Seasonic, alimentatori Prime AirTouch: per un controllo avanzato della ventilazione

Seasonic, alimentatori Prime AirTouch: per un controllo avanzato della ventilazione

Sul pannello esterno di questo alimentatore troviamo infatti un pulsante denominato Fan Control, tale comando mette a disposizione dell'utente cinque differenti modalità di funzionamento della ventola, ben identificate da differenti colorazioni del LED RGB incorporato in questo pulsante

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Periferiche
Seasonic
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kerne24 Dicembre 2018, 07:34 #11
Non è un problema se l’aria esce ancora più calda, il suo scopo sarebbe togliere aria calda dal case nel caso non sia abbia una ventola dedicata, poi che questa sia già calda poco importa, starà un pelo più caldo l’alimentatore che a sua volta girerà più alto ed estrarrà ancora meglio l’aria
Alfhw24 Dicembre 2018, 11:34 #12
Originariamente inviato da: Viridian
io veramente non capisco il senso di un alimentatore così

voglio dire, l'alimentatore dovrebbe regolare da solo la velocità della ventola in base al carico e alla temperatura per evitare surriscaldamenti. Fine.

Se lasciano la scelta all'utente cosa significa? che è lui che deve in base alle condizioni(carico e temperatura) regolarla a mano? non mi sembra una grande furbata

altrimenti ad esempio uno dice "voglio il silenzio lo metto al minimo": se questa regolazione è troppo bassa l'alimentatore fonde? e se invece è sufficiente, significa che tutte le altre regolazioni dove la ventola gira più veloce sono inutili?...


Originariamente inviato da: Kerne
No, non fonderà mai, l’utente può scegliere solo il tipo di risposta alle basse temperature, più o meno silenzio, ma come scritto e come di vede poi dal grafico appena la situazione si farà “calda” sarà lui a decidere. Comunque è vero nemmeno io capisco il motivo, io lo terrei sempre nel massimo silenzio, almeno a pc scarico o poco impegnato regna la pace.


Da quel che ho capito questo alimentatore cambia la velocità della ventola solo in base al carico e non in base alla temperatura. Quindi la regolazione manuale serve per estrarre più o meno calore dall'interno del case. Se si ha un case piccolo, poco ventilato e con componenti caldi allora bisognerà selezionare velocità superiori. Se è così allora è un alimentatore interessante.
bancodeipugni24 Dicembre 2018, 12:46 #13
si ma se uno deve affidare la regolazione del flusso ad un alimentatore che a sua volta ha un ulteriore involucro meglio che investa in un sistema di ventilazione tradizionale diretto
kliffoth30 Dicembre 2018, 18:20 #14
Originariamente inviato da: Enderedge
Interessante ma sarebbe stato meglio avere il controllo via software ...


Meglio analogico, sei più sicuro e non sporchi il PC con software inutili e possibili cause di conflitti con il resto dell'ecosistema.

Tanto la ventola dell'alimentatore serve a raffreddare lo stesso componente e non contribuisce alla ventilazione del case: punta verso il pavimento ed è chiusa nella sua scatola, non è che ci sia tanto da giocare con i settaggi

Sul mio vecchio Seasonic Platinum SS-760XP2 760W c'era già la possibilità di scegliere il funzionamento ibrido che gestiva la ventola in modo tale da essere fanless fino al 30% del carico.
Avendo io un alimentatore sovradimensionato (i7 4770K, GTX 1060 e una scheda audio oltre ai soliti SSD e HDD), la ventola non è mai partita in questi 7 anni!

Ecco come funzionava già ai tempi:

https://www.technic3d.com/article/p...t_fan_curve.jpg
bancodeipugni30 Dicembre 2018, 21:17 #15
spenta spenta proprio non gli fa troppo bene se stagna l'aria calda dentro
certo le temperature non risultano critiche (guarda cosa fanno nei netbook...) pero' a un minimo di rotazione lo lascerei, ed è sempre meno udibile di qualcos'altro, tipo cpu/radiatore
kliffoth30 Dicembre 2018, 23:13 #16
Originariamente inviato da: bancodeipugni
spenta spenta proprio non gli fa troppo bene se stagna l'aria calda dentro
certo le temperature non risultano critiche (guarda cosa fanno nei netbook...) pero' a un minimo di rotazione lo lascerei, ed è sempre meno udibile di qualcos'altro, tipo cpu/radiatore


Il mio Seasonic in 7 anni (va per l'ottavo ed è da poco scaduta la garanzia di 7 anni) non ha [U]mai[/U] fatto partire la ventola (o almeno non me ne sono accorto, ma sono molto sensibile a rumori e ticchettii).
Se dicono il 30% (o il 40% come nel nuovo) sanno che temperature si sviluppano al 30% di carico, non sono ignoranti...Seasonic poi, non un cinesone ignoto!

Ti dirò di più, ma non riguarda gli alimentatori, dopo aver cambiato un dissipatore NH-D14 con un NH-U12s perchè ogni volta che mettevo le mani nel case me le graffiavo, non facendo OC, ho avuto meno di 2 gradi di incremento.
Inizialmente avevo montato lo U12s con 2 ventole in push-pull, ma anche usando gli spacer maggiorati per distanziare le ventole, avevo un fastidioso humming (non so come tradurre bene in italiano il suono cupo emesso dalle 2 ventole). Morale della favola ne ho lasciata 1 avendo di nuovo 1-2 gradi in più ma 0 rumore (io sono interessato al silenzio in primo luogo).

Per il case ero partio da 3 ventole: 2 x NF-A14 frontali con adattatori ULN quindi a bassi giri e 1 x Silent Wings 2 140 posteriore (una ventola favolosa). Ebbene una delle frontali impattava sulla gabbia degli HDD e generava un certo rumore, e nonostante il mio Define R4 permetta una certa possibilità di manovra non sono riuscito a risolvere.
Alla fine ho deciso di lasciare una delle due ventole frontali disconnessa nel case.
Risultato finale: i soliti 1-2 gradi, ma niente di davvero apprezzabile (sempre senza OC).

Molti ragazzini mettono ventole a iosa, ma oltre a produrre maggior rumore, non sanno bene cosa accade ai flussi d'aria. La fluido-dinamica è molto complessa e si possono creare zone in cui l'aria ristagna vanificando il maggior numero di ventole e lasciandoci con maggior rumore e meno soldini nel portafoglio.

A titolo di esempio ecco un articolo, con riferimento ad un determinato case, che aiuta a comprendere i miti sulla ventilazione [B]https://www.bit-tech.net/reviews/te...nvestigation/6/[/B]

Potrei citare parecchia altra roba ma già siamo ampiamente OT

La morale è che per me (ripeto per me), fino a che non si raggiungono temperature critiche, è molto meglio avere 2-3 gradi in più che rumore e polvere nel case...ma di nuovo questo non ha a che fare con l'alimentatore

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^