2010: rallentamento della crescita per i netbook

2010: rallentamento della crescita per i netbook

I sistemi netbook andranno incontro ad un rallentamento della crescita nel corso del nuovo anno, a favore di una ripresa delle soluzioni notebook tradizionali

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:32 nel canale Portatili
 

Gli analisti prevedono che la crescita dei netbook basati su processori Intel subirà un certo rallentamento nel 2010 e che la diffusione delle soluzioni a metà strada tra gli smartphone e i netbook basati principalmente su soluzioni ARM sarà poco significativa.

CNet riporta l'analisi di Avian Securities: "La grande sorpresa dell'ultimo biennio è stata l'escalation dei netbook. Crediamo tuttavia che i portatili tradizionali sorpasseranno la crescita dei netbook nel 2010. Per il 2010 ci aspettiamo che i notebook tradizionali crescano a 180 milioni dai 140 milioni del 2009, mentre i netbook cresceranno da 37 milioni a 47 milioni". A titolo di riferimento si osserva che nel corso del 2008 le consegne di soluzioni netbook sono arrivate a quota 10 milioni.

I produttori di PC si trovano nella situazione di voler incrementare il fatturato, e questo rappresenta uno dei fattori che guiderà il trend tratteggiato da Avian Securities. I netbook sono economici e non hanno ampi margini di profitto come i notebook standard e a tal proposito Dunham Winoto, analista per Avian, ha osservato: "I produttori PC non si sono arresi nel cercare nuove strade per recuperare un po' dei margini persi quando i netbook sono divenuti molto popolari nei due anni trascorsi. Con i notebook tradizionali che diventano più piccoli e sottili, offrendo al contempo un vantaggio di prestazioni nei confronti dei netbook e con prezzi, per un modello base, di poco superiori, pensiamo che molti consumatori potranno avere la tentazione di ritornare ad un portatile tradizionale".

Come accennato in apertura anche quelle soluzioni a metà strada tra smartphone e netbook sembrano essere destinate ad una partenza un po' in sordina a discapito delle apparenze. CNet cita inoltre un report di Gartner incentrato sul CES 2010, nel quale si osserva come molti di questi costruiti attorno a processori con architettura ARM, sviluppati da realtà come Qualcomm, Freescale e Texas Instruments, siano poco più che un concept design o fermi ad uno stadio di prototipo.

Secondo Avian Securities questa categoria di dispositivi non è ancora pronta per il debutto sul mercato: "Sebbene si possano riconoscere alcuni vantaggi di questi device rispetto ai netbook, riteniamo che molti consumatori dovranno scendere a troppi compromessi per avere in cambio la promessa di maggiore autonomia operativa. Compromessi che molti di loro probabilmente non sono inclini ad accettare".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
70Faramir21 Gennaio 2010, 08:44 #1
Non gli viene da pensare che il motivo di una così scarsa prospettiva di mercato sia dovuto al fatto che, a chi interessava un netbook, l'ha già preso e che l'hardware è praticamente identico (almeno come prestazioni..) a quello dei primi netbook mentre le soluzioni più innovative (tipo ion) si contano sulle dita di una mano?

io ho un Samsung NC10, l'unica cosa che mi spingerebbe a cambiare netbook è avere un po' più di potenza ma trovare un netbook ion ad un prezzo umano è un'impresa....
Muppolo21 Gennaio 2010, 08:54 #2
C'è bisogno di un processore che dia un po' di brio a Win7...
Gioman21 Gennaio 2010, 08:56 #3
Non capisco perchè amd non faccia uscire un processore a 45 nm per queste soluzioni in modo da ridurre i consumi e abbassarne il prezzo.
GLaMacchina21 Gennaio 2010, 09:31 #4
il processore c'è, sia l'athlon neo che l'x2 però apparte sull'msi wind12 (l'ho provato e la differenza rispetto al mio u100 con atom+945 è evidente soprattutto nel comparto video e retro game: ci gira hl2!) nn l'ho visto in giro... e non ditemi che è per il cosumo maggiore perchè penso che molti (non dico tutti, ognuno ha le sue esienze) rinuncerebbero volentieri a 10 min di autonomia in cambio di avere un net che assomiglia molto a un note
leddlazarus21 Gennaio 2010, 09:55 #5
saturazione di mercato?
MesserWolf21 Gennaio 2010, 10:14 #6
Originariamente inviato da: leddlazarus
saturazione di mercato?


beh in parte non potevano continuare a stravendere all'infinito , e in parte molti si stanno rendendo conto che un netbook non è solo un portatile + piccolo , ma anche meno potente rispetto a portatili anche vecchiotti.
Io l'ho sempre ritenuto un 2° portatile , da affiancare a un altro magari pesante e ingombrante (15" magari), ma molti hanno avuto la pretesa di prenderlo come unico pc.

Infatti le ricerche di mercato riportavano che il tasso di soddisfazione di chi ha comprato un netbook è abbastanza basso.

a questo aggiungi che ormai i 13" sono crollati di prezzo ... molti iniziano a farsi 2 conti . Io poi ho abbandonato l'idea di prendere un netbook perchè ho preso uno smartphone con cui posso leggermi le mail , navigare e giochicchiare in treno... Non sono pochi quelli che come me si sono resi conto che del netbook non avevano davvero bisogno, ma che era più una "voglia tecnologica"


Nel 2010 poi inizieranno a uscire tablet e altre soluzioni ibride e davvero innovative (almeno sulla carta) e potenzialmente questi sottrarranno clienti ai netbook.
HomerJS21 Gennaio 2010, 10:40 #7
beh.. chi ce l'ha ce l'ha... Io ne ho cambiati 3 (Asus 700 - 900 - Samsung NC10) ma l'ho fatto solo per le dimensioni del display.
Prima l'avevo sempre con me, adesso avendo un HTC HD2 ne faccio volentieri a meno. Anzi forse me lo levo...
GiulianoPhoto21 Gennaio 2010, 14:14 #8
ma si sono forse accorti gli utonti che non si possono fare le stesse cose che con il pc di casa????mavà??

e poi ci sono dei netbook che hanno il coraggio di far girare 7 su atom 1.6ghz....mapperfavore va...
shik21 Gennaio 2010, 14:54 #9
forse ci sono gli utonti, ma c'è anche chi è soddisfatto di portarsi dietro un giocattolino da nulla che però può fare molte delle cose di un normalissimo computer. è veramente comodo e leggero
canislupus21 Gennaio 2010, 16:29 #10
La vera domanda da porsi è: a cosa mi serve un netbook ?
Nel mio caso a me serve un semplice portatile, molto piccolo, economico, dai consumi ridicoli e che possa durare anche 6-7 ore senza essere collegato ad una presa di corrente. Alcuni invece pretendono di fare editing video o giocare con titoli recentissimi con il portatile. Beh questo genere di persone non è adatto ai netbook. Ad esempio io ho da poco comprato un nettop basato su atom+ion. Dire che sono soddisfattissimo del mio acquisto è un eufemismo. E' silenziosissimo, consuma veramente poco (credo che stia su poco più di 20W) e funziona alla grande sia nella riproduzione dei video che nella navigazione. Per l'uso che ne faccio io, è stato il miglior acquisto che ho fatto in 15 anni di vita informatica. Ovvio che posseggo anche un pc fisso decisamente meglio piazzato, ma rimane quasi sempre spento proprio perchè non sono un giocatore incallito e non ho necessità così pressanti di potenza. Per come la vedo io fin quando non faranno un portatile che dura sulle 8 ore, con prestazioni simili o superiori ad un atom (non ci vuole molto), silenzioso e leggero (non più di 1,5 Kg) e un prezzo entro i 400 euro, per me i netbook rimarranno sempre una scelta obbligata per certe categorie di utenti.

P.S. Ho avuto anche un portatile 15" di buona potenza, ma stare ogni 2 ore con una presa nelle vicinanze è snervante (oltre al peso di oltre 2,5 Kg) e la sua potenza non veniva quasi mai sfruttata.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^