Microsoft spiega in video come funziona la stampa 3D su Windows 8.1

Microsoft spiega in video come funziona la stampa 3D su Windows 8.1

Microsoft ha pubblicato un video in cui mostra i principi della stampa tridimensionale e il suo funzionamento su Windows 8.1

di Nino Grasso pubblicata il , alle 08:01 nel canale Periferiche
MicrosoftWindows
 

Una delle tecnologie più interessanti di produzione additiva - e non solo - è quella relativa alla stampa 3D che si avvicina sempre maggiormente al mondo dei PC consumer. Microsoft promette che il processo di stampa di un oggetto tridimensionale sarà reso ancora più semplice su Windows 8.1, previsto per il prossimo ottobre.

La stampa 3D è la naturale evoluzione di quella bidimensionale che noi tutti conosciamo e di cui facciamo uso ormai da tempo. Tramite questa, con software specifici è possibile realizzare oggetti tridimensionali partendo da modelli digitali anche composti da più materiali diversi fra di loro. Il processo di creazione dell'oggetto tridimensionale viene realizzato suddividendo il file digitale in più strati da "stampare" l'uno sopra l'altro.

La diffusione delle stampanti 3D è aumentata negli ultimi anni grazie alla sensibile diminuzione del prezzo delle soluzioni disponibili in commercio, favorendone l'ingresso anche in medie e piccole aziende, e negli ultimi tempi anche negli uffici. E sembra che pure Microsoft voglia puntare all'innovativa feature per lanciare il prossimo Windows 8.1.

Nel video che riportiamo di seguito, la società di Redmond cerca di allontanare le paure con cui gli utenti si approcciano alla nuova tecnologia, cercando di fornire alcuni standard sui quali si può basare l'intera industria. Nel tentativo di rendere la stampa 3D disponibile a tutti gli utenti, il gigante del software ha introdotto un set di feature che specificano quello che possono fare le stampanti 3D di oggi e quello che potranno fare quelle di domani. Inoltre Microsoft sta spingendo sull'uso del proprio formato tridimensionale, il 3MF che affronta le attuali carenze delle altre estensioni (STL), fra cui la mancanza di supporto a colori e materiali differenti.

Sebbene la diffusione delle nuove tecnologie non esploderà in tempi brevissimi, si tratta di alcuni primi passi per poter vedere la stampa 3D anche nei computer domestici del domani, soprattutto quando il prezzo delle stampanti compatibili con i nuovi formati diventerà accessibile anche a realtà non strettamente professionali.

Windows 8.1 sarà disponibile a partire dal prossimo 17 ottobre gratuitamente per tutti coloro che dispongono di una licenza ufficiale di Windows 8.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djfix1327 Agosto 2013, 23:03 #2
scusate ma ci rendiamo conto che una stampante 3D costa almeno 800 euro?
che motivo ci sarebbe da avere un Os che gestisce la stampante quando in dotazione c'è già un Sw che fa tutto anche da windows XP? perdita di tempo?
ilratman27 Agosto 2013, 23:21 #3
Originariamente inviato da: djfix13
scusate ma ci rendiamo conto che una stampante 3D costa almeno 800 euro?
che motivo ci sarebbe da avere un Os che gestisce la stampante quando in dotazione c'è già un Sw che fa tutto anche da windows XP? perdita di tempo?


considerando che la prima stampante 3d che ho usato è stato nel 2000 direi che di strada ne è stata fatta e che se è vero che il formato 3mf supporta colori e tipi di plastiche diverse siamo a cavallo.

cmq voler imporre un proprio formato è chiaro segno dei guadagni che questo settore porterà in futuro a chi saprà creare uno standard.
emiliano8428 Agosto 2013, 08:23 #4
Originariamente inviato da: djfix13
scusate ma ci rendiamo conto che una stampante 3D costa almeno 800 euro?
che motivo ci sarebbe da avere un Os che gestisce la stampante quando in dotazione c'è già un Sw che fa tutto anche da windows XP? perdita di tempo?


anche il primo tv al plasma costava 30 milioni ...
eeetc01 Settembre 2013, 13:28 #5
Originariamente inviato da: djfix13
che motivo ci sarebbe da avere un Os che gestisce la stampante quando in dotazione c'è già un Sw che fa tutto anche da windows XP? perdita di tempo?

Abbraccia, estendi, estingui è sempre stato un vecchio vizietto di Microsoft
anch'io trovo assurdo e inutile che un sistema operativo si occupi in dettaglio di operazioni specifiche che sarebbe sufficiente lasciare al programma sottostante.
dobermann7701 Settembre 2013, 13:33 #6
Originariamente inviato da: djfix13
che motivo ci sarebbe da avere un Os che gestisce la stampante quando in dotazione c'è già un Sw che fa tutto anche da windows XP? perdita di tempo?


Originariamente inviato da: eeetc
anch'io trovo assurdo e inutile che un sistema operativo si occupi in dettaglio di operazioni specifiche che sarebbe sufficiente lasciare al programma sottostante.


LOL mi sembrate un po' poco PROGRAMMATORI.

Vi lascio riflettere con comodo sui vantaggi
di avere un'API comune per gestire qualcosa.
eeetc01 Settembre 2013, 13:56 #7
Originariamente inviato da: dobermann77
LOL mi sembrate un po' poco PROGRAMMATORI.
Vi lascio riflettere con comodo sui vantaggi
di avere un'API comune per gestire qualcosa.

Non è proprio così, per quanto mi riguarda sono ZERO programmatore
Le API saranno comode, non lo nego, ma alla fine quello che avviene tra programma e stampante dovrebbe essere di competenza di un driver sviluppato dal costruttore della stampante.
Nel momento in cui il programma, anche di terze parti, si interfaccia correttamente alla stampante tramite il driver cosa cambia?
I campi di gestione possibili di un sistema operativo possono essere migliaia, a forza di aggiungere tutto il possibile diventano ogni anno più mastodontici e pesanti.
dobermann7701 Settembre 2013, 14:48 #8
Originariamente inviato da: eeetc
Nel momento in cui il programma, anche di terze parti, si interfaccia correttamente alla stampante tramite il driver cosa cambia?


Che i driver sono diversi a seconda delle perifiche.

Se c'e' un API comune, il tuo programma si interfaccerà solo con questa, e
lascera' che siano i produttori a fare driver compatibili con questa API.
E' un po' come avere le DirectX per stampanti.

Se non c'e', il tuo programma dovra' contenere codice dedicato per ogni stampante, perche' si interfaccerebbe direttamente ai driver.
calabar01 Settembre 2013, 15:31 #9
Originariamente inviato da: eeetc
Le API saranno comode, non lo nego, ma alla fine quello che avviene tra programma e stampante dovrebbe essere di competenza di un driver sviluppato dal costruttore della stampante.

In realtà la cosa migliore sarebbe liberarsi dei driver locali, per lo meno per le periferiche esterne.
Pensa per esempio quanti problemi sono ormai retaggio del passato da quando si sono diffusi i router al posto dei modem.

Per le stampanti, l'ideale sarebbero dei linguaggi standard attraverso cui la macchina comunica con il dispositivo. Ci sono già, ma purtroppo non sempre affidabilissimi dal punto di vista del risultato, magari lo diventerebbero se fossero l'unico sistema di interfacciamento.

Il problema è che in questo caso si parla di formato tridimensionale proprietario, il che in mano a Microsoft mi fa prevedere le solite pessime conclusioni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^