Acer Aspire One Happy con Android per l'instant on

Acer Aspire One Happy con Android per l'instant on

Acer rinnova la gamma di netbook introducendo nuovi modelli colorati e dotati anche di sistema operativo Android

di pubblicata il , alle 09:26 nel canale Portatili
AndroidAcer
 

Acer rinnova la propria gamma di netbook introducendo nel proprio catalogo il nuovo Acer Aspire One Happy dotato di display da 10,1 pollici e dal peso dichiarato di 1,25Kg. Prima di descrivere le caratteristiche tecniche di questo modello segnaliamo le novità relative al design e all'aspetto estetico del nuovo netbook: lo spessore è di 24 millimetri e lo chassis sarà disponibile nei colori Hawaii Blue, Lime Green, Candy Pink, Lavender Purple.

Per il momento sul mercato italiano è prevista una singola configurazione hardware basata su Intel Atom N450 - processore single core funzionante a 1,6GHz - 1GB di memoria ram e hard disk da 250GB. Questo modello sarà completo di modulo Bluetooth 3.0 e di batteria a 6 celle da 4400mAh. Attendiamo un sample nei prossimi giorni e dedicheremo a Acer Aspire One Happy un approfondimento.

Tra le caratteristiche riportate sul datasheet del prodotto la più significativa è quella relativa al sistema operativo: oltre all'installazione di Microsoft Windows 7 Starter Edition, scelta pressochè comune a tutti i netbook, Acer ha previsto anche Android per effettuare l'instant on del prodotto. Già in passato avevamo visto un'implementazione simile da parte di Acer e a suo tempo la definimmo acerba e migliorabile, attendiamo il prodotto per riverificare il lavoro svolto. Aspire One Happy nella configurazione hardware prevista per l'Italia sarà commercializzato a 349,00 Euro IVA inclusa.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ulk13 Ottobre 2010, 09:42 #1
Se ne sentiva proprio il bisogno.
vincino13 Ottobre 2010, 10:03 #2
Vale 250 euro! Nn un soldo in più!
Paganetor13 Ottobre 2010, 10:09 #3
in effetti è un modello ormai entry level, e di dsicuro i colori "fescion" e l'instant on non valgono 100 euro...
StyleB13 Ottobre 2010, 13:54 #4
349euro per avere un one (200euro) ritinteggiato da un pannello in plexy? =| un pò di carta igienica, colla vinilica al 50% e del plexy da modding e via...
StyleB13 Ottobre 2010, 13:55 #5
doppio post pardon
frankie13 Ottobre 2010, 19:20 #6
si infatti, tutti uguali i netbook e costi sempre più elevati.

Mi ricordo l'anno scorso, il mio eeepc900 pagato 229 spedito a confronto con i samsung da 349, nessuno voleva credere che sotto la scocca erano uguali, eh ma il mio ha lo schermo più grosso... per trovarsi una scusa per 120€ in più
Kanon13 Ottobre 2010, 23:12 #7
Ma android gira sull'Atom o ha un'ARM dedicato all'interno del PCB? Non ho mica capito
Baboo8514 Ottobre 2010, 09:48 #8
Esiste Android per x86, penso ci sia installata una versione custom di quello.

Ah, poi aggiungo un'altra cosa che nessuno ha scritto: 1GB di ram? ANCORA?

Con su 7, per quanto sia Starter Edition, non bastano.

E' come vedere i vecchi notebook con XP SP2 e 512 di ram
Stappern14 Ottobre 2010, 09:52 #9
1gb basta e avanza,piuttosto servirebbero proci nuovi,sempre la stessa roba
Baboo8514 Ottobre 2010, 09:58 #10
Originariamente inviato da: Stappern
1gb basta e avanza,piuttosto servirebbero proci nuovi,sempre la stessa roba


Soprattutto quello (ad esempio un bell'ARM con Android o un altro OS linux e batteria identica (=millemila ore di autonomia)) ma pensaci bene: 1GB e' poco.

Inizia con AV (magari anche un firewall) poi altri 2 o 3 programmini in avvio automatico e via con lo swap!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^