Acer: il 25% dei portatili saranno netbook

Acer: il 25% dei portatili saranno netbook

Per Acer il 25% dei prodotti mobile venduti saranno netbook con l'aiuto degli operatori telefonici

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 12:30 nel canale Portatili
Acer
 

Acer conferma il momento felice relativo alla vendita dei netbook e dichiara che per il 2009 il 25% delle proprie vendite sarà costituito proprio da tali dispositivi. Questo nuovo segmento subisce quindi una crescita importante legate a svariati fattori, tra cui anche il prezzo non eccessivo che in un momento economicamente delicato costituisce un ottimo incentivo.

Acer è il terzo produttore al mondo di pc, ma in ambito notebook è al secondo posto con il 19,7% di share e HP è poco oltre con il 22,1%; questi numeri fanno capire quanto il fenomeno netbook possa essere radicato nel mercato. Wang Jeng-tang -  Acer Group CEO & Acer Inc. Chairman - afferma che le vendite di netbook sono favorevolmente incentivate anche da alcune strategie messe in atto dagli operatori telefonici e fa un particolare riferimento al mercato americano.

Anche nel nostro Paese e in Europa molti operatori telefonici hanno iniziato a commercializzare propri servizi di connettività mobile in abbinamento al netbook: l'hardware viene fornito all'utente previa sottoscrizione di un abbonamento di medio periodo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
filippo198029 Giugno 2009, 13:09 #1
Per un attimo mi ero preoccupato... pensavo fosse una previsione globale!!!
Spero per Acer che gli vada veramente bene vendendo così tanti netbook anche se, personalmente, non ne capisco la reale utilità (escludendo l'estrema portabilità...
p4ever29 Giugno 2009, 13:39 #2
sul discorso basso prezzo avrei qualcosa da ridire...dato che ormai i netbook arrivano a costare dai 350 ai 450 euro non è che veda proprio tutta sta convenienza in un momento di crisi come questo...dato che cmq un netbook può essere al max un complemento di un notebook, ma non il sostituto...chi non ha soldi non lo compra proprio a patto di non scendere a anche a compromessi prestazionali evidenti...

fermo restando il discorso prezzi che stanno aumentando non di pari passo con la potenza dei netbook...
Xile29 Giugno 2009, 13:40 #3
Rischioso puntare ancora su questo mercato!!!
DanieleG29 Giugno 2009, 13:42 #4
Resto dell'idea che un netbook sia sensato con un prezzo attorno ai 200 euro (e pure un po' meno) da usare in giro per casa sfruttando il wireless o per brevissimi viaggi come intrattenimento.
DKDIB29 Giugno 2009, 13:42 #5
I netbook, per quanto costosi in rapporto alle loro caratteristiche, sono comunque meno costosi dei notebook economici.
Se uno (come molti fanno) cerca un PC che costi il meno possibile, non potra' che scegliere un netbook.

Senza contare che il fatto di vederne cosi' tanti, di marche e modelli differenti, tutti ad un prezzo solo di poco inferiore ai notebook, non lascia certo intuire all'utente medio che si tratta di computer molto meno performanti dei comuni notebook (in primis per via di Atom).
Freaxxx29 Giugno 2009, 13:55 #6
DKDIB

un HP 15" lo trovi tranquillamente a 300€ e sulle caratteristiche tecniche non c'è confronto

un netbook è semplicemente la panacea del valore aggiunto e dei ricavi milionari per chi compra una piattaforma a 25$ e la rivende a 400€ , punto .
ilratman29 Giugno 2009, 14:00 #7
Originariamente inviato da: Freaxxx
DKDIB

un HP 15" lo trovi tranquillamente a 300€ e sulle caratteristiche tecniche non c'è confronto

un netbook è semplicemente la panacea del valore aggiunto e dei ricavi milionari per chi compra una piattaforma a 25$ e la rivende a 400€ , punto .


sono daccordo che la piattaforma costa poco ma 400€ sono tanti e ti viene un signor netbook con caratteristiche, processore a parte, molto valide.

poi sinceramente tutto questo astio nei conforonti dei netbook non lo capisco.

io ho sia il portatile che uso per lavoro, un m4300, sia il net e devo dire che sono due cose diverse ma anche con utilizzi diversi, il net è ottimo per la mobilità e per tale deve essere preso.

se mi dici un notebook che sia 260x180x25 cambio subito il mio net che uso come un agenda visto che è grande quanto una agenda.
legno29 Giugno 2009, 14:52 #8
Il fatto che la gente e' "costretta" pur di risparmiare ad acquistare macchine del 2000 ( prestazionalmente parlando ) IMHO la dice lunga sul periodo che stiamo attraversando, se poi aggiungiamo il fatto che ACER lascia a chi vende questi prodotti un buon 1,5 % di ricarico lordo ( fatevi i conti di quante' su 299€ di prodotto ivato !!! ) il quadro non puo' che farsi ancora piu' preoccupante.

Ciao
ilratman29 Giugno 2009, 16:23 #9
Originariamente inviato da: legno
Il fatto che la gente e' "costretta" pur di risparmiare ad acquistare macchine del 2000 ( prestazionalmente parlando ) IMHO la dice lunga sul periodo che stiamo attraversando, se poi aggiungiamo il fatto che ACER lascia a chi vende questi prodotti un buon 1,5 % di ricarico lordo ( fatevi i conti di quante' su 299€ di prodotto ivato !!! ) il quadro non puo' che farsi ancora piu' preoccupante.

Ciao


costretto non è nessuno

diciamo che fino ad un paio di anni fa un 12" o ultraportatile lo pagavi 1000€ se ti andava bene e un pc scarso lo pagavi 500€ ed era bello ingombrante.

adesso la gente ha la possibilità di prendere un notebook piccolissimo con cui ci può fare le cose basi con 200€ e direi che per il 90% delle persone va più che bene ed in più è portibilissimo a differenza di un notebook std.

cn 200-300€ il net è diventato più un gadget che un pc.
gbhu29 Giugno 2009, 17:08 #10
Originariamente inviato da: legno
Il fatto che la gente e' "costretta" pur di risparmiare ad acquistare macchine del 2000 ( prestazionalmente parlando ) IMHO la dice lunga sul periodo che stiamo attraversando, se poi aggiungiamo il fatto che ACER lascia a chi vende questi prodotti un buon 1,5 % di ricarico lordo ( fatevi i conti di quante' su 299€ di prodotto ivato !!! ) il quadro non puo' che farsi ancora piu' preoccupante.

Ciao

Gente costretta a comprare un mini-pc (o netbook)?
Io direi che c'è molta gente che da anni non vedeva l'ora di potersi permettere una macchina di tale leggerezza, portabilità, autonomia, etc... da affiancare al PC classico.
Solo che fino ad un paio d'anni fa era impossibile in quanto tali prodotti erano sfornati solo in veste manageriale da 2000 euro.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^