Thunderbolt, poco diffusa sul mercato PC

Thunderbolt, poco diffusa sul mercato PC

Il problema sono i costi di produzione: 20 dollari per un controller rispetto ai 50 centesimi per un controller USB 3.0. La situazione dovrebbe migliorare solo dal 2014

di pubblicata il , alle 13:31 nel canale Periferiche
 

La tecnologia Thundebolt di Intel pare abbia qualche difficoltà nel riuscire a stabilire una presenza di rilievo nel mercato PC. Attualmente solo il 10% circa dei sistemi notebook e delle schede madri in circolazione adottano questa tecnologia di interconnessione, per via degli alti costi ad essa associata.

Il settore dei PC, del resto, sta vivendo un momento abbastanza difficile con un trend in discesa anche per il prossimo anno e la tecnologia Thunderbolt attualmente non rappresenta una caratteristica necessaria od irrinunciable, soprattutto a fronte di alternative meno costose. Di conseguenza la penetrazione di questa tecnologia nel mondo PC potrebbe avere qualche problema a crescere ulteriormente, andando a condizionare, di riflesso, la disponibilità e la domanda per gli accessori provvisti di questa interfaccia.

Attualmente il chip di controllo di Thunderbolt ha un costo che si aggira sui 20 dollari, enormemente superiore rispetto al costo di 50-80 centesimi di dollari per un chip USB 3.0: ciò porta la maggior parte dei produttori di schede madri e notebook ad adottare la tecnologia Thunderbolt solamente nelle proprie proposte di punta e di fascia più alta.

A queste considerazioni bisogna inoltre aggiungere il fatto che i consumatori ancora non hanno sviluppato una domanda consistente per i prodotti Thunderbolt e per questo motivo una vera catena di fornitura di questa tecnologia non si è ancora formata. Molti produttori di accessori e PC sono piuttosto conservativi nel progettare soluzioni che facciano uso di questa tecnologia.

Attualmente la tecnologia Thunderbolt è usata principalmente da Apple, che l'ha introdotta su molti dei suoi prodotti, e difficilmente sarà disponibile in maniera più ampia prima del 2014, quando i costi dovrebbero scendere ad un livello meno problematico.

Sul mercato si contano ora solamente due produttori di controller Thunderbolt: Marvell e ASMedia Technology, sussidiaria di Asustek Computer. Entrambe le realtà, tuttavia, non hanno ancora avuto modo di registrare contributi importanti ai propri fatturati dalle loro linee di prodotto Thunderbolt.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

42 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Italia 115 Novembre 2012, 13:37 #1
Eh beh, gia con l'usb 2 si fa tutto, con la 3 ancora meglio...
Ork15 Novembre 2012, 14:02 #2
l'usb2 per alcuni lavori è praticamente inutilizzabile, l'usb3 è ottima, ma thunderbolt è superiore in tutto.

Purtroppo fino a quando non inizieranno a diffonderlo bene non diventerà di massa..
Perseverance15 Novembre 2012, 14:02 #3
A cose normali quando e se servirà allora verrà utilizzata (se già non saranno nate altre alternative o già esistenti).

Invece in un mondo malsano obbligano l'uso di 1 solo connettore e mandano al macero o creano adattatori x tutti i dispositivi usb\firewire\esata. Tutto sta nella volontà di fare cartello, pubblicità ingannevole, corruzione e complotti.

Ma insomma intel ha già USB3 nn credo voglia farsi concorrenza da sola, (o forse si per fare piazza pulita degli altri coautori dello standard usb)
nudge15 Novembre 2012, 14:03 #4
Strategia Apple: ok dopo Jobs, primo liscio andato a segno!
Onestop15 Novembre 2012, 14:04 #5
Il problema della scarsa domanda sono i costi assurdi degli HD esterni con Thunderbolt. Mi piacerebbero ma non è mia intenzione svenarmi.
Cappej15 Novembre 2012, 14:14 #6
non mi sembra che Firewire, ai suoi tempi, abbia mai preso tutto questo campo... USB (in tutte le sue versioni) è troppo più gettonata! sia per i costi di prodzione all'assemblaggio, che di licenza ... FireWire, da 400 a 800 ha pure cambiato connettore... retrocompatibilità = 0... e va detto che a dispetto delle USB, va più veloce e occupa mooolta meno CPU durante la copia!
Per Thunderbolt, temo sarà lo stesso destino... se qualcosa non cambia, in primis, il prezzo!
Stevejedi15 Novembre 2012, 14:23 #7
Avevo scritto un commento molto più esaustivo del seguente, ma il non corretto funzionamento del login ha cancellato tutto ciò che vi era scritto... in poche parole:

Per me, dopo 33 mesi dall'uscita iniziale in commercio di Thunderbolt, che il 10% dei pc/schede madri/notebook possegga suddetta interfaccia montata su componenti di fascia alta è un dato più che positivo, soprattutto valutando la crisi economica in corso.

Il tono della notizia invece è pessimista, un po' come se Thunderbolt non riesce a decollare per motivi tecnici. Ovvio che una tecnologia più costosa si diffonde meno rapidamente... un po' come se ora scrivo un bell'articolo e lo intitolo:

"Le Prius ibride sono poco diffuse nel mercato automobilistico mondiale."

Il potere della parola...
Tsaeb15 Novembre 2012, 14:31 #8
troppo costosa per i produttori e per i consumatori, ergo non prenderà mai piede.
Ventresca15 Novembre 2012, 14:36 #9
io continuo a non capire perché non mettono in commercio delle GPU esterne da attaccare al pc proprio tramite thunderbolt. La velocità di scambio dati delle porte è sicuramente formidabile, ma ad esempio con gli hdd o si usano ssd oppure con la velocità di scrittura degli hdd meccanici si ha un collo di bottiglia tale da rendere inutile il suo utilizzo, a fronte di costi elevati per cavi e per la porta vera e propria.

Secondo me le gpu esterne sarebbero la strada migliore, ci ha provato sony un annetto fa ma usando una porta quasi proprietaria (la gpu era collegata con una usb ma doveva collegarsi anche ad un altra porta, proprietaria), con lo standard thunderbolt invece con un cavo solo si avrebbe alimentazione e velocità di scambio dati sufficienti per usare un cavo solo...
(IH)Patriota15 Novembre 2012, 15:06 #10
Originariamente inviato da: nudge
Strategia Apple: ok dopo Jobs, primo liscio andato a segno!


Thunderbolt era già disponibile sugli iMac prima della morte di Jobs il che altro non significa che Thunderbolt è stato voluto da Jobs, il resto è aria fritta.

Il costo è tutt'altro che popolare ma la velocità di trasferimento è nettamente superiore ad USB3.0 che comunque per un buon 80% delle persone resta più che sufficiente.

E' anche corretto ricordare che la "vittoria" di USB 2.0 arriva anche dall' adozione di quello standard non solo per il trasferimento dei dati ma anche per la diffusione su diversi controller (tastiera, mouse, schede audio esterne, schede cattura video esterne ecc..ecc..)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^