Acer annuncia: 400 mila pc in Cina nel 2004

Acer annuncia: 400 mila pc in Cina nel 2004

Acer ha annunciato oggi che per il 2004 ha un ambizioso traguardo: vendere oltre 400 mila pc nel mercato cinese

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 09:03 nel canale Portatili
Acer
 

Acer ha annunciato oggi che per il 2004 ha un ambizioso traguardo: vendere oltre 400 mila pc nel mercato cinese In questo numero sono conteggiati anche i 100 mila notebook che costituiscono l'obiettivo cinese per il mobile computing

Va però osservato che questo traguardo viene inseguito con una profonda rivisitazione della forza vendita sul territtorio cinese: solo 46 agenti destinati al segmento notebook, mentre circa 70 dedicati ai desktop (attualmente sono 793 gli agenti impegnati).

Il mercato desktop ricopre comunque una notevole importanza, da tale segmento infatti Acer insegue il traguardo delle 300 mila unità, un numero di sicuro interesse al cui interno è possibile "leggere" sia un ampliamneto e rinnovamento tecnologico del parco pc, sia differenti abitudine di un mercato in cui il settore mobile sta vivendo vicende differenti da quelle vissute nel nostro continente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Zerk26 Giugno 2004, 11:44 #1
Ma se riducono cosi drasticamente i venditori come faranno a raggiungere quel traguardo?
antaril26 Giugno 2004, 16:22 #2
Utilizzando delle strategie di vendita più mirate... esistono diversi metodi per aumentare la domanda e quindi la quota di mercato...
Ciao!
biffuz27 Giugno 2004, 23:42 #3

400 mila pc in China

Accidenti, 400 mila pc sporchi d'inchiostro...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^