk non ha citato il supporto di Microsoft a caso.
Fabiano199123 Giugno 2011, 14:38 #4
@diabolick
Come non quotare..non vi è ancora nessun S.O 'all'altezza ' oltre android per le soluzioni soc.
se vogliono poi introdurre i soc su notebook figuriamoci con S.O android! mi sembra una grossa sciocchezza..non lo comprerò io di certo..avrei capito di più per netbook..qualcuno lo avrebbero fregato.. ma proprio per notebook non ci siamo! mi dispiace ma voglio che un HW decente sia supportato da s.o decente, e l'unico sarà windows 8.
appleroof23 Giugno 2011, 14:42 #5
Cavolo questa sarebbe davvero una prima seria "minaccia" agli x86, una volta che uscirà win8....
axel_8323 Giugno 2011, 14:51 #6
Caspita, Samsung Electronics, Toshiba, Acer e Austek, mi aspettavo di leggere anche Apple fra questi nomi, sapendo che sta già testando A5 sull'Air.

Credo che il fallimento dei primi netbook linux based fosse dovuto, in gran parte, al fatto che la distro linux installata era scandalosa.

Una votla messe in esposizione nei centri commerciali, queste soluzioni Notebook ARM Based, se avessero una piacevole esperienza d'uso, un buon bacino di App e, come mi attendo, ottima autonomia, anche nel multimedia, a 299 dollari, potrebbero ritagliarsi una notevole fetta di mercato.
dwfgerw23 Giugno 2011, 15:04 #7
x axel_83

E' stremamente probabile che ci sia anche Apple, ma non viene inclusa perchè, a differenza degli altri, Apple realizza tutto compreso la parte fondamentale ossia il sistema operativo e non vende i propri SoC a terzi.

Apple è stata uno dei fondatori e primissimi clienti di ARM ad inizi anni 90 e non ci penserà due volte a switchare ad ARM quando questa sarà matura per entrare nel segmento Mac/PC. Già oggi OS X Lion e iOS si ispirano a vicenda e si stanno fondendo, con app di OSX che arrivano su iOS ed esperienza d'suo di iOS che confluisce in OS X
boboviz23 Giugno 2011, 15:08 #8
Originariamente inviato da: megawati
Win8 è una minestra riscaldata.


E tu come lo sai? Hai avuto modo di provare in anteprima la versione definitiva? Hai sbirciato i sorgenti???
loripod23 Giugno 2011, 15:09 #9
arm e tutti questi SoC sono inutili finché non ci sarà il supporto a windows anche se alla fine ci sarà il supporto la vedo difficile emulare applicazioni per i processori x86...
deviljack223 Giugno 2011, 15:26 #10
tanto per la maggior parte degli utente avere un x86 o un ARM non cambia assolutamente NIENTE. basta avere la solita interfaccia "user-friendly" e sono apposto. Intel-AMD-ARM che sia a loro basta che funzioni come sono abiutati a operare

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^