AMD citata in giudizio da Quanta per un chipset difettoso

AMD citata in giudizio da Quanta per un chipset difettoso

Risale a vari anni fa la potenziale problematica, il malfunzionamento di un notebook NEC, causato secondo Quanta Computer da un chipset AMD eredità dell'acquisizione di ATI

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:24 nel canale Portatili
ATIAMD
 

Quanta Computer, una delle aziende taiwanesi impegnate nella produzione di notebook per conto di aziende multinazionali quali HP, Dell e Acer, ha citato in causa AMD evidenziando come un componente utilizzato nella produzione di notebook NEC, offerto da AMD, abbia generato malfunzionamenti in quanto non in grado di rispettare le specifiche di funzionamento identificate per quel notebook.

Bloomberg evidenzia come Quanta abbia riportato nella citazione in giudizio di aver subito, a causa del malfunzionamento nel chip AMD, di limitazioni in termini di fatturati e utili previsti

Secondo questo report pubblicato da CNet il componente in questione è il chipset RS600ME, modello sviluppato originariamente da ATI prima che questa venisse acquistata da AMD. Si tratta di una soluzione compatibile con processori Intel Core 2 e Pentium 4, specificamente sviluppata per utilizzi in sistemi notebook.

La posizione di AMD è molto chiara: non solo si tratta di un chipset che è fuori produzione da svariati anni, ma che è stato utilizzato in numerosi altri sistemi NEC, costruiti proprio da Quanta Computer, senza mai evidenziare alcun tipo di malfunzionamento. Significativo inoltre che questa causa emerga nei primi giorni del 2012, dopo che sono trascorsi presumibilmente almeno 5 anni dalla commercializzazione dei componenti ritenuti malfunzionanti: in un settore caratterizzato da una frenetica evoluzione tecnologica questa è ben più che un'eternità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Italia 105 Gennaio 2012, 08:32 #1
Ma stanno male questi di Quanta ?
Phoenix Fire05 Gennaio 2012, 08:35 #2
ma ora dopo il patenttrollling si passa a questo? Hanno tutte le ragioni del mondo per lamentarsi di un componente difettoso, e di sicuro hanno diritto a rimborsi, ma se ne dovevano accorgere prima
Nexial05 Gennaio 2012, 09:27 #3
Che cosa mooooolto ridicola
roccia123405 Gennaio 2012, 09:41 #4
Ma questi hanno dormito per 5 anni?
Oramai la stragrande maggioranza di quei pc sarà finita in discarica, è ridicolo fare causa ora.

Fra poco si sveglierà qualcuno che farà causa ad intel per una partita di 8088 difettosi.
Bluknigth05 Gennaio 2012, 10:19 #5
Forse sono ancora in tempo per citare Intel per il Pentium 66Mhz adducendoo che mi ha fatto sbagliare un compito di matematica.... Maledetto P greco...
lucusta05 Gennaio 2012, 15:35 #6
a quanto ricordo avevano problemi sulle USB2, ma come dice AMD dovrebbe essere stato una deficenza di progettazione, visto che, pur con inferiori prestazioni rispetto ad altri chipset, su altri portatili equipaggiati con l'RS600M non c'erano problemi... forse alimentazione scarsa e linee troppo lunghe?
UltimateBou05 Gennaio 2012, 16:05 #7
sembra nulla in confronto ai difetti delle vga nvidia serie 8000 che affliggevano praticamente tutti i marchi di notebook esistenti
nemo propheta in patria05 Gennaio 2012, 20:00 #8
Originariamente inviato da: UltimateBou
sembra nulla in confronto ai difetti delle vga nvidia serie 8000 che affliggevano praticamente tutti i marchi di notebook esistenti


Esatto! (e ci sono passato personalmente...)
Ma soprattutto, mentre in usa NVIDIA ha riconosciuto l' errore sostituendo GRATIS mb anche oltre gli anni di garanzia, qui in eu fuori garanzia pagavi! Unica eccezione la Apple

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^