App Android funzionanti su tutti i nuovi Chromebook dal 2017 in poi

App Android funzionanti su tutti i nuovi Chromebook dal 2017 in poi

Google ha annunciato che le app Android e il Google Play Store saranno supportati da tutti i Chromebook che verranno rilasciati dal 2017 in poi

di pubblicata il , alle 18:31 nel canale Portatili
ChromebookGoogle
 

Meno di un anno fa Google ha annunciato che Google Play Store e le app di Android sarebbero state supportate sui Chromebook. La compagnia ha adesso espanso la feature su tutti i nuovi dispositivi, su cui il supporto viene adesso garantito. Secondo la lista aggiornata tutti i nuovi modelli che verranno commercializzati nel 2017 supporteranno l'enorme parco applicazioni del sistema operativo del robottino verde.

Chromebook Pixel

Sapevamo che questo sarebbe successo, e adesso Google offre una sorta di conferma sulle tempistiche dell'adozione della funzionalità in larga scala. Al CES, ad inizio gennaio, sono stati annunciati alcuni nuovi modelli della categoria di portatili con Chrome OS, fra cui due nuovi Acer Chromebook e i dispositivi Samsung Chromebook Plus e Pro. Questi modelli verranno distribuiti al pubblico con Play Store preinstallato e con piena compatibilità alle app Android.

La pagina Chromium Projects ha inoltre aggiornato la lista dei vecchi Chromebook che supportano le app del robottino verde, aggiungendo le voci ASUS Chromebook Flip, Acer Chromebook R11/C738T e il Google Chromebook Pixel 2. Al momento manca l'originale Chromebook Pixel che ha fatto il suo debutto ormai nel "lontano" 2013. Per quel modello è probabile che Google non rilascerà mai l'update per abilitare il supporto ufficiale al Google Play Store.

Google ha già dichiarato che le app Android funzioneranno solamente sui modelli di Chromebook più moderni ed è stata una decisione intenzionale lasciar fuori i vecchi sistemi, a prescindere dalla loro potenza computazionale. Il Chromebook Pixel originale ha un hardware più veloce di molti dei Chromebook che vantano il supporto al Google Play Store, tuttavia sarebbe ben più dispendioso continuare a supportare con nuove feature un dispositivo vecchio ormai quasi 4 anni.

Questo non significa però che Chromebook Pixel sia ormai da buttare. Google garantisce infatti aggiornamenti al sistema operativo per un massimo di cinque anni dalla data del debutto attraverso la sua politica Auto Update e, anche se non sarà compatibile con le app Android, rimarrà ancora per qualche tempo una macchina di tutto rispetto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marchigiano24 Gennaio 2017, 21:45 #1
inizia a interessarmi il chromebook, ma ancora non ho capito cosa fa in più di un tablet con tastiera fisica
demikiller24 Gennaio 2017, 22:14 #2
il ciclo della vita di ogni dispositivo google fa veramente pena, Apple incluso.
Bisogna invece seguire l'esempio del ciclo di vita di windows 7 che è in grado di girare sui nuovi programmi offerti per windows 10.
bonzoxxx24 Gennaio 2017, 22:40 #3
interessanti, per lo meno si un pelo meno legati ad internet (dato che da noi latita il wifi gratis ovunque)

Rimane da vedere cosa offrono in più di un BUON tablet con una BUONA tastiera degna di questo nome, ciononostante l'apertura alle app android mi sembra una cosa positiva.
GTKM24 Gennaio 2017, 23:46 #4
Mah, a me l'idea non fa impazzire. E anch'io mi chiedo perché preferire un Chromebook ad un tablet, a 'sto punto.
plunderstorm25 Gennaio 2017, 00:39 #5
ho hp chromebook 13, lo uso per lavoro, e mi ci trovo bene, tutto quello che mi serve è sostanzialmente online.
Ottima autonomia, schermo 3200x1800, tastiera retroilluminata, leggero.
Qualche app sicuramente non fa male!
LMCH25 Gennaio 2017, 09:21 #6
Originariamente inviato da: GTKM
Mah, a me l'idea non fa impazzire. E anch'io mi chiedo perché preferire un Chromebook ad un tablet, a 'sto punto.


Se non sbaglio i Chromebook hanno gli aggiornamenti del SO, storage su cloud,backup e sicurezza dei dati gestiti da Google a livello di sistema, non di singola app, inoltre le app "chromebook" dovrebbero essere gestite separatamente da quelle Android (con vantaggi in termini di sicurezza se la cosa è gestita bene).
bonzoxxx25 Gennaio 2017, 09:29 #7
Bellino, hai la versione con Core m3-6y30 e 4 GB RAM?

Devo trovare un modo per testare chrome os, non l'ho mai visto "live"
Pino9025 Gennaio 2017, 09:42 #8
Originariamente inviato da: demikiller
il ciclo della vita di ogni dispositivo google fa veramente pena, Apple incluso.
Bisogna invece seguire l'esempio del ciclo di vita di windows 7 che è in grado di girare sui nuovi programmi offerti per windows 10.


Chrome OS offre supporto per 5 anni dall'acquisto del prodotto.

Originariamente inviato da: bonzoxxx
interessanti, per lo meno si un pelo meno legati ad internet (dato che da noi latita il wifi gratis ovunque)

Rimane da vedere cosa offrono in più di un BUON tablet con una BUONA tastiera degna di questo nome, ciononostante l'apertura alle app android mi sembra una cosa positiva.


Originariamente inviato da: GTKM
Mah, a me l'idea non fa impazzire. E anch'io mi chiedo perché preferire un Chromebook ad un tablet, a 'sto punto.


ChromeOS è un sistema desktop a tutti gli effetti, che si differenzia dai tablet android per:
* Aggiornamenti: sono di sistema, regolari e gestiti da Google e non dal produttore (5 anni garantiti per ogni prodotto)

* Applicativi: si possono installare applicativi desktop liberamente disponibili per gnu/linux come ad esempio GCC nelle sue varie versioni, IDE supportati da GNU, firefox desktop, ecc ecc Per quello che ne so io c'è una sola incompatibilità (nei soli sistemi basati su soc ARM): vlc non ci gira.

* Sistema: è un vero os desktop gnu/linux, supporto nativo a mouse e gestures col mouse, finestre, sicurezza, gestione della memoria (tipo che non ti chiude le applicazioni ad cazzum), supporto a periferiche, multi-monitor vero e nativo, ecc ecc

* Plus: possibilità di fare un chroot e installare il sistema linux che si preferisce in 2 click (vd. crouton)

Questo per sintetizzarne i punti salienti, probabilmente sto tralasciando qualcosa.

Originariamente inviato da: bonzoxxx
Bellino, hai la versione con Core m3-6y30 e 4 GB RAM?

Devo trovare un modo per testare chrome os, non l'ho mai visto "live"


Io lo uso da anni e mi trovo molto bene. Devo dire che l'ottimizzazione soprattutto lato energetico è davvero notevole.
GTKM25 Gennaio 2017, 10:05 #9
Originariamente inviato da: Pino90
ChromeOS è un sistema desktop a tutti gli effetti, che si differenzia dai tablet android per:
* Aggiornamenti: sono di sistema, regolari e gestiti da Google e non dal produttore (5 anni garantiti per ogni prodotto)

* Applicativi: si possono installare applicativi desktop liberamente disponibili per gnu/linux come ad esempio GCC nelle sue varie versioni, IDE supportati da GNU, firefox desktop, ecc ecc Per quello che ne so io c'è una sola incompatibilità (nei soli sistemi basati su soc ARM): vlc non ci gira.

* Sistema: è un vero os desktop gnu/linux, supporto nativo a mouse e gestures col mouse, finestre, sicurezza, gestione della memoria (tipo che non ti chiude le applicazioni ad cazzum), supporto a periferiche, multi-monitor vero e nativo, ecc ecc

* Plus: possibilità di fare un chroot e installare il sistema linux che si preferisce in 2 click (vd. crouton)

Questo per sintetizzarne i punti salienti, probabilmente sto tralasciando qualcosa.



Io lo uso da anni e mi trovo molto bene. Devo dire che l'ottimizzazione soprattutto lato energetico è davvero notevole.


Devo essermi perso qualcosa: sapevo che ChromeOS facesse girare solo applicazioni scritte in HTML5 + il resto, anche se, di fatto, è una Gentoo con Chrome in fullscreen.
bonzoxxx25 Gennaio 2017, 10:06 #10
Originariamente inviato da: Pino90
Chrome OS offre supporto per 5 anni dall'acquisto del prodotto.

ChromeOS è un sistema desktop a tutti gli effetti, che si differenzia dai tablet android per:
* Aggiornamenti: sono di sistema, regolari e gestiti da Google e non dal produttore (5 anni garantiti per ogni prodotto)

* Applicativi: si possono installare applicativi desktop liberamente disponibili per gnu/linux come ad esempio GCC nelle sue varie versioni, IDE supportati da GNU, firefox desktop, ecc ecc Per quello che ne so io c'è una sola incompatibilità (nei soli sistemi basati su soc ARM): vlc non ci gira.

* Sistema: è un vero os desktop gnu/linux, supporto nativo a mouse e gestures col mouse, finestre, sicurezza, gestione della memoria (tipo che non ti chiude le applicazioni ad cazzum), supporto a periferiche, multi-monitor vero e nativo, ecc ecc

* Plus: possibilità di fare un chroot e installare il sistema linux che si preferisce in 2 click (vd. crouton)

Questo per sintetizzarne i punti salienti, probabilmente sto tralasciando qualcosa.

Io lo uso da anni e mi trovo molto bene. Devo dire che l'ottimizzazione soprattutto lato energetico è davvero notevole.


Direi che mi hai spiegato tutto in maniera eccellente.
Resta solo da attendere qualche offerta e prenderlo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^