Wi-Fi 6E, via libera negli Stati Uniti. In Europa bisogna attendere

Wi-Fi 6E, via libera negli Stati Uniti. In Europa bisogna attendere

La FCC statunitense ha annunciato l'apertura della banda 6 GHz al Wi-Fi. Il Wi-Fi 6E diventerà quindi realtà, con i primi dispositivi attesi entro l'anno. In Europa l'approvazione è ancora in corso e richiederà più tempo. Previsto inoltre uno spettro minore.

di pubblicata il , alle 18:21 nel canale Periferiche
 

La FCC (Federal Communications Commission) statunitense ha approvato il Wi-Fi 6E, ossia l'uso della banda dei 6 GHz per la connettività wireless casalinga. Di questa espansione della tecnologia vi avevamo informato qualche settimana fa, in seguito a un test che ne aveva evidenziato velocità e vantaggi. I primi dispositivi Wi-Fi 6E sono attesi sul mercato entro l'anno, almeno oltreoceano, con una maggiore espansione prevista per il 2021.

"I 6 GHz risolvono la carenza di spettro Wi-Fi fornendo blocchi di spettro contigui che ospitano 14 canali a 80 MHz aggiuntivi e ulteriori 7 canali a 160 MHz", affermava la Wi-Fi Alliance a gennaio, spiegando che questo ampliamento dello spettro, il più importante da trent'anni a questa parte, garantirà 1200 MHz di spettro in più, almeno negli States, estendendolo da 5925 a 7125 MHz.

L'obiettivo del Wi-Fi 6E non è tanto quello di aumentare le velocità, infatti il valore massimo teorico rimane a 9,6 Gbps (seppur più facilmente avvicinabile grazie alla possibilità di sfruttare un canale più ampio), quanto garantire reti meno congestionate liberando così spazio anche alle connessioni di generazione precedente.

Per quanto riguarda l'approvazione in Europa, bisogna attendere ancora (dopo la bozza prevista per luglio la palla passerà ai singoli paesi), ma stando a quanto noto, lo sblocco dei 6 GHz non offrirà 1200 MHz di ulteriore spettro, ma solo 500 MHz in più. Si passerà quindi da 5925 MHz a 6425 MHz.

Il motivo è presto detto: stando a quanto riportato nella documentazione del CEPT (un gruppo di 48 paesi che coopera per la regolamentazione dello spettro e che, sostanzialmente, indirizza l'Unione Europea), bisogna far convivere l'espansione del Wi-Fi con gli usi esistenti di tale spettro.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SpyroTSK28 Aprile 2020, 13:23 #1
6 è più di 5!
Chi sà se bruceranno i propri notebook o i propri smartphone oppure diranno che la lettera E è meno di G quindi fa bene
Saturn28 Aprile 2020, 14:15 #2
5 cattivo, 6 buono...è più perfezionato !
Hanno imparato dagli errori del 5 e quindi non fa male alla salute...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^