AMD Congo: le consegne delle CPU per la fine del trimestre

AMD Congo: le consegne delle CPU per la fine del trimestre

AMD indica che i processori per le piattaforme Congo verranno consegnati già entro la fine del trimestre in corso

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:30 nel canale Portatili
AMD
 

Congo è il nome in codice della piattaforma che Advanced Micro Devices sta sviluppando in modo specifico per i sistemi notebook thin-and-light e che rappresenterà di fatto l'evoluzione delle piattaforme Yukon. Il colosso di Sunny Vale, secondo quanto riporta il sito Xbitlabs, ha reso noto di voler avviare le consegne dei processori destinati alle piattaforme Congo entro la fine di questo secondo trimestre.

La piattaforma Congo di AMD è basata sui processori AMD Athlon Neo X2 "Conseus" e su chipset AMD RS780M in abbinamento a SB710 che include un sottosistema grafico ATI Radeon HD di classe DirectX 10 con supporto alle tecnolgie di post processing ATI Avivo HD.

Attualmente non sono noti altri dettagli come la frequenza operativa della CPU o la dimensione della cache. Dal punto di vista energetico AMD ha già avuto modo di indicare che il consumo delle soluzioni dual core Athlon Neo X2 non sarà superiore di quello delle versioni single core Athlon Neo, ovvero attorno ai 15W. E' altresì impossibile sapere, ad ora, se i nuovi processori saranno prodotti con processo a 45 o 65 nanometri.

"Grazie all'impiego delle CPU dual-core e dei chipset della serie 7, la nostra piattaforma Congo permetterà di incrementare le prestazioni dei notebook ultrasottili. Siamo soddisfatti dell'interesse che si è creato attorno a Congo" ha dichiarato Dirk Meyer, CEO e presidente di AMD.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7724 Aprile 2009, 11:36 #1
bene, sono curioso di vedere un po' di numeri!
actarus_7724 Aprile 2009, 11:43 #2
Mio modestissimo parere. I notebook ultra-sottili si vendono? Non è che si trovano in quella fascia di mercato di mezzo tra i netbook (ultra portabili) e i notebook, quelli però che offrono decenti prestazioni e che sono quelli che dovrebbero andare per la maggiore visto che molti sostituiscono il loro pc di casa con il notebook non certo la versione ultra sottile che non può offrire prestazioni da desktop?

Per cui AMD perchè non sviluppi un degno processore da notebook di fascia media e alta che possa almeno competere con gli Intel? E' lì che ci sta la grossa fettazza di mercato. La tendenza, almeno per ora, non mi sembra quella degli ultra sottili che più sottili sono più costano e sono meno performanti.

gioggio24 Aprile 2009, 11:53 #3
Originariamente inviato da: actarus_77
Mio modestissimo parere. I notebook ultra-sottili si vendono?

certo che si vendono... anzi in ambito aziendale IMHO sarà la nuova frontiera...

nella mia esperienza lavorativa, negli ultimi due tre anni si è passati da "mi serve un portatile" a "mi serve il portatile nuovo, però prendilo leggero che sono sempre in giro"...

due kg di differenza quando sei sempre in giro fanno una bella differenza nello zaino (specialmente se viaggi in aereo con il solo bagaglio a mano)...

ormai la potenza di calcolo non è più la discriminante principale nella scelte della macchina, dato che a meno di esigenze particolari qualsiasi zavaglio da 400 euro consente di svolgere le normali operazioni di office automation...
Ventraix24 Aprile 2009, 12:03 #4
Il primo portatile che li monta, se si dimostra decente, sarà mio...

Ho avuto un netbook atom, è durato un mese e poi l'ho rivenduto... il display è troppo piccolo e le prestazioni, anche se adeguate all'uso per cui sono predisposti, abbastanza limtate..

Queste soluzioni dovrebbero trovarsi sui 12'' come l'HP pavilion dv2 (a 599 euro)
Io sinceramente spenderei 200 euro in più di un netbook per trovarmi una piattoforma abbastanza prestante, dotata inoltre di grafica discreta (Radeon HD) e non di quella schifezza che è il GMA950....
blackshard24 Aprile 2009, 12:44 #5
Dubito che utilizzeranno grafica discreta, anche se il chip hd3450 si presta molto bene allo scopo. In ogni caso in soluzioni del genere vedo molto bene la grafica integrata hd3200 che è già più che dignitosa e non richiede chip e memoria aggiuntiva. In una soluzione di questo tipo anche 2-3W di differenza sono da notare.
Jackari24 Aprile 2009, 12:51 #6
Originariamente inviato da: Ventraix
Il primo portatile che li monta, se si dimostra decente, sarà mio...

Ho avuto un netbook atom, è durato un mese e poi l'ho rivenduto... il display è troppo piccolo e le prestazioni, anche se adeguate all'uso per cui sono predisposti, abbastanza limtate..

Queste soluzioni dovrebbero trovarsi sui 12'' come l'HP pavilion dv2 (a 599 euro)
Io sinceramente spenderei 200 euro in più di un netbook per trovarmi una piattoforma abbastanza prestante, dotata inoltre di grafica discreta (Radeon HD) e non di quella schifezza che è il GMA950....


continuo a non capire quale sia l'utilizzo di grafica discreta per questo tipo di prodotti. a meno che con "discreta" non intendessi un pò migliore.
cmq un 945g e derivati sono sufficienti per qualsiasi applicazione office o che cmq rientra nel target che io tritengo sia di questi prodotti
formatter24 Aprile 2009, 13:02 #7
hehe..
leggendo il titolo ho pensato che una nuova divisione di amd, aperta in Congo e appena aperta per incoraggiare lo sviluppo dei paesi africani, era finalmente giunta alla consegna del primo lotto di processori
Ago7224 Aprile 2009, 13:07 #8
Io credo che questa piattaforma (che credo essere simile ai CULV di Intel) avra' abbastanza successo,
in ogni caso va' a rispondere ad una domanda del mercato, che oggi ha un offerta molto povera.
Secondo me assisteremo all'avvento di due fascie di mercato nel settore dei portatili:
Una prima area dove l'importante e' la potenza di calcolo/grafica (Desktop replacment, Gamers, "Workstation" portatili), in questa area le dimensioni, il peso e l'autonomia sono aspetti secondari. Una seconda fascia dove il peso, le dimensioni e l'autonomia sono aspetti primari, mentre la potenza di calcolo e secondaria se soddisfa le normali richieste di office automation.
In questa seconda fascia si andranno a collocare netbook (Economici), CLV (Mainstream) e Ultraportatile (Top).
Secondo la mia modesta opinione molto spesso alcuni utenti di questo forum, confondo queste due aree, Per esempio se voglio un portatile leggero, piccolo con grande autonomia e molto economico prendo un netbook, e il portatile di prezzo uguale ma con scarsa autonomia, peso maggiore e dimensioni maggiori, rimane sullo scaffale, in quanto le mie necessita' primarie sono altre, e per soddisfarle si e' disposti a rinunciare alle prestazioni (forse).
Lotharius24 Aprile 2009, 13:32 #9
Sulla carta questa piattaforma Congo promette di essere superiore a quella Intel di questo segmento già solo per il bilanciamento fra processore e grafica, che permetterà di fare un po' di tutto.
I fattori gravemente limitanti in questo settore sono il SO, che nel caso di Microsoft, la scelta di Vista gambizzerebbe del tutto l'hardware (e XP francamente sta facendo la muffa) e lo strapotere di Intel che limiterebbe la "libertà di scelta" da parte dei costruttori di adottare questa piattaforma (basti vedere ora in quanti hanno adottato la piattaforma basata su AMD Neo....).
nickfede24 Aprile 2009, 14:10 #10
Questa è una gran bella News per AMD perchè credo farà molto successo.....
Vediamo il prezzo della piattaforma e consumi/prestazioni.....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^