Tra schermi e notebook è un mercato che cerca sempre più componenti gaming

Tra schermi e notebook è un mercato che cerca sempre più componenti gaming

I dati IDC confermano il forte balzo in avanti nel 2020 per PC e schermi destinati ai videogiocatori, con particolare interesse per i notebook. La dinamica è destinata a continuare anche post pandemia nei prossimi anni

di pubblicata il , alle 08:41 nel canale Periferiche
 

Il 2020, complice la pandemia globale, ha portato ad un aumento degli acquisti di molti componenti legati all'elettronica di consumo e all'informatica in generale. Sappiamo come il mercato dei PC abbia invertito in misura netta una tendenza alla contrazione delle vendite che perdurava da anni e così è stato per altri ambiti.

asus-rog-swift-pG32uq_720.jpg

Uno dei più significativi è quello dei sistemi gaming, notebook e desktop, e dei monitor ad essi abbinati, che ha visto nel corso del 2020 un balzo in avanti delle vendite del 26,8%. IDC evidenzia che questo sia diventato un mercato da circa 55 milioni di pezzi. Il dato del 2020 è quello con tasso di crescita annuale più rilevante sin da quando questa iniziale analisi è stata sviluppata nel 2016.

Gli schermi specificamente orientati alle necessità dei videogiocatori hanno registrato nel corso del 2020 un balzo in avanti netto: un totale di 14,3 milioni di pezzi sono stati venduti, per un incremento pari al 77% circa rispetto al 2019. Le stime sono di una crescita che continuerà anche nel 2021, con l'aspettativa che gli schermi gaming arriveranno a superare quelli tradizionali nel corso di quest'anno.

Asus-Zephyrus-S_720.jpg

Guardando più avanti agli anni a venire IDC stima che il mercato degli schermi per gaming continuerà a crescere ad un tasso medio del 10%, mentre il mercato nel complesso tra schermi, notebook e desktop gaming toccherà quota 72,9 milioni di pezzi nel 2025 con un tasso annuo di crescita medio pari al 5,8%. Saranno notebook e display a caratterizzare la crescita, con un progressivo calo di interesse per i desktop gaming che in ogni caso continueranno nel 2025 a vendere circa 15,7 milioni di pezzi contro i 33,7 milioni attei per i notebook gaming.

Resta in ogni caso ben evidente un problema di disponibilità in volumi dei pannelli, con limiti di produzione che sono emersi nel corso del 2020 e che affliggono il settore nel complesso ancora ora. Sarà quindi necessario verificare nel corso del 2021 in che modo i produttori saranno in grado di far fronte alla domanda di prodotti con un'offerta adeguata e non limitata da carenza di componenti. La stessa dinamica, del resto, caratterizza anche desktop e notebook con problemi di approvvigionamento di schede video e processori che perdura dalla metà del 2020 e non sembra, almeno per il momento, destinata ad una rapida soluzione.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MikDic06 Aprile 2021, 10:16 #1
Sta aumentando la richiesta dei notebook da gaming (ed in generale dei componenti) non solo perche la gente vuole giocare, ma perche la qualità media molti notebook pc e componenti fa davvero c@.re.. Decenni fa prendevi una tastiera ibm ed erano meccaniche, di qualità e dava sicurezza, profondità quando scrivevi. Guardate le tastiere di oggi anche di media qualità. Ho preso una tastiera gaming a mio nipote e mi sa che me la prendo anche per me per lavorare. Ho speso oltre 1.500 euro per un HP EliteBook, bello e potente, ma un monitor da schifo, ne IPS, ne qualita di colori decenti, niente a che vedere con i mac di prezzo analogo, i notebook da gaminig hanno monitor decenti.
Dovrebbero fare di notebook meno tamarri: andare da un cliente con un pc da gaming con le luci stroboscopiche mentre al buio fai una presentazione non è il massimo Ma per la mia postazione fissa comprerò componenti da gaming...
demon7706 Aprile 2021, 15:07 #2
Boh. Io resto saldamente della mia idea: un notebook da gaming è come una mietitrebbia per andare a fare spese.. costa un botto e fa schifo.

Se vuoi giocare come dio comanda ci vuole il FISSO. Meno soldi, più potenza, aggiornamenti hardware facili.
Madcrix06 Aprile 2021, 18:23 #3
Originariamente inviato da: demon77
Boh. Io resto saldamente della mia idea: un notebook da gaming è come una mietitrebbia per andare a fare spese.. costa un botto e fa schifo.

Se vuoi giocare come dio comanda ci vuole il FISSO. Meno soldi, più potenza, aggiornamenti hardware facili.


comodo per viaggiare il FISSO, metti il tower nella valigia con cavi, tastiera e mouse, lo schermo nello zaino in spalla.
demon7706 Aprile 2021, 23:22 #4
Originariamente inviato da: Madcrix
comodo per viaggiare il FISSO, metti il tower nella valigia con cavi, tastiera e mouse, lo schermo nello zaino in spalla.


Il portatile fa il portatile.
Se ti sposti spesso è piccolo e leggero e ti consente di lavorare ovunque.
Ma se devi giocare vuoi farlo come dio comanda e quindi con un fisso potente ed uno schermo adeguato.
Spendere duemila euro e passa per giocare di merda su uno schermetto da 15 pollici non mi pare una soluzione brillante.

Se però a te piace prendere ed andare in giro a giocare sul treno o in un bar è una buona soluzione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^