Le Cloud Revolver rinnovano la tradizione delle cuffie HyperX

Le Cloud Revolver rinnovano la tradizione delle cuffie HyperX

Da oggi è possibile prenotare le nuove HyperX Cloud Revolver, le cuffie che costituiscono l'evoluzione delle apprezzate HyperX Cloud II.

di pubblicata il , alle 10:32 nel canale Periferiche
Kingston
 

Dopo aver provato per qualche giorno le nuove HyperX Cloud Revolver non possiamo non rimarcare come la nuova soluzione HyperX costituisca la giusta evoluzione delle già apprezzate HyperX Cloud II, già definite come una delle migliori soluzioni per il gaming. Le nuove Revolver, che costituiscono più un'ottimizzazione che una rivoluzione rispetto al modello precedente, offrono bassi ancora più potenti, il che si sposa magnificamente con le esigenze di gaming.

HyperX Cloud Revolver

Queste cuffie offrono un suono spaziale virtualizzato, con effetti di direzionalità creati tramite software in opposizione all'approccio che vede i driver posizionati strategicamente all'interno dei padiglioni. La virtualizzazione, come già rimarcato in precedenti occasioni, è la soluzione migliore in termini di qualità del suono direzionale, proprio per via della carenza di spazio all'interno dei ristretti padiglioni delle cuffie.

Le Cloud Revolver offrono un telaio in acciaio robusto e la fascia in sospensione che garantisce comfort anche per le sessioni di gioco più lunghe. Comfort corroborato soprattutto dal materiale utilizzato per ricoprire i padiglioni: si tratta di un'esclusiva soluzione in memory foam di HyperX.

Abbiamo anche il classico modulo di controllo audio con jack microfono e jack stereo da 3,5mm a 4 poli. HyperX rinuncia invece al collegamento tramite USB, ma questo non pregiudica, anzi, la qualità dell'audio e non costituisce un compromesso in termini di qualità. Le cuffie, come i modelli precedenti, vanno semplicemente collegate al PC e non necessitano il download di driver per funzionare. Bisogna però dire che il precedente modulo di controllo permetteva di passare al volo tra audio 7.1 e audio 5.1, cosa adesso non più possibile.

Cloud Cloud II Cloud Revolver
Driver dinamico da Ø 53mm dinamici da 53mm con magneti al neodimio dinamici da 50mm con magneti al neodimio
Tipo circumaurale, chiuso sul retro circumaurale, chiuso sul retro circumaurale, chiuso sul retro
Risposta in frequenza 15Hz-25.000 Hz
15Hz-25.000 Hz 12Hz-28.000 Hz
Impedenza 60 Ω 60 Ω 30 Ω
Livello di pressione sonora 98±3dB 98±3dB
104,5dBSPL/mW a 1kHz
T.H.D. < 2%
< 2%
< 2%
Potenza in ingresso 150mW
150mW
nominale 30mW, massima 500mW
Peso 320g 320g
360g
Peso con microfono 350g 350g
376g
Tipo e lunghezza cavo 1m + 2m prolunga + 10cm iPhone
1m + 2m di prolunga
cuffie (1m) + modulo di controllo audio (2m)
Connessione jack mini stereo (3,5mm) jack mini stereo (3,5mm) cuffie - jack da 3,5mm (4 poli) + modulo di controllo audio - jack microfono e jack stereo da 3,5 mm
Microfono condensatore (elettrete posteriore)
condensatore (elettrete posteriore) microfono con condensatore a elettrete
Microfono - Pattern polare cardioide
cardioide
unidirezionale, cancellazione del rumore
Risposta in frequenza - Microfono 100–12.000 Hz
50–18.000 Hz
50-18.000 Hz
Sensibilità - Microfono -39±3dB -39±3dB -40dBV (0dB=1V/Pa,1kHz)

Ma tanta qualità è soprattutto ascrivibile ai driver usati da HyperX, ovvero dei driver direzionali da 50mm, leggermente più piccoli rispetto a quelli delle soluzioni precedenti. Questi driver in termini di profondità e di ampiezza dell'audio riescono a offrire prestazioni semplicemente non rintracciabili in altre cuffie provate qui nella redazione di Hardware Upgrade.

Questi driver consentono di indirizzare il suono all’interno dell’orecchio, favorendo una corretta riproduzione tridimensionale dello scenario audio e permettendo di adottare HyperX Cloud Revolver come unica cuffia, sia per l’uso con il PC che per le console di videogame. HyperX non parla più di supporto 7.1 come nel caso precedente, ma di audio tridimensionale, ma nel concreto cambia poco e la configurazione tramite il panello di Windows è identica al passato.

HyperX ha leggermente rivisto il form factor rispetto alle precedenti HyperX Cloud, adesso più aggressivo e voluminoso. Il peso è cresciuto leggermente, ma non in maniera tale da compromettere il comfort. Il microfono è molto simile a quello delle soluzioni precedenti e si collega in maniera analoga nella parte inferiore della scocca delle cuffie. Vanta la medesima tecnologia di cancellazione del rumore rintracciata nelle precedenti HyperX Cloud e garantisce comunicazioni pulite e sempre comprensibili, ideali per le sessioni di gioco multiplayer.

HyperX Cloud Revolver

Ma quello che ci colpisce di queste cuffie è soprattutto la resa dei bassi, qui ancora più potenti rispetto al passato. Il dato sulla risposta in frequenza che vedete nella tabella qui riportata corrisponde alle nostre sensazioni durante il gioco, con bassi migliorati rispetto alle Cloud II.

HyperX ha riprogettato i profili audio e questo le ha consentito di migliorare soprattutto l'esperienza di gioco negli FPS e nei videogame di ambiente. Grazie alla resa di qualità dei bassi e all'ampiezza garantita da queste cuffie, il giocatore può avere un vantaggio competitivo dato dal fatto di conoscere la posizione degli avversari.

Sono consigliabili a tutti i videogiocatori, anche in considerazione dell'ottimo comfort che riescono a garantire. Certo, il prezzo non è certamente dei più aggressivi e non risulta comunque giustificato il passaggio da una precedente generazione HyperX Cloud alle nuove Revolver.

Le Cloud Revolver sono compatibili PC, Xbox One (tramite adattatore), PS4, Wii U, Mac e dispositivi portatili. Sono certificate da TeamSpeak e Discord e compatibili con Skype, Ventrilo, Mumble e RaidCall. Una prolunga di 2m dotata di modulo controllo audio è inclusa con jack stereo e microfono. Sono prenotabili da oggi a circa 120€, con le consegne che partiranno dal 9 maggio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^