Razer Huntsman Tournament Edition con switch ottici ad attivazione luminosa

Razer Huntsman Tournament Edition con switch ottici ad attivazione luminosa

La tastiera da competizione dotata dei nuovi Linear Optical Switch è indirizzata ai professionisti degli esport e ai giocatori che sono sensibili alla reattività

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Periferiche
Razer
 

Nel corso degli anni Razer ha evoluto grandemente gli switch alla base delle proprie tastiere. Fino al 2014 Razer ha utilizzato switch forniti da Cherry, l'azienda tedesca che storicamente detiene il primato nel settore degli switch, ma da quel momento in poi ha sentito la necessità di dedicarsi allo sviluppo di propri switch proprietari, per migliorarli in modo differente rispetto alle soluzioni individuate da Cherry e ottimizzarli in ottica gaming. Questa opportunità, d'altronde, le veniva data anche dal fatto che il brevetto di Cherry sui suoi switch meccanici cessava di avere validità, il che ha portato a una proliferazione di switch con caratteristiche simili (o uguali) ai Cherry MX provenienti da vari produttori di testiere e periferiche di natura similare.

Razer Huntsman Tournament Edition

Nel 2016 Razer introduceva uno switch a metà strada fra impostazione meccanica e impostazione classica a membrana, in modo da offrire agli utenti allo stesso tempo la precisione degli switch meccanici e la sensazione di morbidezza tipica delle tastiere a meccanica. Dopo sono stati introdotti i Razer Yellow, degli switch con escursione completamente lineare, ma l'introduzione più importante è quella degli switch Opto-Meccanici avvenuta lo scorso anno con la tastiera Razer Huntsman Elite.

Razer Huntsman Tournament Edition

Si tratta del medesimo switch che abbiamo recentemente esaminato nel caso di Razer Viper
Derivano da questi ultimi gli switch Razer Linear Optical che si trovano all'interno di Razer Huntsman Tournament Edition, i quali garantiscono elevati livelli di reattività con punto di attuazione e forza di attuazione particolarmente bassi. Razer ha voluto favorire la reattività senza rinunciare alla piacevolezza della pressione e al feedback tattile ricevuto dal giocatore. Nel caso dei nuovi Linear Optical Switch, viene utilizzato un raggio di luce a infrarossi per rilevare la pressione su un tasto (attuazione), garantendo una precisione di gran lunga superiore rispetto ai tradizionali switch meccanici. Il risultato è che il nuovo Razer Linear Optical Switch offre un’attuazione fluida senza sobbalzi tattili e si attiva a un millimetro: si tratta del medesimo switch che abbiamo recentemente esaminato nel caso di Razer Viper.

Razer Huntsman Tournament Edition

Lateralmente al tasto si trova una barra stabilizzatrice in metallo che, combinata alla tecnologia di attuazione ottica, rende possibile l'utilizzo di un minor numero di componenti mobili all'interno del tasto.

Razer Huntsman Tournament Edition

Razer Huntsman Tournament Edition

La nuova variante di Razer Huntsman, inoltre, adotta i cosiddetti keycap Double-shot TBT, ovvero dei copritasti a doppio strato pensati per resistere alla viscosità e per durare a lungo nel tempo grazie a una texture specifica. Per la nuova Huntsman Tournament Edition, Razer ha congegnato strumenti proprietari per la produzione di robusti copritasto su misura in PBT dotati del font più sottile disponibile.

Razer Huntsman Tournament Edition

La tastiera contempla memoria onboard in modo da conservare i salvataggi sulle impostazioni e ritrovarseli al passaggio da un PC all'altro. Il cavo è staccabile in modo da migliorarne le possibilità di trasporto e per rendere la tastiera il più minimalistica possibile. Si tratta di un cavo di tipo USB-C per quanto riguarda la parte di connessione alla tastiera e di tipo USB 2.0 per quanto riguarda la connessione al PC. Da questo punto di vista, proprio per rendere la periferica il più possibile adatta alle esigenze dei giocatori, Razer ha rinunciato al tastierino numerico.

Razer Huntsman Tournament Edition

Parliamo di una tastiera con supporto a Razer Chroma per la gestione della retroilluminazione RGB. Nella parte di Synapse dedicata agli effetti di illuminazione avanzati si possono scegliere vari preset e cicli di colori, oltretutto sincronizzabili fra le varie periferiche con supporto a Chroma. Il tutto si può applicare con Chroma Studio, che è definibile quasi alla stregua di un editor di disegno, in cui è possibile proprio disegnare delle strisce di colori sui tasti della Huntsman Elite Tournament. Si può disegnare a mano libera o riempire una data selezione con una certa sfumatura o effetto e ricreare all'interno dell'ambiente simulato il proprio setup di gioco, posizionando le periferiche in modo tale da riprodurre la loro disposizione sulla superficie d'appoggio.

In definitiva, parliamo di una tastiera indirizzata a un pubblico molto particolare, ovvero ai giocatori che hanno a cuore la prestazione e sensibilità per capire il valore aggiunto che un dispositivo così reattivo può offrire. I nuovi switch sono decisamente validi, anche se non possono certamente definirsi silenziosi.

La tastiera è in vendita a questo indirizzo solo con layout USA al prezzo di 149,99 euro.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^