Kingston DataTraveler 5000, cifratura AES 256 bit incorporata

Kingston DataTraveler 5000, cifratura AES 256 bit incorporata

Kingston presenta sul mercato una nuova famiglia di chiavette USB in grado di supportare la cifratura dei dati a livello hardware con algoritmo AES a 256 bit

di pubblicata il , alle 14:15 nel canale Periferiche
Kingston
 

Le chiavette USB o pendrive sono diventate nel corso degli ultimi anni un bene indispensabile per spostare e portare con sé dati, di qualunque tipo esso siano. Costi estremamente contenuti, a seconda delle versione, dimensioni minime sono l'arma principale con cui le chiavette USB si sono diffuse a macchia d'olio sul mercato.

Kingston datatraveler

Kingston, una delle società più attive sul mercato delle memorie ha di recente presentato una nuova serie di DataTraveler, le proprie unità di archiviazione USB: DataTraveler 5000. La società, durante lo sviluppo delle nuove soluzioni ha deciso di porre l'accento sulla protezione dei dati, inserendo una cifratura AES 256 bit a livello hardware. La pagina ufficiale del prodotto è a questo indirizzo.

I prezzi sono ovviamente superiori rispetto a quelli con cui viene commercializzata una normale chiavetta USB: pagare la protezione dei propri dati, qualora il dispositivo di archiviazione venisse perso rappresenta un indubbio vantaggio, che si fa però pagare a caro prezzo. I modelli partiranno da 111$ per la versione da 2GB e arrivano a 400$ per 16GB, passando da 185$ per 4GB e231$ per 8GB.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Silver_198229 Gennaio 2010, 14:22 #1
Sarà...ma i prezzi mi paiono comunque esagerati!
antonio33829 Gennaio 2010, 14:29 #2
a questo prezzo meglio farlo gratuitamente con truecrypt
g.luca86x29 Gennaio 2010, 14:30 #3
anche se il chip per la cifratura costasse un rene, dovrebbe avere lo stesso prezzo indipendentemente dalla memoria, invece non è così... ladri!
MiKeLezZ29 Gennaio 2010, 14:56 #4
Originariamente inviato da: g.luca86x
anche se il chip per la cifratura costasse un rene, dovrebbe avere lo stesso prezzo indipendentemente dalla memoria, invece non è così... ladri!
Proprio qui su hwupgrade era passata la news di chiavette con cifratura AES hardware ma da prezzi ben più onesti
aled197429 Gennaio 2010, 14:59 #5
Originariamente inviato da: antonio338
a questo prezzo meglio farlo gratuitamente con truecrypt


quoto, lo uso sia per una mia chiavetta sia per una partizione del mio hard disk, il costo aggiuntivo? Zero!

ciao ciao
avvelenato29 Gennaio 2010, 15:00 #6
http://www.trovaprezzi.it/categoria...ax=&sbox=sb

resta da capire il vantaggio rispetto ad una soluzione AES totalmente software e le differenze tra i vari chip hardware.

A quel prezzo comunque mi aspetto per lo meno una piena integrazione con la piattaforma TPM, altrimenti sarebbe del tutto ingiustificabile...
perpinchio29 Gennaio 2010, 15:32 #7

Un delirio...

... a quei prezzi se le possono tranquillamente tenere e non vedo il vantaggio della cifratura hardware rispetto a quella software. Mi sa tanto di operazione commerciale acchiappa-gonzi!
$padino29 Gennaio 2010, 20:16 #8
la criptatura al livello hardware dovrebbe essere "indistruttibile" mentre al livello software con una adeguata potenza di calcolo si potrebbe sempre rompere...imho
Pleg29 Gennaio 2010, 21:04 #9
Originariamente inviato da: $padino
la criptatura al livello hardware dovrebbe essere "indistruttibile" mentre al livello software con una adeguata potenza di calcolo si potrebbe sempre rompere...imho


Assolutamente no.
La robustezza dell'algoritmo non dipende da dov'e' implementato, e' una sua proprieta' matematica.
E' vero che ci possono essere errori di implementazione che permettono degli attacchi side channel, ma quelli esistono sia per implementazioni hardware che software (dipende solo da quanto sei bravo a implementare).
markus6929 Gennaio 2010, 21:07 #10

!

Se vi dico che le psw sono in chiaro e un semplicissimo sniffer usb ve le mostra?
Son soldi buttati nel cesso!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^