Qualcomm annuncia i primi prodotti Wi-Fi 802.11ax: meno congestione, 4 volte le prestazioni

Qualcomm annuncia i primi prodotti Wi-Fi 802.11ax: meno congestione, 4 volte le prestazioni

Il nuovo standard 11ax sarà più veloce e capace di gestire reti sovraffollate, il tutto consumando meno rispetto alle tecnologie attuali. Ecco le caratteristiche dei primi chip Qualcomm

di pubblicata il , alle 12:21 nel canale Periferiche
Qualcomm
 

È da alcuni anni che i router Wi-Fi ad alte prestazioni utilizzano il protocollo 802.11ac, la cui compatibilità è ormai garantita anche su prodotti di fascia media. Lo standard "ac" diventerà probabilmente essenziale nel giro di un paio di anni e il suo sostituto per la fascia più elevata è sempre più vicino. Stiamo parlando dello standard 802.11ax, il leitmotiv dei nuovi annunci di Qualcomm. Il colosso di semiconduttori ha svelato infatti i primi chip proprietari e le prime piattaforme che faranno uso della tecnologia che potrebbe debuttare sul mercato entro fine anno.

Cos'è 802.11ax

In breve è la prossima evoluzione in ambito Wi-Fi. La tecnologia di connessione wireless si è espansa radicalmente dal debutto dello standard 802.11b che risale al 1999 e in seguito abbiamo avuto in ordine cronologico e di performance 802.11g, 802.11n e 802.11ac. Il nuovo standard 802.11ax sarà naturalmente retro-compatibile con le tecnologie precedenti e si concentra non solo sulle velocità di trasferimento dati, che possono essere 4 volte superiori in alcune circostanze, ma anche e soprattutto sull'efficienza e sulla capacità della rete in ambienti sovraffollati.

Sfruttando la maggiore capacità di gestione del traffico un router 802.11ax può offrire prestazioni superiori anche se collegato a dispositivi che adottano tecnologie precedenti.

Qualcomm IPQ8074

Qualcomm IPQ8074 è un SoC, una "piattaforma all-in-one integrata", progettata per access point, gateway e router. Viene stampato sfruttando il processo produttivo a 14nm e integra radio, MAC e baseband 11ax. Al suo interno troviamo un processore quad-core a 64-bit e un acceleratore di rete dual-core. Supporta la tecnologia MU-MIMO e configurazioni 12x12 (8x8 su frequenza 5GHz, 4x4 su 2.4GHz), per una bandwidth complessiva di 4,8 Gbps su un raggio d'azione più largo rispetto a qualsiasi chip basato sulla tecnologia 802.11ac. Il chip supporta anche la tecnologia proprietaria Wi-Fi Self-Organizing Network (SON) che semplifica l'installazione della rete e ottimizza il traffico.

Qualcomm QCA6290

Lato client, ovvero dispositivo connesso al router, Qualcomm propone il SoC QCA6290 che può offrire un throughput di quattro volte superiore rispetto alle tecnologie attuali all'interno di una rete affollata. Supporta le tecnologie MU-MIMO 2x2 e può combinare i flussi 2.4 e 5GHz utilizzando le due bande contemporaneamente con la tecnologia Dual Band Simultaneous (DBS) per raggiungere un massimo di 1,8 Gbps. Il tutto diminuendo il consumo energetico di due terzi rispetto alla connessione con una rete tradizionale 802.11ac.

I sample dei due chip saranno diffusi nella prima metà del 2017, quindi è probabile che le tecnologie Wi-Fi 802.11ax arrivino nel mercato consumer entro la fine dell'anno. Ad oggi mancano però date ufficiali sui primi prodotti con chip Qualcomm che faranno capolino nei negozi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Darkbane14 Febbraio 2017, 14:35 #1

puntualizzazioni

..veramente prima dell'802.11G (2003) c'e' stato l'802.11A (2000)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^