SteelSeries riprogetta i mouse Rival e Sensei con un nuovo sensore esclusivo

SteelSeries riprogetta i mouse Rival e Sensei con un nuovo sensore esclusivo

Il nuovo sensore TrueMove3 promette tracciamento reale 1:1 fino alla sensibilità di 3500 CPI

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Periferiche
SteelSeries
 

SteelSeries ha annunciato un aggiornamento della sua linea di mouse da gioco consistente nei nuovi Rival 310 e Sensei 310. I due nuovi mouse non solo presentano un nuovo design ma, soprattutto, includono il sensore ottico TrueMove 3 basato sul Pixart 3360, il punto di riferimento per quanto riguarda i sensori per i mouse ad elevate prestazioni.

SteelSeries Rival 310 e SteelSeries Sensei 310

Consulta la nostra guida sui migliori mouse da gioco
Questo sensore si caratterizza per una sensibilità massima di 3500 CPI (Counts Per Inch - Campionamenti per Pollice). Certo, andare a verificare quali possono essere le differenze tangibili rispetto a un sensore più a buon mercato è particolarmente difficile ma, come confermano i tecnici di SteelSeries, solitamente più elevato è il settaggio in termini di CPI e più probabilità ci sono che il sensore del mouse presenti qualche problema.

Sono prestazioni difficilmente testabili senza apparecchiature molto complesse, inoltre apparentemente disporre di periferiche con sensibilità così alta è inutile nella stragrande maggioranza delle situazioni di gioco. Ma, secondo SteelSeries, alcune precedenti implementazioni del Pixart 3360 introducevano dei ritardi nel tentativo di contenere il jitter quando operavano oltre i 2100 CPI, mentre TrueMove 3 si comporta in maniera perfetta, e continua a mantenere il tracciamento 1:1 come dice SteelSeries, fino a 3500 CPI.

Rival 310

Rival 310

Con mouse jitter si intendono quelle irregolarità che il mouse riproduce, ad esempio, per la presenza di polvere sulla superficie, per un'imprecisione intrinseca del sensore o per via del degrado delle componenti o, ancora, per qualche tipo di problematica nelle comunicazioni tra periferica e computer. Se si disegna una linea in un editor di immagini, quindi, in caso di presenza di mouse jitter questa sarà irregolare e "tremolante".

Problemi che SteelSeries considera superati grazie alla partnership con Pixart, che le ha consentito di personalizzare un SROM che tiene conto del possibile insorgere di ritardi per via della riduzione del jitter.

Sensei 310

Sensei 310

Ma non è l'unica novità, perché SteelSeries ha rivisto anche il design e l'ergonomia dei due mouse. Abbiamo, infatti, una nuova struttura in plastica opaca, dotata oltretutto di impugnature laterali in silicone. I due mouse sono leggermente più piccoli e più leggeri rispetto alle soluzioni che li hanno preceduti, con 88 grammi per quanto riguarda Rival 310 e 92 per Sensei 310.

Sono dotati di switch Omron e di retroilluminazione RGB regolabile. Rival 310 è indirizzato esclusivamente ai giocatori destrorsi, mentre Sensei 310 ha una forma ambidestra. Per il momento si possono acquistare esclusivamente dallo store SteelSeries al prezzo di 69,99 €.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SgaragagghU01 Agosto 2017, 23:17 #1

Si ma il mouse originale non lo vendono più...

Ho dovuto comprare un refurbished di qualche anno fa da Amazon.com
Stanno fuori con l'accuso, hanno smesso di produrre il Sensei originale... come se la swatch smette di vendere lo swatch classico. Follia pura. Quella azienda è famosa SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per il Sensei originale e loro bloccano la produzione! Che furbi...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^