Polvere di toner dannosa come il fumo passivo

Polvere di toner dannosa come il fumo passivo

Uno studio condotto in Australia ha evidenziato che in taluni casi l'emissione di polvere di toner dalle stampanti laser è equiparabile al fumo di sigaretta

di pubblicata il , alle 17:30 nel canale Periferiche
 

Uno studio condotto presso la Queensland University of Technology a Brisbane, in Australia, ha messo in luce come le stampanti laser possano essere potenzialmente dannose quanto il fumo passivo, per via dell'emissione nell'aria di piccole particelle di polvere di toner durante il funzionamento.

Nell'analisi sono state comprese soluzioni di Canon, Hewlett-Packard, Ricoh e Toshiba, commercializzate in Australia e negli Stati Uniti. I risultati dello studio, condotto dalla professoressa Lidia Morawska, sono stati oggetto di pubblicazione sulla testata American Chemical Society's Environmental Science & Technology (ES&T) ed hanno evidenziato come 17 delle 62 stampanti analizzate sono state categorizzate come "high particle emitters". Una di queste ha inoltre fatto registrare l'emissione di particelle particolarmente sottili, comparabili al fumo di sigaretta.

Il tasso di emissione maggiore è stato rilevato essere di 160 miliardi di particelle al minuto, ovvero molto simile al tasso di emissione di particelle al di sotto dell'ordine dei micrometri registrato per il fumo di sigaretta, ovvero 190 miliardi di particelle al minuto. Su 62 stampanti analizzate, 37 non hanno tuttavia mostrato un tasso di emissione tale da compromettere la salubrità dell'aria circostante. Delle rimanenti otto sono stati registrati bassi tassi di emissione per sei modelli e medi tassi di emissione per due modelli. Delle 17 stampanti più "pericolose", una è risultata essere di Toshiba, mentre le restanti sarebbero tutte realizzate da HP.

Lo studio precisa tuttavia che il tasso di emissione di polveri di toner è legato a numerose variabili ed alcune stampanti possono essere categorizzate come "non-emitter" o come "high-emitter" a seconda di differenti condizioni ambientali e di funzionamento. Tra i fattori che determinerebbero il tasso di emissione, in relazione ancora tutta da determinare, vi sarebbe l'età della stampante, il tipo di toner utilizzato e la sua età. A tal proposito il gruppo di ricerca ha espressamente affermato come non sia il caso di creare ingiustificati allarmismi e che prossimamente saranno condotte analisi più approfondite in modo tale che si possa stilare una ben definita casistica.

La professoressa Morawska ha inoltre spiegato come la decisione di intraprendere questo tipo di studio sia in realtà nata quasi per caso, nel corso di un'analisi volta a valutare l'efficacia di sistemi di filtraggio dell'aria di ventilazione che isolassero gli uffici dall'inquinamento dell'ambiente esterno. Il gruppo impegnato nella ricerca ha presto realizzato che parte dell'inquinamento rilevato negli uffici è in realtà prodotto proprio dalle stampanti laser.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Dias02 Agosto 2007, 17:38 #1
Bene bene bene, dove si firma per la class action?
Praetorian02 Agosto 2007, 17:39 #2
capirai
+Benito+02 Agosto 2007, 17:52 #3
che scoperta......
beh nel mio piccolo quando progettiamo gli impianti di condizionamento i locali adibiti a locale fotocopiatrici sono sempre in depressione rispetto agli altri.....meglio di niente...
overjet02 Agosto 2007, 17:56 #4
Il modello HP COLOR LASERJET 5500dn com'è definita ?!?
Apace02 Agosto 2007, 18:13 #5
Originariamente inviato da: +Benito+
che scoperta......
beh nel mio piccolo quando progettiamo gli impianti di condizionamento i locali adibiti a locale fotocopiatrici sono sempre in depressione rispetto agli altri.....meglio di niente...

Le fotocopiatrici sono note come fonte di ozono, e per questo vanno tenute in locali "arieggiati". Che le stampanti laser emettessero particelle sottili invece è decisamente nuova.
il turco02 Agosto 2007, 18:18 #6
Ah bene...io mi sarò respirato qualche grammo di carbonio quando ho rabboccato il toner della mia samsung. Adesso scaraccherò catarro nero per mesi
Zerk02 Agosto 2007, 18:20 #7
Ora ci scriveranno:
"Stampare nuoce gravemente alla salute"

Tu quanto stampi al giorno?
Cinque o sei pagine, ma sto cercando di smettere.
Yakkuz02 Agosto 2007, 18:24 #8
Che bella notizia...

Va bene niente allarmismo... però lasciano da pensare queste "novità"...
II ARROWS02 Agosto 2007, 19:00 #9
Mitico Zerk! XD
bizzu02 Agosto 2007, 19:01 #10
Ora mi metto a progettare toner alla marijuana, così almeno aspiro qualcosa di utile...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^