Nacon Revolution X: leggero, personalizzabile e con supporto Dolby Atmos

Nacon Revolution X: leggero, personalizzabile e con supporto Dolby Atmos

Abbiamo provato il nuovo Nacon Revolution X, un gamepad per pro player compatibile con PC e Xbox. Ecco tutte le caratteristiche e le possibilità di personalizzazione

di pubblicata il , alle 13:30 nel canale Periferiche
Nacon
 

Nacon Revolution X è il nuovo gamepad per pro player della casa francese con diverse funzionalità per la personalizzazione e l'ottimizzazione delle performance. Per certi versi simile al recente Scuf Gaming Instinct Pro, al suo interno comprende anche un chip audio, tramite il quale il gamepad riesce a gestire il flusso Dolby Atmos con le cuffie compatibili.

Nacon Revolution X: il gamepad pro con il chip audio

Sulla superficie fra i cornetti, infatti, la periferica offre la porta per il jack audio da 3,5 millimetri a cui connettere le cuffie compatibili con Dolby Atmos, mentre in cima abbiamo una porta USB-C, a cui connettere il cavo rimovibile (si tratta di un gamepad wired che non può funzionare in modalità wireless). È molto importante la presenza di un chip audio nella periferica, perché oltre a gestire il Dolby Atmos si occupa di management di codec e di cancellazione del rumore ambientale, per migliorare le chat vocali per il gaming competitivo. All'interno del Nacon Revolution X si trova anche il chip MCU M4, il più potente per un controller di gioco, adibito alla gestione delle personalizzazioni e della memorizzazione dei settaggi.

Nacon Revolution X

Sono molto interessanti le prestazioni di questa periferica, per via della presenza di un sensore ad effetto Hall e motori per la vibrazione e per gli effetti aptici che garantiscono potenza sufficiente e precisione degli effetti di feedback, oltre che la longevità della periferica. Sono, infatti, ben 4 i motori addetti alla vibrazione interni alla periferica.

Il gamepad, compatibile con il PC e le console Xbox, presenta una texture appositamente pensata per favorire il grip anche per le sessioni di gioco particolarmente lunghe. Inoltre, nella confezione si trovano delle coperture per i funghetti intercambiabili in modo che il giocatore possa scegliere tra le forme concave o convesse. Anche gli alberi degli stick possono essere modificati, con degli anelli di riserva che permettono di rendere più spessi gli alberi stessi, in modo da contenere l'escursione degli stick e influire sul loro livello di precisione.

Nacon Revolution X

Un picchiaduro, infatti, potrebbe richiedere che gli stick si muovano il meno possibile all'interno della loro sede, mentre per uno sparatutto normalmente serve più precisione e la maggiore escursione possibile. A proposito della forma concava o convessa della parte superiore dei funghetti, invece, le levette concave accolgono molto meglio il dito, mentre le convesse offrono meno grip e una reattività superiore. I giocatori possono sperimentare vari tipi di combinazioni per determinare qual è la migliore impostazione a seconda del loro stile di gioco.

Nacon Revolution X si rivela, inoltre, una periferica particolarmente leggera, con soli 82 grammi per quanto riguarda il peso del solo controller. Parliamo di un peso decisamente contenuto se si considera che dentro c'è la batteria e che si tratta di un controller professionale. Ad ogni modo, il peso può essere anch'esso personalizzato: i due cornetti, infatti, nascono dei pratici alloggiamenti in cui è possibile inserire uno dei pesi forniti nella confezione. Abbiamo complessivamente sei pesetti che misurano 10, 14 o 16 grammi.

Nacon Revolution X

I pulsanti azione di questo gamepad sono leggermente più grandi rispetto ai competitor della stessa categoria, così come le dimensioni di tutta la periferica sono piuttosto generose. Nella parte retrostante del gamepad, inoltre, si trovano altri quattro pulsanti, a cui è possibile associare shortcut per esempio per poter gestire da dietro le funzioni normalmente assegnate a dorsali e grilletti. Poter gestire questi controlli dal retro della periferica invece che dai classici pulsanti che si trovano nella parte frontale aumenta i tempi di reazione e rende il tutto più veloce. Questo perché le dita si trovano già sui pulsanti con la normale impugnatura del gamepad, mentre normalmente il giocatore deve spostarli dai grilletti ai dorsali.

Sempre dietro troviamo anche il pulsante per la selezione del profilo e lo switch che consente di passare dalla modalità classica a quella avanzata. Quando ci si trova nella prima delle due modalità, inoltre, è possibile modificare le assegnazioni dei pulsanti di scelta rapida tramite combinazioni di pulsanti (basta premere il pulsante profilo per tre secondi) senza fare ricorso al software, il quale, però, è molto importante per la gestione capillare della periferica, e funziona sia su Windows che su Xbox

Nacon Revolution X

Il software permette infatti di effettuare un'importante serie di regolazioni, il tutto con grande facilità e immediatezza. I giocatori possono creare profili di gioco personalizzati con mappa completa dei pulsanti, curve di risposta delle levette e dei grilletti, scegliere se impostare la croce direzionale a 4 o 8 direzioni, configurare i motori di vibrazione, effettuare impostazioni audio e cambiare l'equalizzazione, e altro ancora. Per quanto riguarda i profili, il software ne fornisce quattro di pre-impostati, dedicati ai principali generi di gioco (sport, FPS, picchiaduro e infiltrazione), ma i giocatori possono personalizzare qualsiasi impostazione liberamente.

Al prezzo di 109,90 €, non si può certo dire che Nacon Revolution X sia un gamepad a buon mercato. Sono sicuramente interessanti le opportunità di personalizzazione che offre, ma si tratta di una periferica inferiore rispetto alle soluzioni della linea Instinct prima citata per qualità dei materiali e feedback complessivo dei pulsanti. Ciò non toglie che il Revolution X possa essere un buon acquisto, soprattutto se state cercando un gamepad per le console Xbox facile da configurare e con un software completo.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^