VESA presenta DisplayHDR True Black per le soluzioni OLED e microLED

VESA presenta DisplayHDR True Black per le soluzioni OLED e microLED

La VESA (Video Electronics Standards Association) ha annunciato un nuovo standard per la classificazione dei display HDR, indirizzato specificamente alle soluzioni OLED, microLED ed emission display basati sull'uso di fosfori per l'emissione della luce

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Periferiche
VESAHDR
 

A un anno dal varo della certificazione DisplayHDR, VESA ha presentato la variante DisplayHDR True Black. Si tratta della nuova certificazione indirizzata alle soluzioni di tipo emission display basate sull'uso di fosfori per l'emissione della luce, tra cui gli OLED e i futuri display microLED. Per aderire allo standard DisplayHDR True Black, le soluzioni future dovranno garantire prestazioni superiori.

DisplayHDR True Black prevede, infatti, livelli di nero fino a 100 volte più profondi, oltre a una gamma dinamica più ampia e prestazioni superiori di quattro volte nel tempo di risposta rispetto all'attuale DisplayHDR 1000. DisplayHDR True Black porta, inoltre, il livello di nero consentito a 0,0005 cd/m2, che è la misura più bassa intercettabile dalle sonde colorimetriche. Ciò consente un'esperienza visivamente molto valida per gli appassionati di home theater e per i giocatori che si trovano in ambienti di illuminazione soffusa. Allo stesso tempo sono specifiche più difficili da rispettare per i produttori di emissive display, che probabilmente faranno innalzare il costo dei pannelli che desiderano ricevere la certificazione.

VESA DisplayHDR True Black

DisplayHDR e DisplayHDR True Black sono i primi standard completamente aperti del settore per LCD ed emissive display rispettivamente. Non è l'unico annuncio di VESA, che ha introdotto il nuovo livello 500 per i laptop con display HDR. Il livello 500 prevede local dimming e medesimi gamma colori, valori di profondità del nero e dei colori dei livelli superiori, 600 e 1000. Contempla una lieve riduzione della luminanza rispetto al livello 600, allo scopo di ottenere un migliore controllo termico nei display dei notebook super-sottili.

Dalla sua introduzione un anno fa, lo standard DisplayHDR di VESA ha registrato un'adozione diffusa, con un crescente numero di soluzioni che è stato rilasciato sul mercato con questa certificazione. Con l'introduzione del nuovo standard DisplayHDR True Black, VESA intercetta una tendenza simile anche per le soluzioni OLED.

"Con il nuovo standard DisplayHDR True Black, OLED diviene la tecnologia di visualizzazione ideale unendo pixel brillanti con neri profondi, permettendo ai consumatori di creare contenuti di grande qualità o semplicemente di apprezzare immagini mozzafiato sui loro PC", ha affermato Jeremy Yun, vicepresidente del Team OLED di Samsung Display Company. "Il nuovo standard, abbinato al programma DisplayHDR di VESA, rappresenta un passo in avanti molto importante nel migliorare la visione di giochi, TV o film, nonché la visualizzazione e la modifica di foto e video con una gamma dinamica che offre un'esperienza HDR di fascia alta superiore".

Per i videogiocatori e gli spettatori di film in ambienti di illuminazione soffusa, i display che aderiscono alle specifiche TrueHD di DisplayHDR possono fornire ombre molto precise e aumenti della gamma dinamica fino a 50 volte a seconda delle condizioni di illuminazione.

"Quando VESA ha presentato lo standard DisplayHDR originale, è stato evidente che le tecnologie di visualizzazione assistevano a una rapida evoluzione. Per questo abbiamo immediatamente iniziato a lavorare sullo sviluppo di un nuovo standard HDR aperto per OLED e altre tecnologie di visualizzazione emissiva", ha dichiarato Roland Wooster, presidente del gruppo di lavoro VESA responsabile di DisplayHDR e rappresentante di Intel Corporation per HDR. "A nome di tutte le aziende associate a VESA che hanno contribuito alla specifica DisplayHDR True Black, sono lieto di affermare che con l'annuncio di oggi stiamo rispettando le nostre promesse. Siamo estremamente orgogliosi del nuovo standard che prevede un contrasto così alto e gamma dinamica più ampia. I consumatori trarranno vantaggi dalla trasparenza delle specifiche DisplayHDR True Black, perché possedere questo logo corrisponde a schermi che possono vantare enormi miglioramenti delle prestazioni in ambienti di illuminazione soffusa".

"Siamo anche molto entusiasti di introdurre il nuovo livello di prestazioni 500 per gli standard DisplayHDR e DisplayHDR True Black, che offre un vero dimming locale, alta qualità del colore e un elevato rapporto di contrasto a prezzi e impatti termici i più bassi possibile per i produttori di display. Questa combinazione rende il livello 500 ideale per progetti di notebook ultrasottili, ma è ugualmente applicabile anche ai monitor", conclude Wooster.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pipperon05 Gennaio 2019, 01:21 #1
con il fatto che il 99% degli schermi HDR odierni manco coprono roba scrausa come l'NTSC e' proprio utile un nuovo standard.
mr.cluster05 Gennaio 2019, 09:48 #2
Originariamente inviato da: pipperon
con il fatto che il 99% degli schermi HDR odierni manco coprono roba scrausa come l'NTSC e' proprio utile un nuovo standard.

credo che l'ambito più probabile in cui verrà applicata questa certificazione è per i monitor professionali di coloro che dovranno creare contenuti in hdr, per avere la migliore visualizzazione possibile. non si parla, almeno in una prima fase, di monitor destinati all'uso commerciale.
pipperon08 Gennaio 2019, 12:58 #3
Originariamente inviato da: mr.cluster
credo che l'ambito più probabile in cui verrà applicata questa certificazione è per i monitor professionali di coloro che dovranno creare contenuti in hdr, per avere la migliore visualizzazione possibile. non si parla, almeno in una prima fase, di monitor destinati all'uso commerciale.


"almeno in una prima fase" fa ridere, diciamo la prima settimana?
hai visto che bidoni cosmici con coli solarizzati hanno certificazione HDR oggi?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^