Acer rimborsa la licenza di Microsoft Windows preinstallata sui PC

Acer rimborsa la licenza di Microsoft Windows preinstallata sui PC

Acer ha messo a punto una procedura per ottenere il rimborso del costo di licenza relativo al sistema operativo preinstallato

di pubblicata il , alle 08:49 nel canale Portatili
AcerMicrosoftWindows
 

Uno degli argomenti più discussi nelle community linux è indubbiamente quello legato all'acquisto di un nuovo PC e all'obbligo di accettare la licenza del sistema operativo Microsoft preinstallato dal produttore. In realtà qualche soluzione al problema è da tempo disponibile e l' ADUC fornisce parecchia documentazione in merito.

E' indiscutibile che da parte dei produttori di PC non vi sia mai stata una fattiva collaborazione al problema e i risultati raggiunti da parte di ADUC hanno richiesto parecchio tempo e parecchio impegno. Una recente sentenza del Giudice di Pace di Firenze costituisce un punto nodale della vicenda e a supporto di tale provvedimento vi sono analoghi casi in altri Paesi europei.

Negli scorsi giorni abbiamo avuto notizia che Acer ha messo a punto una procedura dedicata al rimborso del costi della licenza Microsoft preinstallata sui propri PC: gli utenti avranno quindi a disposizione una documentazione chiara e precisa che descrive le varie fasi del processo.

Qui di seguito riportiamo alcuni dettagli salienti:

Il modulo di rimborso qui sotto riportato in versione PDF dovrà essere compilato, solo ed esclusivamente dopo aver contattato il nostro Call Center, in tutte le sue parti, firmato ed inviato insieme a:

  • Prodotto
  • CD del solo sistema operativo (se fornito in origine da Acer), ad esclusione dei CD di Norton Antivirus e di eventuali altri software concessi con licenza Trial o in uso gratuito
  • Copia del documento d’acquisto del prodotto (la richiesta di rimborso non può essere accettata se la stessa avverrà dopo che siano trascorsi 30gg dalla data d’acquisto).
  • Il tutto dovrà essere spedito presso il Centro Assistenza Acer indicatole dall’operatore del Call Center, al fine di consentire la rimozione del sistema operativo Microsoft e di procedere al rimborso.

Il rimborso sarà effettuato entro 5 giorni lavorativi dalla ricezione del materiale di cui sopra presso il nostro Centro Assistenza.

La informiamo inoltre che:

  • I costi di spedizione del prodotto da e per il Centro Assistenza Acer saranno a suo carico.
  • Una volta effettuato il rimborso, la garanzia software del prodotto in questione decadrà.
  • Acer effettuerà un rimborso pari al valore del sistema operativo dato in dotazione con il prodotto Acer
  • Abbiamo chiesto ulteriori dettagli ad Acer Italia apprendendo che
  • ...il Centro Assistenza Acer formatterà il disco rigido, rimuoverà l'etichetta COA di Microsoft e tratterrà il cd rom di installazione inviato unitamente al modulo di richiesta.
  • Il rimborso previsto può andare da un minimo di Euro 30 per la licenza di Microsoft Windows XP Home a un massimo di Euro 90 per Windows Vista Ultimate. Va precisato che le licenze preinstallate sui pc sono di tipo OEM e il costo è ben differente dalle versioni retail.

Acer fa sapere che tutta la procedura verrà evasa entro 5 giorni lavorativi dal momento in cui il prodotto viene recapitato al centro assistenza: il prodotto sarà restituito al cliente a spese di quest'ultimo insieme a un assegno dell'importo previsto. La procedura è stata da poco avviata e, come conferma Federico Carozzi - country manager italiano - da noi interpellato, non si hanno ancora numeri significativi per stimare la bontà dell'iniziativa.

Possiamo già prevedere il commento di alcuni utenti: perchè l'utente deve sobbarcarsi gli oneri e i costi di una procedura simile per far valere un proprio diritto? L'iniziativa di Acer comunque va intesa come un'innovazione e come il primo passo di un possibile, forse, cambiamento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

164 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cajenna01 Novembre 2007, 09:03 #1

Non ha senso..

...farsi rimborsare 30€ per una xp home o 60€ per una vista home premium (che è quella che preinstallano sui pc e note),oltretutto si debbono detrarre le spese di invio etc.....ho idea che questa procedura sarà poco seguita..
Pier de Notrix01 Novembre 2007, 09:04 #2
Praticamente Tempo + soldi di spedizione + ansia e stress nell'attesa che torni indietro il notebook appena comprato = 30 euro di rimborso...

Solo io ci vedo un pacco?
dottorzero7701 Novembre 2007, 09:05 #3

Un primo, timido passo....

La notizia in se di certo fa scalpore..Era ora che qualcuna delle grande case produttrici di hardware affrontasse il problema..Certo il sistema è ancora farraginoso e troppo gravoso per gli utenti..Ma è un primo passo..Speriamo in ulteriori miglioramenti...E in ulteriori adesioni...
zago01 Novembre 2007, 09:05 #4
cazzo a loro nn gli costa nulla metterci il windowsh allora ... quindi la domanda è ... quanto ci ricarica pure la acer sul s.o.?

nn è che con questo lacchezzo ci guadagna pure sulla restituzione del sofftware, magari per 30 euro dell'home me lo tengo, ma per i 90 del vista magari qualcuno fa la richiesta di rimborzo.
zago01 Novembre 2007, 09:07 #5
Originariamente inviato da: Pier de Notrix
Praticamente Tempo + soldi di spedizione + ansia e stress nell'attesa che torni indietro il notebook appena comprato = 30 euro di rimborso...

Solo io ci vedo un pacco?


che pensavi che alle case HW costasse 500 metterti un S.O.?

cmq nn pensavo che gli costasse solo 30 euro mentre se lo compriamo noi sempre OEM costa 100 euro
share_it01 Novembre 2007, 09:11 #6
cmq io mi son fatto togliere da dell 155 euro + iva rimuovendo windows xp pro e assistenza su un portatile latitude.
tommy78101 Novembre 2007, 09:14 #7
ma ancora non avevate capito che windows sul prezzo del pc incide pochissimo? quando pagate 800 euro 60 vanno alla microsoft ed il resto alla casa produttrice, svegliatevi per favore...comunque notizie come queste fanno bene a chi è fedele a linux e sbandiera da sempre i prezzi altissimi delle licenze microsoft, ora dovranno stare un pò in silenzio finalmente.
kenny7501 Novembre 2007, 09:24 #8
Non mi sembra il metodo giusto da seguire... nel senso che se il cliente ci capisce un po' segue la seguente procedura...

compro il pc
me lo tengo 2-3 giorni e mi creo i dischi di ripristino
lo mando li e mi danno i soldi
quando voglio rimetto su vista con i dischi da me creati che non richiedono attivazione

Non mi sembra una mossa molto furba di Acer...
diabolik198101 Novembre 2007, 09:30 #9
Originariamente inviato da: zago
cazzo a loro nn gli costa nulla metterci il windowsh allora ... quindi la domanda è ... quanto ci ricarica pure la acer sul s.o.?


ora capisci che non è MS ad imporre l'OS, ma sono i produttori a farci guadagni anche su quello.

Originariamente inviato da: zago
nn è che con questo lacchezzo ci guadagna pure sulla restituzione del sofftware, magari per 30 euro dell'home me lo tengo, ma per i 90 del vista magari qualcuno fa la richiesta di rimborzo.


90 sono per la ultimate, ovvero quella che non trovi quasi mai installata sui PC in oem, per la home premium, la più diffusa, il rimborso sarà sicuramente più basso.
diabolik198101 Novembre 2007, 09:30 #10
Originariamente inviato da: zago
che pensavi che alle case HW costasse 500 metterti un S.O.?

cmq nn pensavo che gli costasse solo 30 euro mentre se lo compriamo noi sempre OEM costa 100 euro


tu ne compri 1-2 loro decine di migliaia per volta.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^