AMD, la risposta a NAPA si chiama Yamato

AMD, la risposta a NAPA si chiama Yamato

Yamato è il nome della piattaforma presentata da AMD, basata su processore Turion64 dual-core con memory controller, nata per competere con NAPA di Intel nel mondo dei PC portatili

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 11:02 nel canale Portatili
IntelAMD
 

Anche il mondo dei PC portatili sta per essere travolto dal "ciclone" dual-core, dopo un periodo di un paio di anni che ha visto come protagonista indiscussa del settore la piattaforma Centrino nelle varie evoluzioni basate in ogni caso su processori a singolo core. Grande l'attesa per la nuova piattaforma NAPA, che porterà diversi aggiornamenti, fra cui quello più importante l'adozione di una CPU dual-core con nome in codice Yonah. Gli occhi sono tutti puntati all'evento Intel del 5 di gennaio al CES di Las Vegas,in seguito al quale si saprà, o meglio, si potrà parlare in modo approfondito di tale piattaforma.

Hardware Upgrade sarà presente all'evento e si impegnerà per fornire una copertura informativa il più possibile approfondita e tempestiva.

Dal Giappone, in sordina rispetto agli squilli di trombe e al clamore che accompagna NAPA ormai da qualche mese, giunge la risposta di AMD, riportata sulle pagine di PC Watch (in lingua giapponese, fortemente consigliato l'utilizzo di un traduttore automatico). AMD ha infatti presentato la piattaforma Yamato, figlia di un progetto congiunto di AMD, NVIDIA e IBM, che avrà l'arduo compito di intaccare il predominio Intel nel settore dei PC portatili, adottando soluzioni tecniche molto simili.

Anche AMD sceglie la strada del dual-core con una nuova versione del processore Turion64 (frequenza operativa non dichiarata) con memory controller integrato e socket S1, contraddistinto da bassi consumi che dovrebbero garantire più di 5 ore di autonomia ad un portatile equipaggiato con tale piattaforma.

Il prototipo della piattaforma Yamato è stato presentato, a dir la verità, in versione alquanto spartana, ma in ogni caso perfettamente funzionante. Oltre al già nominato processore dual-core, segnaliamo la presenza di un chipset NVIDIA, modulo MXM GeForce NVIDIA per la sottosezione video e memoria SDRAM di tipo DDR2, oltre al supporto all'obbligatoria connettività wireless con standard 802.11a/b/g.

AMD ha ovviamente calcato la mano in sede di presentazione prodotto sul "valore aggiunto" rispetto alla concorrenza diretta, ovvero i vantaggi del controller memoria integrato.

AMD sembra inoltre essere a buon punto per la produzione in volumi di reference board di importanti produttori, fra cui segnaliamo il partner NVIDIA, ATI, SiS e VIA; il futuro inoltre sembra essere rivolto al raggiungimento di valori di consumo energetico e di calore prodotto sempre più bassi, ovviamente per aumentare l'autonomia di esercizio di un PC portatile alimentato a batteria.

Non sono mancate ovviamente alcune dimostrazioni di "forza", fra le quali segnaliamo la riproduzione contemporanea di ben tre filmati video: WMV9 1,280x720, MPEG-2 720x480 e H.264 1,920x816, il tutto mantenendo l'occupazione del processore al di sotto del 50%. Al raggiungimento di tale risultato ha sicuramente contribuito la GPU NVIDIA integrata, in grado di decodificare direttamente sia contenuti miltimediali WMV9 che MPEG-2; nonostante ciò il risultato apre scenari interessanti, che non mancheremo di approfondire non appena avremo a disposizione una macchina Yamato. La presentazione sul mercato dovrebbe avvenire nella prima metà del 2006.

Fonte: xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

60 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
the.smoothie16 Dicembre 2005, 11:09 #1
Senza inventiva anche quelli di amd!

Intel tira fuori nomi assurdi (Centrino, Napa, Sonoma, ecc...)!

AMD invece fa uso del plagio (Yamato era il nome della corazzata che girovagava per la galassia nella serie anime Starblazers andata in onda nei lontani anni 80)!

A meno che non sia un forte richiamo alla suddetta super corazzata spaziale!

L'ardua sentenza ai posteri!

Ciauz!
HyperText16 Dicembre 2005, 11:11 #2
Che ci importa dei nomi?
Basta che questi nuovi processori vadano bene
il Biondo16 Dicembre 2005, 11:13 #3
Brava AMD sono contento!
the.smoothie16 Dicembre 2005, 11:17 #4
Oh that's obvious!

Era solo per scherzare!

Però bisogna aspettare l'uscita di codesti portenti di tecnologia, sperando che siano abbordabili nei prezzi!
Sarebbe notevole disporre di un portatile con una scheda video onesta (tipo di gamma media) e un dual core! Secondo me farebbe concorrenza ad un desktop discreto! e in uno spazio molto minore!

Ciauz!
Davirock16 Dicembre 2005, 11:21 #5
La yamato, se non sbaglio, era una portaerei giapponese della seconda guerra mondiale (non vorrei sbagliare)

Bye
MaxP416 Dicembre 2005, 11:27 #6
Originariamente inviato da: Davirock
La yamato, se non sbaglio, era una portaerei giapponese della seconda guerra mondiale (non vorrei sbagliare)

Bye

...anche.

Yamato è un nome ormai un po' inflazionato.
cionci16 Dicembre 2005, 11:28 #7
Yamato...bel nome
Link ad immagine (click per visualizzarla)

Ottimo...era l'ora di un'altra piattaforma mobile...

Tra l'altro ha un controller di memoria dual channel DDR2 a 667 Mhz...
ronthalas16 Dicembre 2005, 11:29 #8
La Yamato è la classe di corazzate giapponesi della 2° guerra mondiale, le più grandi del pacifico, e la primogenita si chiamava appunto yamato. Poi affondate dagli americani dopo Pearl Harbor
JohnPetrucci16 Dicembre 2005, 11:29 #9
A prescindere dai nomi, spero che Amd si rafforzi nel settore portatili, quindi ben vengano queste cpu.
enjoymarco16 Dicembre 2005, 11:29 #10
Era ora che AMD tirasse furi dal cilindro una piattaforma completa in stile Centrino. Speriamo che i chipset utilizzati siano anch'essi fortemente ottimizzati a livello consumi ed in perfetta sintonia con la CPU.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^