NeuroSky, onde cerebrali per controllare cellulare e videogames

NeuroSky, onde cerebrali per controllare cellulare e videogames

Nuovo prototipo di apparecchio che permette di svolgere semplici operazioni sfruttando l'intensità delle onde cerebrali, utilizzate per controllare cellulari e personaggi dei videogiochi

di pubblicata il , alle 14:23 nel canale Periferiche
 

Il recente IDF di San Francisco, e più precisamente il keynote conclusivo dedicato alle tecnologie del futuro, ci ha permesso di toccare con mano alcuni apparecchi che sembrano usciti da un film o un libro di fantascienza. Fra questi, alcuni controller che leggono le onde cerebrali, interpretate e convertite in segnali intellegibili alle macchine per svolgere determinate operazioni.

E' di questi giorni la notizia che la californiana NeuroSky ha realizzato un prototipo funzionante di un apparecchio simile a quanto già visto allora, ma interessante sotto molti punti di vista. Quello del controllo di apparecchiature o software attraverso onde cerebrali, infatti, sembra non essere il frutto dello studio di pochi eletti, ma di differenti realtà che stanno man mano progredendo dal punto di vista tecnologico che potrebbero portare alla diffusione di neuro-controller prima di quanto si pensi. Stando a quanto riportato da TechOn, NeroSky avrebbe mostrato al CTIA Wireless IT & Entertainment 2008 tutt'ora in corso un apparecchio esteticamente identico alle normali cuffie a padiglione largo che si utilizzano per ascoltare musica, dotato però di sensori per rilevare con sempre più precisione le onde cerebrali, o almeno alcune.

Ad essere rilevate con una certa precisione sarebbero le onde α e β, quelle cioè rispettivamente tipiche della veglia ad occhi chiusi e della normale attività cosciente. La novità dell'apparecchio, rispetto a quanto visto in precedenza, consiste nel maggiore livello di bontà dei sensori, nonché nel software sempre più ottimizzato, in grado di ipotizzare con buona probabilità di successo lo stato d'animo dell'utilizzatore. Oltre ad utilizzi di tipo prettamente medico, NeuroSky ha mostrato come sia già possibile l'interazione fra un moderno cellulare e al cuffia-sensore.

Attraverso la connessione Bluetooth è infatti possibile mostrare i livelli delle onde, trarne una rappresentazione grafica con tanto di colori in base all'umore e allo stato di concentrazione. Certo, un po' poco per fare tutto con il pensiero come la letteratura fantascientifica ci descrive con una certa frequenza, ma comunque una buona base di partenza per tradurre un pensiero o uno stato d'animo in qualcosa di concreto nel mondo fisico. E' stato anche mostrato un videogioco, sempre integrato nel telefono cellulare a dimostrazione di come non serva un supercomputer per l'interpretazione dei segnali, che permette di muovere un prsonaggio solo con il pensiero, con una velocità variabile in proporzione allo stato di concentrazione rilevato con al misurazione delle onde cerebrali.

L'applicativo, inoltre, permette di mostrare in ordine cronologico le reazioni del cervello e delle relative onde in seguito ad una serie di dieci operazioni aritmetiche, permettendo di controllare, anche solo a fini statistici, il grado di concentrazione raggiunto per ognuna delle operazioni stresse. Si tratta ovviamente dei primi passi verso qualcosa di nuovo, di cui si fatica a comprendere o immaginare un utilizzo concreto. Vi è però da dire che molte scoperte scientifiche si sono sorbite le stesse dosi di stupore e perplessità da parte del pubblico, per poi rivelarsi molto utili in un secondo tempo. Il PC stesso non fa eccezione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

50 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Praetorian11 Settembre 2008, 14:29 #1
davvero fenomenali questi dispositivi, lasciamo stare il touch multitouch e tutto il resto, l'interfaccia del futuro è questa
taros8611 Settembre 2008, 14:31 #2
è non ...NO MULTITOUCH NO PARTY...
;-)
Arioch11 Settembre 2008, 14:33 #3
A quando la lente a contatto per l'augmented reality?
sna69611 Settembre 2008, 14:34 #4
a me queste cose fanno anche un po paura... :|
Aeon1911 Settembre 2008, 14:41 #5
eh beh...guardate in foto su quale cellulare smanettano...

Sul mio bel N95 8GB!!!! eheheehe! Quanto son fiero di sto cell!
D3stroyer11 Settembre 2008, 14:42 #6
geniale, controllare il cellulare con gli occhi sarebbe definitivo.
Aeon1911 Settembre 2008, 14:43 #7
ah! dove posso scaricarlo sto programma?
taros8611 Settembre 2008, 14:47 #8
Perchè non hanno usato l'i-phone? è moolto meglio dell' n95...an è verò la apple controlla ogni software che viene istallato su ogni i-phone....

off topic scusate....un po' di flame...perdonate...
Poty...11 Settembre 2008, 14:49 #9
vorrei vivere 200 anni solo per vedere a che livello tecnologico arriveremo...
la crescita umana è davvero esponenziale...
con l'esperimento del big bang si parla di studi su come viaggiare alla velocità della luce...fantastico...
cOREvENICE11 Settembre 2008, 14:52 #10
Originariamente inviato da: sna696
a me queste cose fanno anche un po paura... :|


...anche a me °‘_’°

...ci cloneranno il bancomat via onde celebrali un giorno °_°

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^