Olio da cucina usato del McDonald's diventa una resina per stampare in 3D

Olio da cucina usato del McDonald's diventa una resina per stampare in 3D

Dalle patatine fritte del McDonald's alle stampanti 3D. Un professore dell'Università di Toronto è riuscito a ottenere una resina per stampanti 3D dall'olio usato nella cucina di un fast food. Molteplici i benefici, sia di costi che ambientali.

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Periferiche
 
13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
biffuz27 Febbraio 2020, 10:17 #11
Meno male che ha usato l'olio usato di McDonald, se avesse usato l'extravergine di oliva non saremmo qui a fare commenti stupidi (in compenso li farebbero gli americani)
marchigiano27 Febbraio 2020, 13:53 #12
Originariamente inviato da: biometallo
Ma se le gonfi "col gas" ci può fare pure le crystall ball?

https://youtu.be/-LKjZ9YOEDo


fammi pensare.... forse a questo serve il big mac menù con coca cola....
NighTGhosT27 Febbraio 2020, 14:07 #13
Originariamente inviato da: marchigiano


ma già adesso posso regolare sia il flusso che il diametro... ok è da studiare meglio sta cosa


Chiedi a Bastianich.....che magari seleziona qualcosa di speciale per te....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^