Roccat, mouse simmetrico Kova AIMO: una periferica pensata sia per destrorsi che per mancini

Roccat, mouse simmetrico Kova AIMO: una periferica pensata sia per destrorsi che per mancini

Un mouse dalle dimensioni pari a 13,1x6,6 cm per 3,8 cm di altezza, con un peso che ferma l'ago della bilancia a quota 99 g: presentato in due colorazioni, una con scocca grigio scura e l'altra bianca, entrambi con dettagli neri

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Periferiche
Roccat
 

Solo di pochi giorni fa l'annuncio dell'acquisizione del marchio Roccat da parte dell'azienda americana Turtle Beach, ed ora, il noto produttore di periferiche tedesco, presenta un nuovo mouse interessante per prestazioni e design pensato apposta per il settore gaming: ecco il nuovo modello Kova AIMO.

Un mouse dalle dimensioni pari a 13,1x6,6 cm per 3,8 cm di altezza, con un peso che ferma l'ago della bilancia a quota 99 g: presentato in due colorazioni, una con scocca grigio scura e l'altra bianca, entrambi con dettagli neri.

Come sopra accennato il design dell'impugnatura risulta ottimizzato per il settore gaming, pensato per utenti destrorsi ma anche mancini, grazie alla completa simmetria di struttura e tasti laterali, quest'ultimi due per lato completamente configurabili.

Sotto la scocca invece troviamo un sensore ottico Pro-Optic R6 in grado di gestire un massimo di 7.000 DPI ed accelerazioni fino 20G, infine presente a bordo anche un sistema di illuminazione RGB finemente incastonato nella parte posteriore della periferica ed in prossimità della rotellina di scorrimento; nella parte inferiore invece troviamo cinque ampi pad di scorrimento in un configurazione simmetrica e concentrati principalmente nella parte posteriore.

Insomma un mouse concreto e pensato proprio per tutti, con un bel design e prestazioni che lo pongono in una fascia di mercato sopra la media.

Il mouse Kova AIMO risulta già disponibile ad un prezzo di listino che si aggira intorno ai 50 €; per maggiori immagini e dettagli a riguardo vi invitiamo a visitare la pagina dedicata a questa periferica.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
randorama25 Marzo 2019, 12:30 #1
il che mi porta a cercare risposta a una mia curiosità.
quanti mancini usano il mouse con la sinistra?
io non solo lo uso con la destra ma, ormai, non mi trovo a mio agio a impugnarlo con la sinistra (uso un normalissimo logitech "simmetrico"
Eroes7825 Marzo 2019, 14:01 #2

correzione per la redazione

Correzione: l'aggettivo corretto è destrorso, non destroso.
giuliop25 Marzo 2019, 16:48 #3
Originariamente inviato da: randorama
il che mi porta a cercare risposta a una mia curiosità.
quanti mancini usano il mouse con la sinistra?


Presente. Però non inverto i pulsanti, mi sono abituato con la configurazione standard.

Originariamente inviato da: randorama
io non solo lo uso con la destra ma, ormai, non mi trovo a mio agio a impugnarlo con la sinistra (uso un normalissimo logitech "simmetrico"


Questione di abitudini, e di quanto vuoi andare contro la tua natura: io non sono mai stato propenso, fin da quando han provato a farmi cambiare mano con il cucchiaino per destri.

Originariamente inviato da: Eroes78
Correzione: l'aggettivo corretto è destrorso, non destroso.


Correzione sbagliata...

Non è nemmeno "http://www.treccani.it/vocabolario/destrorso/"][U]destrorso[/U][/URL]": è "http://www.treccani.it/vocabolario/ricerca/destrimano/"][U]destrimano[/U][/URL]", o anche semplicemente "destro" (lo riporta solo lo Zingarelli, che purtruppo non posso linkare).

Comunque "mi piace" questo atteggiamento remissivo della redazione, evidentemente la fiducia in sé stessi rispetto all'italiano è ormai così bassa che si accettano incondizionatamente correzioni dagli utenti, senza nemmeno verificare che si siano effettivamente corrette
rvrmarco26 Marzo 2019, 11:58 #4
Originariamente inviato da: giuliop
Presente. Però non inverto i pulsanti, mi sono abituato con la configurazione standard.



Questione di abitudini, e di quanto vuoi andare contro la tua natura: io non sono mai stato propenso, fin da quando han provato a farmi cambiare mano con il cucchiaino per destri.



Correzione sbagliata...

Non è nemmeno "http://www.treccani.it/vocabolario/destrorso/"][U]destrorso[/U][/URL]": è "http://www.treccani.it/vocabolario/ricerca/destrimano/"][U]destrimano[/U][/URL]", o anche semplicemente "destro" (lo riporta solo lo Zingarelli, che purtruppo non posso linkare).

Comunque "mi piace" questo atteggiamento remissivo della redazione, evidentemente la fiducia in sé stessi rispetto all'italiano è ormai così bassa che si accettano incondizionatamente correzioni dagli utenti, senza nemmeno verificare che si siano effettivamente corrette



http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/contrario-mancino-destro-destrimano-destrors

"I dizionari [...] non registrano destrorso come contrario di mancino, nonostante la parola abbia assunto questo significato nell'uso scritto e orale da più di un secolo"
Eroes7826 Marzo 2019, 14:01 #5
Originariamente inviato da: giuliop


Correzione sbagliata...



Molto, troppo difficile cogliermi in fallo sull'uso della lingua italiana. Ne faccio punto d'onore.

Ti è andata male, ma sei invitato a riprovarci in futuro.
giuliop26 Marzo 2019, 14:57 #6
Originariamente inviato da: rvrmarco
http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/contrario-mancino-destro-destrimano-destrors

"I dizionari [...] non registrano destrorso come contrario di mancino, nonostante la parola abbia assunto questo significato nell'uso scritto e orale da più di un secolo"


Un bel "cherry picking", non c'è che dire. Dire che sia usato (e potrei fare una lista infinita di strafalcioni che si usano) è molto diverso dal dire che sia "l'aggettivo corretto"; e fammi aggiungere: un "articolo" che fra i suoi maggiori punti di forza porta il Web (che non solo è una giungla, ma non è minimamante indicativo: per fare un esempio fra miille, se dovessimo giudicare dall'uso sul Web, dovremmo dire che "apposto" ha lo stesso significato di "a posto", perché l'uso corretto è sostanzialmente nullo) e fra le proprie fonti cita il sito della Pampers, Quotidiano.net (stiamo parlando di queste testate, in cui gli errori grossolani di italiano sono all'ordine del giorno) o La Repubblica (che non passa gli articoli nemmeno allo spelling checker) non mi dà particolare affidamento.

Originariamente inviato da: Eroes78
Molto, troppo difficile cogliermi in fallo sull'uso della lingua italiana. Ne faccio punto d'onore.

Ti è andata male, ma sei invitato a riprovarci in futuro.


Quindi secondo te, piuttosto che scegliere ciò che dicono [U]tutti[/U] i dizionari, l'aggettivo "corretto" è quello che l'Accademia della Crusca considera come possibile - nemmeno preferibile - su un "articolo" sul Web, con quelle fonti: OK

Puoi considerare che mi sia andata "male" quanto vuoi, ma meglio di così non mi sarebbe potuta andare

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^