USA: blocco temporaneo ai manuali per realizzarsi in in casa le armi con una stampante 3D

 USA: blocco temporaneo ai manuali per realizzarsi in in casa le armi con una stampante 3D

Sembra assurdo ma è servita la mobilitazione di una corte per rendere indisponibili al download i manuali per realizzarsi in casa una "ghost gun", pistola in plastica invisibile ai metal detector e facilmente realizzabile con una stampante 3D. Ecco i risvolti della complicata vicenda

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Periferiche
 

Oggi, primo agosto 2018, è un giorno molto particolare per gli Stati Uniti. In base ad accordi precedentemente presi fra Donald Trump, la lobby delle armi e l'azienda Defense Distributed, sarebbero dovuti apparire online alcuni manuali per realizzarsi armi in casa con una stampante 3D. Ne parla la fonte GeekWire, così come moltissime testate USA, essendo più vivo che mai il dibattito fra chi è a favorevole e chi contro le armi, anche negli USA (in molti stati sono infatti illegali).

Robert Lasnik, giudice federale di Seattle, accordatosi con una ventina di procuratori di altri stati, ha di fatto bloccato in tutta fretta l'accordo stipulato dalle parti precedentemente citate, impedendo così la pubblicazione ""ufficiale" dei manuali dalla mezzanotte di oggi. La motivazione è così ovvia da sembrare superflua: iniziativa pericolosissima con un potenziale devastante sulla sicurezza pubblica.

Ma c'è sempre un però: i manuali sono stati messi a disposizione in sordina già dal 24 luglio e scaricati migliaia di volte, motivo per cui sarà sicuramente facile ora procurarseli comunque attraverso la miriade di canali legali o meno che il web offre.

I manuali permettono di realizzarsi in casa armi rudimentali ma perfettamente funzionanti, come quella che vedete nell'immagine. L'incubo di chi si occupa di sicurezza pubblica e nazionale è doppio, poiché non solo si tratta di mettere potenzialmente nelle mani di chiunque possieda una stampante 3D un'arma capace di uccidere, ma anche di essere non individuabile dai metal detector. Il paradosso USA si completa con il fatto che molti sostenitori delle armi libere nonché responsabili della sicurezza (alcuni, non tutti) vedono nell'iniziativa qualcosa che permette a chiunque di armarsi facilmente per funzioni di difesa, minimizzando che armi del genere, definite ghost guns proprio perché invisibili al metal detector, possono essere una manna dal cielo per potenziali terroristi e malintenzionati.

Lo stesso Donald Trump, dopo aver dato l'ok in accordo con l'azienda e la lobby delle armi, ha dichiarato a mezzo tweet che queste armi non sono poi un granché. Resta libera l'interpretazione di quel che può significare il tweet: le considera armi scarse o adesso l'idea gli sembra pericolosa? Facile che sia la prima.  Nel frattempo comunque il download dei manuali è temporaneamente sospeso, ma i buoi sono già scappati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo01 Agosto 2018, 14:53 #1
A parte che sparare con questa e sparare con un arma vera, secondo me c'è la differenza come tra me e il papa...

poi gli americani, comprano le armi al supermercato.
Maxt7501 Agosto 2018, 14:58 #2
Non saprei neanche come definirla tutta questa vicenda e quello che ci sta dietro. Solo una cosa mi viene da pensare, siamo effettivamente in troppi.
Doraneko01 Agosto 2018, 15:06 #3
Si definiscono "Ghost Gun" non perché non le vede il metal detector, bensì perché non hanno una matricola e la loro esistenza non è registrata da nessuna parte.
Il modello qui illustrato comunque è un puro esercizio di stile, visto che sono armi inaffidabili, praticamente monouso e di potenza molto limitata. È molto più pericoloso un terrorista armato di coltello o alla guida di un'auto (come abbiamo già visto, purtroppo), piuttosto che non armato di quella cosa lì.
gd350turbo01 Agosto 2018, 15:12 #4
ma infatti...

La precisione della canna di un arma vera a propria in metallo, calibrata, e rigata, non ha niente a che fare con questa stampata in plastica con una precisione bassissima, spari si, ma non sai dove andrà il proiettile !
Ryddyck01 Agosto 2018, 15:20 #5
State tranquilli che queste armi ammazzano uguale...
Techie01 Agosto 2018, 15:21 #6
Originariamente inviato da: gd350turbo
A parte che sparare con questa e sparare con un arma vera, secondo me c'è la differenza come tra me e il papa...

poi gli americani, comprano le armi al supermercato.


Originariamente inviato da: gd350turbo
ma infatti...

La precisione della canna di un arma vera a propria in metallo, calibrata, e rigata, non ha niente a che fare con questa stampata in plastica con una precisione bassissima, spari si, ma non sai dove andrà il proiettile !


Abraham Lincoln non credo sarebbe d'accordo.
Doraneko01 Agosto 2018, 15:32 #7
Originariamente inviato da: gd350turbo
ma infatti...

La precisione della canna di un arma vera a propria in metallo, calibrata, e rigata, non ha niente a che fare con questa stampata in plastica con una precisione bassissima, spari si, ma non sai dove andrà il proiettile !


Penso che nella migliore della ipotesi la puoi usare con una certa precisione entro i 3 o 4 metri se è tanto. Credo comunque sia pensata per 1 o 2 metri di distanza, già la munizione è quel che è, se ci metti anche la canna cortissima e grossolana...
sbaffo01 Agosto 2018, 15:42 #8
chiaro che non servono per il tiro al piattello o per cecchini, o per fare la guerra, ma per dirottare un aereo o rapinare una banca vanno più che bene.

Non capisco perché anche le lobby delle armi siano favorevoli, possono già vendere le loro armi di metallo liberamente e guadagnarci, così invece perdono soldi e aumentano i problemi di sicurezza. Inoltre chissà quante esploderanno in mano. Mah.
kamon01 Agosto 2018, 16:15 #9
Ragazzi ma chi se ne fotte se è precisa o potente (a parte il fatto che ovviamente è pensata per colpire a distanza molto ravvicinata), il punto focale è che si tratta di un oggetto progettato specificamente per uccidere, il quale non ha matricola ne è rilevabile da un metal detector, quindi cosa c'entra che si ammazza anche con un coltello, una macchina o un fermaporta? Questi sono strumenti che hanno ben altre finalità, se è per questo un cocomero lanciato dal secondo piano può uccidere, ma il cocomero non ha questo scopo, quindi non ha senso regolamentarlo.
Ad ogni modo il loro scopo (delle armi stampabili) è ben altro che quello di essere effettivamente pericolose, il fatto è che più gente ha in mano oggetti progettati per e capaci di uccidere, più le persone si sentono in pericolo, più sono portate ad acquistare armi... Infatti chissà com'è che questa follia è spinta dalla lobby delle armi.
recoil01 Agosto 2018, 16:20 #10
ve lo ricordate il film In the line of fire con Clint Eastwood e John Malkovich che si costruisce una pistola amatoriale tipo questa e quasi ammazza il presidente? mi è tornato in mente subito appena vista sta notizia

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^