Light Peak: poco interesse tra i produttori?

Light Peak: poco interesse tra i produttori?

La tecnologia di connessione ottica Light Peak sviluppata da Intel desta qualche perplessità: i principali produttori non sembrerebbero interessati all'implementazione

di pubblicata il , alle 14:36 nel canale Periferiche
Intel
 

In occasione dell'edizione 2009 dell'Intel Developer Forum Fall di San Francisco, la casa di Santa Clara annunciò in anteprima lo sviluppo della tecnologia Light Peak, nome in codice che sta ad indicare un sistema di connessione ottica ad alta velocità destinato a dispositivi e periferiche.

Riassumiamo brevemente le caratteristiche distintive: Light Peak è in grado di mettere a disposizione una larghezza di banda di 10 gigabit al secondo(che all'atto pratico consente di trasferire la mole di dati pari a quella di un film in Blu Ray in circa 30 secondi) ed ha una portata che può arrivare sino a 100 metri. Nelle roadmap di Intel si parla inoltre di future iterazioni di Light Peak in grado di arrivare ad una bandwidth di 50Gb/s e addirittura 100 Gb/s.

Durante il recente IDF 2010, sempre a San Francisco, Intel ha comunicato che tutti i componenti discreti -incluso il controller- per la tecnologia Light Peak saranno consegnati ai produttori entro la fine dell'anno, in maniera tale che durante il 2011 sarà possibile disporre delle prime implementazioni.

Sembra tuttavia che vi siano alcune perplessità in merito alla tecnologia Light Peak: qualche giorno fa l'analista Tom Rossi di IGI Consulting ha sollevato interessanti interrogativi sulla tecnologia ottica sviluppata da Intel. Rossi osserva come Intel non abbia ancora fornito informazioni tecniche dettagliate sulle specifiche e sui chip coinvolti nella tecnologia ottica e che, aspetto probabilmente ancor più importante, non esiste ad oggi un gruppo di lavoro indipendente o un'attività di standardizzazione per Light Peak. Anche l'USB Implementers Forum sembra essere disinteressata a questa tecnologia.

Non solo: l'analista afferma che nessuno dei tre principali produttori (HP, Dell e Acer) ha lasciato intendere di voler implementare Light Peak nelle proprie soluzioni, sostenendo con vigore, di contro, la tecnologia USB 3.0.

La posizione di Tom Rossi sembra essere condivisa anche da un ingegnere di un produttore di sistemi (che ha voluto restare anonimo), il quale sostiene a sua volta che molti produttori non hanno alcuna intenzione di voler utilizzare la tecnologia Light Peak. Secondo l'ingegnere Light Peak sarà prevalentemente utilizzato in alcune soluzioni server mentre sul versante consumer solo Apple potrebbe decidere di implementare tale tecnologia, per offrire al proprio pubblico prodotti all'avanguardia.

L'anonimo ingegnere sostiene inoltre che la differenza tra l'ampiezza di banda di USB 3.0 (4,8Gb/s) e Light Peak non sarà tale da rappresentare un significativo vantaggio per molte applicazioni o, in ogni caso, qualcosa che l'utente finale difficilmente potrà apprezzare. Sembra inoltre che l'adozione della tecnologia Light Peak si tradurrebbe in un incremento di costo di 5-10 dollari per i produttori, il che assottiglierebbe drasticamente i margini di profitto, per un ritorno prestazionale non così significativo. Data l'ampia adozione dell'attuale tecnologia USB 2.0 non v'è alcuna ragione tecnica o finanziaria che possa portare alla decisione di sbarazzarsi dei connettori USB, dato che il passaggio da USB 2.0 a USB 3.0 non porta alcun problema di compatibilità.

Light Peak potrebbe però rappresentare uno stimolo alla diffusione di soluzioni di connessione ottica a corto raggio: accorciando infatti i requisiti di portata (rispetto ai 100 metri di Light Peak), è possibile realizzare diodi laser più economici e in grado di passare più facilmente le varie fasi di test e di qualifica. L'anonimo ingegnere ritiene infatti che la portata della tecnologia Light Peak è inutilmente superiore a quanto può essere richiesto dalla maggior parte dei modelli d'uso attuali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

50 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
checo24 Settembre 2010, 15:16 #1
ovvio vada così per i seguenti motivi

1°10 gbit ok, ma con cosa gli sparo dentro i dati? con l'hd a 5400 rpm del portatile?

2°costo dei cavi, che sembra na cazzata, ma visto quanto fan pagari i cavi normali, un bel cavetto in fibra te lo venderanno a 30 40€ come ridere.

un buon impego lo vedrei come sostituto di hdmi
di ethernet non di sicuro visti i costi di cablaggio
Micene.124 Settembre 2010, 15:17 #2
cioe ma questi hanno osteggiato lìusb 3.0 per sta roba???
Seraph8424 Settembre 2010, 15:22 #3
mitico!!!...boicottate sta c@gata di light peak!!!!...servirebbe solo ad affossare USB e portare altri soldi in tasca ad intel!!! ci vuole uno standard condiviso e aperto!!!...e cmq, se ne riparla con USB 4...
Asterion24 Settembre 2010, 15:27 #4
Originariamente inviato da: Micene.1
cioe ma questi hanno osteggiato lìusb 3.0 per sta roba???


Non per Light Peak, per i soldi credo.

Originariamente inviato da: Seraph84
mitico!!!...boicottate sta c@gata di light peak!!!!...servirebbe solo ad affossare USB e portare altri soldi in tasca ad intel!!! ci vuole uno standard condiviso e aperto!!!...e cmq, se ne riparla con USB 4...


Spero che qualche standard sui connettori, in futuro, si espanda fino ad abbracciare ogni dispositivo elettronico: un connettore universale o quasi insomma
fabri8524 Settembre 2010, 15:45 #5
ma come fate a non rendervi conto della rivoluzione.

Uno standard unico per ogni connessione! Costi dei cavi bassissimi e non venitemi a dire che un rj45 cat6 costa 1000000 euro.
Casomai un HDMI ma non un rj45.

Sarebbe una comodità unica senza paragoni.
Questo sito sembra sempre più infestato dai bimbominkia.
goldorak24 Settembre 2010, 15:56 #6
Originariamente inviato da: fabri85
ma come fate a non rendervi conto della rivoluzione.

Uno standard unico per ogni connessione! Costi dei cavi bassissimi e non venitemi a dire che un rj45 cat6 costa 1000000 euro.
Casomai un HDMI ma non un rj45.

Sarebbe una comodità unica senza paragoni.
Questo sito sembra sempre più infestato dai bimbominkia.



Ma davvero, Light Peak e' veramente una rivoluzione.
Come sempre i grossi OEM non vedono piu' in la dei loro 4-5 $ e siamo noi tutti a pagarne la miopia.
A questo punto spero che Intel NON INTEGRI alcun supporto al USB 3 nei suoi futuri chipset e invece vada avanti con Light Peak.
Abbiamo sacrificato IEEE1394 sul altare del USB che a confronto e' una merda tutte le versioni 1,2 e 3. E quando abbiamo una possibilita' di riscatto dobbiamo gettarla via per l'USB 3. Ridicolo, semplicemente ri-di-co-lo. Forza Intel.
Gurzo200724 Settembre 2010, 15:57 #7
@fabri85

si parla di cavi in fibra ottica non di normali rj45...e poi si da del bimbominkia agli altri
Samoht24 Settembre 2010, 16:00 #8
Originariamente inviato da: checo
1°10 gbit ok, ma con cosa gli sparo dentro i dati? con l'hd a 5400 rpm del portatile?
Si in effetti...
Originariamente inviato da: fabri85
ma come fate a non rendervi conto della rivoluzione. Uno standard unico per ogni connessione! Costi dei cavi bassissimi e non venitemi a dire che un rj45 cat6 costa 1000000 euro. Casomai un HDMI ma non un rj45. Sarebbe una comodità unica senza paragoni. Questo sito sembra sempre più infestato dai bimbominkia.
Infatti, basta vedere cosa costa un comunissimo cavo di fibra ottica per connessioni toslink (per impianti surround): a momenti ti tocca vendere un rene...
Seraph8424 Settembre 2010, 16:03 #9
@fabri85 se paghi un RJ46 cat6 1000000 euro....fatti vedere da uno bravo!!!

e cmq...se avessero definito uno standard comune come USB ti darei ragione...ma qui intel sta solo cercando di infilarsi in un altro settore...e cmq lightpeak è una mezza fregatura per quanto rigurda l'alimentazione (non ancora sufficiente per alimentare gran parte dei device collegabili) e inoltre non pensare che cambierebbe molto, perchè a meno di non riuscire ad usare UN solo cavo di I/O per tutto il pc (im modo da usare i device "in cascata", non cambierebbe assolutamente niente: avresti sempre un cavo (lightpeak) per il mouse, un cavo (lightpeak) per il monitor, un cavo (lightpeak)per la stampante, un cavo (lightpeak) per l'hdd esterno...insomma cambiarebbe il tipo di cavo...e basta!
checo24 Settembre 2010, 16:03 #10
Originariamente inviato da: fabri85
ma come fate a non rendervi conto della rivoluzione.

Uno standard unico per ogni connessione! Costi dei cavi bassissimi e non venitemi a dire che un rj45 cat6 costa 1000000 euro.
Casomai un HDMI ma non un rj45.

Sarebbe una comodità unica senza paragoni.
Questo sito sembra sempre più infestato dai bimbominkia.


non sapevo che lightpeak usasse un rj45 categoria 6.

è proprio vero siamo infestati da bimbiminkia specie quelli del 85

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^