Acer Predator, tante novità per i gamer tra notebook e monitor

Acer Predator, tante novità per i gamer tra notebook e monitor

L’evento next@acer di New York è ricco di novità per i videogiocatori: dal notebool Predator Triton 700 per esperienze senza compromessi, ai più accessibili Predator Helios 300 fino ai monitor da 27 pollici con varie soluzioni tecniche tra G-Sync, HDR, 4K e pannelli curvi 1800R

di Nino Grasso pubblicata il , alle 18:01 nel canale Portatili
AcerPredator
 

Moltissime sono le novità per i videogiocatori che Acer ha presentato a New York in occasione dell'evento next@acer, tutte nel contesto della famiglia di prodotti Predator. Partiamo dal fiore all'occhiello della proposta, ovvero Predator Triton 700: un portatile che si caratterizza per l'hardware estremamente potente, un display da 15,6 pollici con tecnologia IPS, e un telaio in alluminio di dimensioni ridotte. Il peso è comunque di 2,6 chilogrammi, non di certo da ultrabook, mentre lo spessore raggiunge i 18,9 millimetri. Non dimentichiamo però che si tratta di una soluzione gaming senza compromessi, quindi con hardware estremamente ricercato per offrire le prestazioni migliori possibili con i videogiochi.

Acer Predator Triton 700

Il sistema viene progettato con un design minimalista, linee nette e angoli tagliati, mentre il touchpad in Gorilla Glass posizionato sopra la tastiera funge anche da finestra sul sistema di raffreddamento, mostrando le ventole e i cinque heatpipe che hanno il compito di dissipare il calore prodotto dall'hardware. Lato hardware, che è poi la parte più importante in un sistema di questo tipo, troviamo processori Intel Core di settima generazione a tensione standard, affiancato da GPU ad alte prestazioni NVIDIA GeForce serie 10, due SSD NVMe su slot PCIe in configurazione RAID 0 e fino a 32 GB di RAM DDR4.

Il display supporta la risoluzione massima Full HD (1920x1080 pixel), con compatibilità verso la tecnologia G-Sync per i monitor esterni. Come altre soluzioni Acer, i computer portatili Predator Triton 700 utilizzano le tecnologie TrueHarmony per migliorare l'acustica del sistema audio integrato e dispongono della certificazione Skype for Business per conversazioni chiare e prive di ritardo. Il computer utilizza un adattatore di rete con funzionalità Killer DoubleShot Pro e porte Thunderbolt 3, con doppia uscita video 4K.

Sul fronte connettività troviamo due porte USB 3.0 (che ricaricano dispositivi esterni anche a PC spento), una porta USB 2.0, una porta HDMI 2.0, un connettore DisplayPort e una porta Gigabit Ethernet. La tastiera utilizza inoltre tasti meccanici retroilluminati, la cui illuminazione può essere programmata individualmente dall'utente. Il computer viene corredato dal software PredatorSense che consente di gestire e personalizzare le funzioni del portatile, sia estetiche che funzionali (come l'overclocking e il monitoraggio in generale delle componenti integrate). Sul fronte dissipazione troviamo un sistema a doppia ventola AeroBlade 3D con lame metalliche. Acer Predator Triton 700 sarà disponibile da agosto anche in Italia al prezzo di 3.299 Euro per la configurazione base. Maggiori informazioni sul sito ufficiale del produttore.

Proseguendo con le novità, Acer ha presentato i notebook gaming Acer Predator Helios 300, famiglia con display LCD IPS Full HD da 15,6 o 17,3 pollici. La nuova gamma utilizza processori Intel Core i5 o i7 di settima generazione a tensione standard, GPU overclockabile NVIDIA GeForce (1050 Ti o 1060), storage a stato solido e connettività wireless veloce. Lato software troveremo natrualmente Windows 10, con le sue funzioni integrate rivolte al giocatore hardcore.

Acer Predator Helios 300

Entrando nel dettaglio, Acer Predator Helios 300 utilizza processori Intel Core i7 (massimo i7-7700HQ) e Core i5 (massimo i5-7300HQ) di ultima generazione, e schede video NVIDIA GeForce GTX 1060 nella loro configurazione di livello più elevato. Lo chassis è nero opaco ma utilizza inserti di colore rosso per accentuare la natura gaming, e quindi più sbarazzina, del prodotto. Con lo stesso obiettivo sono state scelte le linee della scocca esteriore, spigolose e pronunciate.

La piattaforma Intel viene abbinata a 16GB di memoria RAM DDR4, che può essere espansa ad un massimo di 32 GB, e ad un sistema di storage caratterizzato da SSD e HDD separati per fornire nello stesso sistema una velocità elevata ed una vasta capacità in termini di archiviazione di dati. Un vano di accesso posizionato sul fondo del computer portatile rende facile aggiornare la memoria e lo storage.

Acer Predator Helios 300 viene dotato, sul fronte connettività, di una porta USB 3.1 Type-C, una porta USB 3.0 con ricarica dei dispositivi anche a PC spento, due porte USB 2.0 e una porta HDMI 2.0. Via wireless il computer si collega con il Wi-Fi 802.11ac attraverso le antenne 2x2 MIMO, mentre è disponibile anche una porta Gigabit Ethernet per chi preferisce le più affidabili connessioni cablate.

I computer sono dotati di tecnologie Dolby Audio e TrueHarmony per offrire un audio in uscita di qualità percepita superiore, e non manca la certificazione Skype for Business per assicurare conversazioni chiare e senza ritardi, anche con Cortana. Il computer utilizza un sistema a doppia ventola Aeroblade 3D con lame di metallo, che dovrebbe mantenere il funzionamento del notebook a temperature ottimali, mentre il software PredatorSense fornisce informazioni in tempo reale sul sistema e su un eventuale overclocking. I computer della famiglia Acer Predator Helios 300 saranno disponibili in Italia da agosto ad un prezzo base di 1.499,00 Euro. Maggiori informazioni sul sito ufficiale del produttore.

Acer Predator X27

Acer Predator X27

Si prosegue poi con due nuovi monitor gaming Predator da 27 pollici. Per quanto riguarda Predator X27, abbiamo un pannello con supporto all’HDR a risoluzione 4K, con una velocità di aggiornamento di 144 Hz, mentre il Predator Z271UV vanta un pannello curvo 1800R e la tecnologia di tracciamento degli occhi capace di offrire un'esperienza di gioco ancora più intuitiva.

Entrambi i monitor utilizzano la tecnologia Quantum Dot, il che garantisce migliori prestazioni in termini di gamma di colori, luminosità, saturazione e precisione cromatica. Il Predator X27 supporta il 99% dello spazio colore Adobe RGB, mentre il Predator Z271UV copre il 130% dello spazio colore sRGB. Con un film Quantum Dot rivestito da nano punti di diversi tipi, che filtrano luci colorate molto specifiche, i nuovi display possono produrre una gamma di colori più ampia rispetto ai monitor standard, aumentando la purezza dei colori e l'efficienza.

Acer Predator X27 visualizza le immagini alla risoluzione nativa di 3840x2160, con una frequenza di aggiornamento di 144 Hz, e si caratterizza per un tempo di risposta di 4 ms e ad una luminosità di picco di 1.000 nit. Non mancano la tecnologia HDR Ultra e un'avanzata illuminazione LED local dimming da 384 zone controllate separatamente, che si illuminano solo quando e dove è necessario. Regolando la retroilluminazione dietro le zone dello schermo che devono visualizzare il nero, questo appare più profondo e più scuro: un notevole vantaggio per i giocatori che amano i titoli più dark.

Per quanto riguarda, invece, Acer Predator Z271UV, abbiamo la risoluzione WQHD (2560x1440) su un pannello curvo 1800R. Si tratta di un pannello molto veloce con tempo di risposta di 1 ms, che elimina sostanzialmente l’effetto scia (motion blur), e supporta l’overclock fino a 165 Hz. Acer è stata molto attenta all'ergonomia in questo caso, visto che il display si può inclinare da -5 a 25 gradi e ruotare di +/- 30 gradi, mentre l'altezza può essere regolata fino a 12 cm. La connettività include porte HDMI, DisplayPort, audio-out e quattro USB 3.0 (1 ingresso, 4 uscite). Due altoparlanti da 7 watt offrono un'alta qualità audio e la tecnologia Acer TrueHarmony amplifica la dinamica degli effetti.

Acer Predator Z271UV

Acer Predator Z271UV

Entrambi i monitor supportano le tecnologie NVIDIA G-Sync e ULMB. Non manca neanche la tecnologia di tracciamento oculare Tobii pensata come complementare alla tastiera e al mouse tradizionali, con la capacità di ruotare automaticamente la visualizzazione quando il giocatore osserva i lati dello schermo. Associando l’eye-tracking con il mouse e i comandi da tastiera o il gamepad si ha un’esperienza di gioco più ricca e coinvolgente, consentendo ai giocatori di imitare le azioni che si verificano nella vita reale, come il chinarsi improvvisamente per coprirsi o mirare a un bersaglio. Tobii deve essere supportata all'interno del videogioco: oggi si trovano oltre 100 titoli che la integrano.

I nuovi display offrono ampi angoli di visione fino a 178° in orizzontale e in verticale. Acer VisionCare con Flickerless, BluelightShield, ComfyView e le tecnologie per una bassa illuminazione, inoltre, consentono di ridurre la stanchezza degli occhi durante le lunghe sessioni di gioco.

Predator GameView consente ai giocatori di effettuare precise regolazioni del colore, impostare la mira per la massima precisione di tiro e regolare le zone più scure per evidenziare la presenza di nemici. Le impostazioni personalizzate possono essere salvate in tre diversi profili: azione, corse e sport, per il passaggio immediato tra i diversi scenari in qualsiasi momento durante il gioco.

Si attendono dettagli su disponibilità e prezzi dei due nuovi monitor.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Madcrix27 Aprile 2017, 21:42 #1
notebook con dissipazione che sembra ancora anni luce dietro MSI e Asus, possono montare quello che vogliono, ma se non raffreddano a dovere non vanno lontano

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^