Una seconda metà del 2020 incerta nelle stime: queste le previsioni di ASUS

Una seconda metà del 2020 incerta nelle stime: queste le previsioni di ASUS

Non sarà un anno facile questo 2020 per nessun operatore del settore ICT: ASUS lo rimarca, con una previsione incerta per come si muoveranno le vendite nel corso della seconda metà dell'anno

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Periferiche
ASUS
 

La prima metà del 2020 verrà indubbiamente ricordata a lungo da un po' tutti: la pandemia globale da COVID-19 ha cambiato le vite e posto le basi per nuovi approcci alla vita e ai comportamenti sociali che caratterizzeranno il futuro di tutti.

Il settore dell'ICT, con i suoi prodotti e tecnologie al centro della vita di sempre più persone, non è rimasto ovviamente privo di influenze e ripercussioni in questo periodo. Le vendite di prodotti tecnologici hanno seguito dinamiche assolutamente non standard: da un lato una domanda da parte dei consumatori che si è bruscamente frenata a seguito dei lockdown, e dall'altra la necessità per molte famiglie e aziende di dotarsi di strumenti che permettessero di seguire la didattica da casa e svolgere telelavoro.

C'è incertezza rispetto a quello che potrà essere lo scenario di mercato nel corso della seconda metà del 2020. In precedenti articoli abbiamo evidenziato opinioni contrastanti da parte degli operatori di settore: per alcuni il mercato continuerà ad essere caratterizzato da dinamiche di sfida e difficili da affrontare per tutto il 2020, mentre per altri ci sono aspettative di una ripresa che dovrebbe permettere di avvicinarsi nel complesso ai risultati di tutto il 2019 anche in questo tribolato 2020.

Digitimes evidenzia la posizione di ASUS, una delle principali aziende taiwanesi impegnate nel settore dell'ICT con diverse tipologie di prodotti. Jonney Shih, presidente dell'azienda, ha evidenziato in un meeting con gli investitori come le prospettive per la seconda metà del 2020 siano cariche di dubbi.

Asus-Zephyrus-S_720.jpg

I risultati del secondo trimestre 2020 saranno leggermente inferiori alle aspettative, con però una dinamica di ripresa che è in corso. Per la seconda metà dell'anno, tradizionalmente motore della crescita nelle vendite nel settore dell'ICT, le previsioni sono di un rallentamento della domanda e quindi delle consegne soprattutto di soluzioni PC. Per questo motivo l'azienda è intenzionata a spingere con maggiore enfasi nella direzione dell'innovazione nel settore dei PC, così da meglio stimolare la domanda di nuovi e più innovativi prodotti da parte dei consumatori.

Interessante evidenziare come il presidente dell'azienda non escluda la possibilità che si possano stringere alleanze, o acquisire alcune startup, in questo periodo in modo da accelerare il processo di sviluppo di prodotti innovativi oltre che per espansione dell'attività di business. ASUS si è del resto sempre dimostrata essere azienda orientata all'innovazione di prodotto e alla sperimentazione anche spinta, sviluppando soluzioni soprattutto nel settore mobile che hanno aperto dei veri e propri trend di mercato. Andando con la memoria al passato non possiamo non citare gli Eee PC, sistemi notebook compatti e molto economici, o più recentemente le proposte gaming di elevata potenza ma spessore estremamente contenuto. Che il 2020 possa portare a qualche novità inaspettata in termini di design e funzionalità non è quindi del tutto da escludere.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^