Novità nella gamma Kentstrapper: ora c'è nuova Verve

Novità nella gamma Kentstrapper: ora c'è nuova Verve

Parlando delle novità si parte dal sistema di autocalibrazione del piatto di stampa, ormai un must sulle stampanti che vogliono aspirare a un uso professionale. In cerca di maggiore precisione, affidabilità e durata, per il movimento degli assi XY è stato scelto di utilizzare due motori passo passo che gestiscono ciascuno una cinghia. Sull'asse Z un unico motore stepper che aziona una barra trapezoidale con una risoluzione massima fino a 5 micron. Questo permette alla stampante 3D VERVE di depositare strati fino a 20 micron

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Periferiche
KentstrapperStampa 3D
 

Nei giorni scorsi Kentstrapper ha presentato ufficialmente la sua nuova stampante 3D Verve. Non cambia la tecnologia di stampa, ma sono molti gli aggiornamenti, tutti orientati a rendere il processo di stampa più semplice e affidabile. Siamo quindi di fronte a una stampante 3D FFF - Fused Filament Fabrication - in cui gli oggetti vengono costruiti strato per strato dal materiale plastico fuso e deposto da un ugello. Parlando delle novità si parte dal sistema di autocalibrazione del piatto di stampa, ormai un must sulle stampanti che vogliono aspirare a un uso professionale. In cerca di maggiore precisione, affidabilità e durata, per il movimento degli assi XY è stato scelto di utilizzare due motori passo passo che gestiscono ciascuno una cinghia. Sull'asse Z un unico motore stepper che aziona una barra trapezoidale con una risoluzione massima fino a 5 micron. Questo permette alla stampante 3D VERVE di depositare strati fino a 20 micron.

Per la spinta del filamento è stato implementato il sistema Titan mini bowden che dovrebbe permettere grande flessibilità nella scelta dei filamenti da utilizzare per le stampe. Due innovazioni puntano a ridurre al minimo le stampe interrotte e 'da buttare': da un lato il sistema filament guardian si accorge per tempo dell'esaurimento della bobina di filamento, evitando che la stampante vada avanti a stampare 'a vuoto'. Dall'altro il Phoenix System permette alla nuova 3D VERVE di individuare le interruzioni dell'alimentazione e di salvare il processo di stampa: non appena l’alimentazione ritornerà la stampante 3D ripartirà da dove si era interrotta. Questo sistema permette anche di gestire il processo di stampa, può essere messo in pausa o arrestato per poi riprenderlo in un secondo momento. Il prezzo dovrebbe attestarsi sui 1600 euro +IVA.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Davis503 Novembre 2016, 14:50 #1
fotopolimeri a laser... il futuro io lo vedo la'...

stampanti stereolitografiche che costano sempre meno... e vanno sempre meglio...
jacopo9903 Novembre 2016, 20:30 #2
Mi sono perso qualcosa..
E l'innovazione dove sarebbe?
20 micron? Ma per favore, magari li può sognare a 10mm/s.
Livellamento automatico 2.5€
Cinematica corexy
Fantomatico titan lite preso da e3d e buttato sopra at cazzum.
No comment, se questi sono 1600€ di macchina...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^