Ancora novità per le piattaforme UMPC Intel

Ancora novità per le piattaforme UMPC Intel

Intel traccia la roadmap fino al 2010: consumi fino a venti volte inferiori per la piattaforma 'Moorestown'

di pubblicata il , alle 15:44 nel canale Portatili
Intel
 

Le novità per le piattaforme UMPC di Intel sono state da poco presentate all'IDF di Pechino, come vi abbiamo riportato nel report dedicato. Mentre le novità, basate su processori 'Stealey', sono in arrivo sul mercato entro i prossimi mesi, l'azienda statunitense guarda più avanti e traccia la roadmap fino al 2010, annunciando, come riportato da The Register, una riduzione del consumo di bene venti volte rispetto ai dispositivi basati su processore Celeron-M (ad esempio l'attuale Samsung Q1).

Quindi dopo i processori Stealey, che di base hanno la struttura del Pentium M 'Dothan', nel corso del 2008 arriverà la piattaforma 'Menlow' costruita da zero pensando alle esigenze degli UMPC, studiata e sviluppata per poter garantire la più elevata portabilità possibile, ricercando quindi sia elevata potenza elaborativa e massimo risparmio energetico.

Per il 2009-2010 è già prevista una piattaforma che succederà alla Menlow, che pare si chiamerà 'Moorestown', che dovrebbe integrare il processore e gli altri sistemi in un unico chip e promette consumi venti volte inferiori agli UMPC attualmente in commercio e cinque volte inferiori ai computer ultra portatili futuri su piattaforma Menlow. Il tutto naturalmente supportando pienamente un sistema operativo come Microsoft Windows Vista. A quanto pare il comparto dei dispositivi portatili, assieme a quello dei notebook, rappresenta la maggiore opportunità di crescita per Intel nei prossimi anni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
faber8007 Maggio 2007, 15:56 #1
consumi bassissimi, alta potenza di calcolo, elevata portatilità,.......

meraviglioso!! dovrebbero fare però un corso di formazione ai "geni" che sfornano le attuali schede video vetuste, ingombranti, rumorose, e dal consumo spropositato, senza contare i costi da monopolio.....

insegnategli cosa significa progresso tecnologico, grazie....
Mercuri007 Maggio 2007, 16:04 #2
meraviglioso!! dovrebbero fare però un corso di formazione ai "geni" che sfornano le attuali schede video vetuste, ingombranti, rumorose, e dal consumo spropositato, senza contare i costi da monopolio.....


Finché ci sono i "geni" che le comprano...
faber8007 Maggio 2007, 16:33 #3
Commento # 2 di: Mercuri0

.....la critica naturalmente andrebbe anche a loro, ma nessuno può dire ad un altro come spendere i suoi soldi;

il discorso per chi le produce è invece diverso, gente che la mattina si alza, ed invece di inventare nuove gpu, riduzione dei nanometri, dissipazioni alternative,........ si mette a fare dei fornetti pescando vecchie progettazioni, arrivando al punto di overcloccarle di qualche Mhz, e vendendole 6-700 euro. Spingere i Mhz in una tecnologia ormai arrivata al tramonto nn porterà a niente, e l'altro "genio" che la compra, se ne accorge solo dopo l'acquisto, ovvero mentre esce un nuovo gioco e nota...

"perbacco, la mia 8800 UltraBis platinum extra fondente ha perso 10 fps aumentando la risoluzione", devo cambiare scheda, prenderò la NUOVA 8800 UltraTris platinum extra fondente_2 (che è uguale alla prima),ove hanno spinto il clock di 3 Mhz, e aggiunto un ventilatore, occupando l'equivalente di 6 slot..........Bella 'sta scheda

Per loro questo è il progresso tecnologico, che tristezza....
demon7707 Maggio 2007, 17:42 #4

@ Faber80

Calma coi commenti facili..

chi progetta prcessori video non è certo l'ultimo arrivato: lo sanno benissimo che un processore meno consuma meglio è..

Quello che forse sfugge a molti è che ina GPU ha una struttura completamente diversa da una cpu e soprattutto ha una quantità di transistors mostruosamente maggiore..

Facendo un paragone: è come prendere un motore diesel da un locomotore e pretendere di farlgi fare 20 Km con un litro.. difficiluccio eh?
faber8007 Maggio 2007, 17:59 #5
Commento # 4 di: demon77

infatti ...... forse senza volerlo, hai centrato il discorso:

perchè prendere ancora il vecchio locomotore?, perchè non sfuttare il bludiesel, l'idrogeno, la macchina elettrica,........

perchè se nn hanno motivo/concorrenza, per loro nn è un problema offrirti quella roba là al prezzo deciso arbitrariamente....

Riguardo il tuo discorso sulla complessità della Gpu, so benissimo che non montano i Lego, ma allora perchè Ati già pensa all R650 a 65 nm? Invidia sta ancora lì a darti i 90 nm che diventano, a quelle frequenze veri e propri ammassi di corrente. Basta che supportano le directx10 che alcuni gridano al miracolo tecnologico,.....
Nn sono gli ultimi arrivati, ma nn sono certo i migliori.

Secondo te le attuali schede video di punta sono tecnologicamente avanzate rispetto quelle più basse, tralasciando overclock e pixel shader?
demon7707 Maggio 2007, 19:09 #6
Originariamente inviato da: faber80
Commento # 4 di: demon77

infatti ...... forse senza volerlo, hai centrato il discorso:

perchè prendere ancora il vecchio locomotore?, perchè non sfuttare il bludiesel, l'idrogeno, la macchina elettrica,........

perchè se nn hanno motivo/concorrenza, per loro nn è un problema offrirti quella roba là al prezzo deciso arbitrariamente....

Riguardo il tuo discorso sulla complessità della Gpu, so benissimo che non montano i Lego, ma allora perchè Ati già pensa all R650 a 65 nm? Invidia sta ancora lì a darti i 90 nm che diventano, a quelle frequenze veri e propri ammassi di corrente. Basta che supportano le directx10 che alcuni gridano al miracolo tecnologico,.....
Nn sono gli ultimi arrivati, ma nn sono certo i migliori.

Secondo te le attuali schede video di punta sono tecnologicamente avanzate rispetto quelle più basse, tralasciando overclock e pixel shader?


Aspetta.. non intendevo questo;
Il punto è questo: il pregio del locomotore è che tira fuori una potenza della miseria, il rovescio della medaglia è che consuma un sacco.. di gasolio, corrente o quello che vuoi..
Pur adottando la migliore tecnologia non si scappa: fin che sta in idle consuma poco ma quando serve la potenza non scappi...
Willy_Pinguino07 Maggio 2007, 20:30 #7
Ma i "computer on a chip" non sono una vecchia idea di via e di altri prima di loro???
cos'è? è scaduto (o visto che si parla del 2009, scadrà qualche brevetto???

con un chip del genere è ovvio che i costi di produzioni calano, i consumi pure, forse crescono le prestazioni, ma di sicuro... quei chip a noi consumatori costeranno un sacco di soldi... e non venite a dirmi che è il costo della ricerca...

ci fanno pagare centinaia se non migliaia di euro pochi centimetri quadrati di silicio... ma i costi non son dovuti alle difficoltà costruttive, ci sono solo i brevetti che impediscono ai concorrenti di lottare sui prezzi, e il brand fa il resto, facendo si che i piccoli periscano mentre i colossi prosperano...

che succederebbe se AMD e Intel si accordassero per alzare i prezzi???
vaio-man07 Maggio 2007, 21:01 #8
che dovrebbero dare tutti e due un sacco di soldi all'antitrust americana, e fidati che ne sgancerebbero parecchi
Scrambler7708 Maggio 2007, 01:23 #9
Originariamente inviato da: faber80
Commento # 2 di: Mercuri0

.....la critica naturalmente andrebbe anche a loro, ma nessuno può dire ad un altro come spendere i suoi soldi;

il discorso per chi le produce è invece diverso, gente che la mattina si alza, ed invece di inventare nuove gpu, riduzione dei nanometri, dissipazioni alternative,........ si mette a fare dei fornetti pescando vecchie progettazioni, arrivando al punto di overcloccarle di qualche Mhz, e vendendole 6-700 euro. Spingere i Mhz in una tecnologia ormai arrivata al tramonto nn porterà a niente, e l'altro "genio" che la compra, se ne accorge solo dopo l'acquisto, ovvero mentre esce un nuovo gioco e nota...

"perbacco, la mia 8800 UltraBis platinum extra fondente ha perso 10 fps aumentando la risoluzione", devo cambiare scheda, prenderò la NUOVA 8800 UltraTris platinum extra fondente_2 (che è uguale alla prima),ove hanno spinto il clock di 3 Mhz, e aggiunto un ventilatore, occupando l'equivalente di 6 slot..........Bella 'sta scheda

Per loro questo è il progresso tecnologico, che tristezza....


[U]Oggi [/U]nVidia overclocca di poco le sue G80 perchè [U]oggi [/U]non c'è nessuno in grado di contrastare la sua supremazia... Non è questione di progresso ne di "geni", ma di marketing.

Per le frequenze che ha oggi, G80 va bene ancora a 90nm... Quando sarà necessario, un die + piccolo gli consentirà di superare il GHz. Ati pensa [U]oggi [/U]ai 65nm perchè ha bisogno [U]oggi [/U]di frequenze sensibilmente più alte per contrastare G80 (vedi 2900XT).

Infine, stando al tuo discorso, anche AMD/ATi è ben fornita di "geni": tra 2900XT e XTX non c'è differenza apparte qlc MHz in + e qlc Mb di ram. Stesso dicasi per gli ultimi Athlon64...

Nonostante i trascorsi, l'unica impegnata seriamente in fatto di risparmio energetico è proprio Intel, sia nel settore desktop che in quello mobile. Gli altri settori, oggi, non hanno (e non credo che avranno mai) una forte competitività in termini di consumi, ma solo in termini di potenze dissipate...

P.S: grazie per avermi dato del "genio"... la cosa mi lusinga.
Scrambler7708 Maggio 2007, 01:32 #10
Originariamente inviato da: Willy_Pinguino
ci fanno pagare centinaia se non migliaia di euro pochi centimetri quadrati di silicio... ma i costi non son dovuti alle difficoltà costruttive, ci sono solo i brevetti che impediscono ai concorrenti di lottare sui prezzi, e il brand fa il resto, facendo si che i piccoli periscano mentre i colossi prosperano...


Che palle dai... Negli ultimi 2 anni abbiamo visto triplicare le potenze di calcolo delle ns cpu, con consumi dimezzati... Tutto questo significa spendere milioni di dollari in ricerca e sviluppo, integrazione, macchine, materiali, tempo e risorse.

Dire che ci fanno pagare centinaia di euro pochi pezzetti di silicio è troppo riduttivo perchè possa essere considerato un discorso serio...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^