Pronte le prime specifiche Wireless Gigabit

Pronte le prime specifiche Wireless Gigabit

La WiGig Alliance ha completato le prime specifiche per la nuova tecnologia di comunicazione wireless a 60GHz

di pubblicata il , alle 15:13 nel canale Periferiche
 

La Wireless Gigabit Alliance (di seguito WiGig), l'organizzazione che dal mese di Maggio sta lavorando attorno alle tecnologie di trasmissione radio nello spettro di frequenze dei 60GHz, ha annunciato nel corso della giornata di ieri il completamento delle prime specifiche riguardanti la nuova tecnologia.

Ali Sadri, presidente dela WiGig Alliance, ha dichiarato: "Quando abbiamo dato vita alla WiGig Alliance nel Maggio 2009 abbiamo annunciato i nostri piani per completare i primi standard unificati a 60GHz entro il quarto trimestre dell'anno, e siamo orgogliosi di avere mantenuto questa promessa. Stiamo tracciando la strada per l'introduzione della prossima generazione di dispositivi wireless ad elevate prestazioni - PC, dispositivi mobile, TV e display, lettori Blu-ray, macchine fotografiche digitali e molto altro".

Le specifiche WiGig 1.0 includono i seguenti punti chiave:

-Trasmissione dati con velocità fino a 7 Gigabit al secondo
-Integra ed estende il MAC layer di 802.11 ed è retrocompatibile con lo standard IEEE 802.11
-Il livello fisico permette la realizzazione di dispositivi WiGig sia low power, sia ad elevate prestazioni, garantendo l'interoperabilità a velocità di trasferimento nell'ordine dei gigabit
-Protocolli sviluppati per supportare specifiche interfacce di ssitema, inclusi i bus dati per periferiche PC e le interfacce display per HDTV, monitor e videoproiettori
-Supporto per il beanforming, per comunicazioni a distanze superiori i 10 metri.
-Tecnologie di sicurezza e gestione della potenza.

Le specifiche sono ora disponibili per le eventuali revisioni e saranno rese disponibili agli adopter nel corso del primo trimestre del prossimo anno.

WiGig Alliance ha inoltre assistito all'ingresso di quattro nuovi membri che si sono aggiunti nel quarto trimestre dell'anno. Sono ora quasi 30 le realtà di rilievo del panorama IT che partecipano all'alleanza. NVIDIA si è unita al consiglio di amministrazione dell'organizzazione, mentre AMD, SK Telecom e TMC si sono aggiunti in qualità di membri contributor. AMD e NVIDIA potranno spingere il supporto dell'organizzazione ad applicazioni display wireless per PC mentre SK Telecom, la più grande compagnia di telecomunicazioni della corea del sud e TMC, laboratorio indipendente di test e certifiicazioni in Cina, porteranno ancor più competenza all'interno dell'organizzazione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SwatMaster11 Dicembre 2009, 15:20 #1
Ottimo! Diciamo pure che la "fase n" potevano pure bypassarla in favore della c.
...Cosa che io, almeno, farò.
Nicola[3vil5]11 Dicembre 2009, 15:22 #2
non ho mai capito perchè hanno usato le lettere a b g n ...e ora tornano alla c... potevano mica andare in ordine???
ARARARARARARA11 Dicembre 2009, 15:26 #3
Originariamente inviato da: Nicola[3vil5]
potevano mica andare in ordine???


Ma va, sarebbe stato logico e sensato, e non c'è spazio ne per queste cose nelle menti di un ing.!
GByTe8711 Dicembre 2009, 15:30 #4
Infatti tutte le lettere sono già occupate da standard:

http://en.wikipedia.org/wiki/IEEE_802.11
SpyroTSK11 Dicembre 2009, 15:33 #5
cmq a prescindere dalle lettere, già l'802.11n non viene utilizzato quasi da nessuno, il gigabit sarà utilizzato?
ARARARARARARA11 Dicembre 2009, 15:36 #6
Originariamente inviato da: SpyroTSK
cmq a prescindere dalle lettere, già l'802.11n non viene utilizzato quasi da nessuno, il gigabit sarà utilizzato?


io l'n lo uso anche se preferisco i cari buoni vecchi cavi di rame della mia rete lan a 1 gbps... come dico sempre io, il cavo non ti tradirà mai!... non vorrai mica usare una chiavetta USB?
SpyroTSK11 Dicembre 2009, 15:39 #7
Originariamente inviato da: ARARARARARARA
io l'n lo uso anche se preferisco i cari buoni vecchi cavi di rame della mia rete lan a 1 gbps... non vorrai mica usare una chiavetta USB?


se è per questo anche io ho una rete lan gbps, ho un router con l'n, ho 4 pc fissi e 3 portatili, di cui due con l'n...ma effettivamente quanti sono come noi e sopratutto quanto senso ha (a parte vedersi i film in fullhd via rete e travasare gb di file) avere l'c sul notebook/pda/smartphone?

la vedo più utile per fare bridging con degli access point da un'edificio all'altro o per fare lunghe distanze e non si ha voglia di spendere un botto in fibra ottica.
Mongomeri11 Dicembre 2009, 15:44 #8
@spyro
Non è assolutamente vero. Sempre più dispositivi lo supportano, devi solo dare tempo al tempo.
Inoltre ti ricordo che l'802.11n è stato approvato nella versione definitiva solo l'11 settembre (prima erano bozze del protocollo definitivo) e non è ancora stato ufficialmente pubblicato (accadrà nei primi mesi del 2010)!
Mongomeri11 Dicembre 2009, 15:47 #9
@spyro:
Oltretutto l'approvazione e l'implementazione definitiva del c richiederà sicuramente anni, è giusto partire prima e con larghezza di banda sufficiente a supportare qualsiasi cosa (che poi non è così vero).
SpyroTSK11 Dicembre 2009, 15:51 #10
Originariamente inviato da: Mongomeri
@spyro
Non è assolutamente vero. Sempre più dispositivi lo supportano, devi solo dare tempo al tempo.
Inoltre ti ricordo che l'802.11n è stato approvato nella versione definitiva solo l'11 settembre (prima erano bozze del protocollo definitivo) e non è ancora stato ufficialmente pubblicato (accadrà nei primi mesi del 2010)!


Che ci sono sempre più dispositivi che la utilizzano è un discorso palese, ma che abbiano preso piede gli 802.11n è un'altro, infatti io sto dicendo che attualmente i dispisitivi con 802.11n se ne vedono pochi in giro per le case/uffici

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^