iTek Taurus X21 è una tastiera meccanica che permette di sostituire gli switch

iTek Taurus X21 è una tastiera meccanica che permette di sostituire gli switch

iTek è un'apprezzata azienda italiana che produce hardware e periferiche. Adesso propone una nuova tastiera meccanica che discende dalle precedenti X03 e X06 e include la tecnologia CIY (change it yourself)

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Periferiche
iTek
 
[HWUVIDEO="2535"]iTek Taurus X21 è una tastiera meccanica che permette di sostituire gli switch[/HWUVIDEO]

Con la sigla CIY (change it yourself) iTek intende la possibilità di sostituire gli switch originali della tastiera con switch di ricambio al fine di prolungare la longevità della tastiera o di modificarne le caratteristiche. Di default, infatti, troviamo degli switch blu che, come standard della categoria, si contraddistinguono per il feedback sonoro alla pressione, che si innesca congiuntamente al feedback tattile. All'interno della confezione, poi, si trova un set di ulteriori quattro switch, che possono rivelarsi particolarmente utili ad esempio per prolungare la longevità dei quattro tasti principali per il gaming W,A,S,D.

Ma gli utenti possono acquistare a parte qualsiasi tipo di switch e modificare le caratteristiche della tastiera in termini di feedback sonoro, forza di attuazione e distanza di attuazione. iTek Taurus X21 è infatti compatibile con gli switch blu, rosso, marrone e nero. I blu installati di default, invece, si contraddistinguono per una distanza di attuazione particolarmente ridotta e per la doppia iniezione in plastica Gemini che li rende particolarmente precisi, garantendo in ogni circostanza la pressione e, conseguenzialmente, prestazioni in gioco superiori rispetto alle tradizionali tastiere a membrana.

Costituiscono la soluzione ideale per quei giocatori che amano avere la certezza dell'avvenuta pressione, non solo con il feedback tattile ma anche con uno spiccato feedback uditivo. Gli switch blu sono i più rumorosi del lotto, offrendo un click ben scandito all'innesco di ogni singolo tasto. Il feedback, inoltre, arriva congiuntamente alla pressione.

All'interno della confezione si trovano due attrezzi per rimuovere i copritasti e gli switch. A quello classico in plastica, infatti, si aggiunge l'attrezzo in metallo, che serve proprio a rimuovere gli switch. La procedura prevede innanzitutto la rimozione del copritasto in plastica, dopo di che con l'attrezzo in metallo bisogna agganciare le due estremità di cui si compone lo strumento ai fori presenti nel PCB, premere verticalmente e infine inserire il tasto sopra per iniziare l'utilizzo. Può complicato a dirsi che a farsi, visto che la procedura si rivela semplicissima e alla portata di qualsiasi tipo di utente. Dopo averla completata la tastiera sarà funzionale ed esteticamente identica a una tastiera nuova di zecca.

I tasti si trovano in posizione sopraelevata per rendere comoda la pulizia della tastiera. Allo stesso tempo, poi, la scocca della Taurus X21 è in lega con effetto "sabbiato", che rende il dispositivo accattivante alla vista e piacevole al tatto. La placca interna è in metallo, il che garantisce una maggiore stabilità, mentre il cavo presenta un filtro magnetico che assicura le massime prestazioni nel trasferimento dei dati. Garantito oltretutto dalla frequenza di polling di 1000 Hz regolabile tramite la combinazione di tasti FN + F1, F2, F3 o F4. Le velocità di polling disponibili sono 40/ms (preimpostato), 20/MS, 10/MS e 5/MS. La tastiera iTek infatti non dispone di software di configurazione e tutte le regolazioni si effettuano tramite comode combinazioni di pulsanti.

Sono tutte regolazioni che saranno particolarmente gradite al gamer e al pro-gamer, categorie di utenti a cui questa soluzione è indirizzata. Inoltre, si possono trovare funzioni macro, multimedia, N-KeyRollover, anti-ghosting, blocco Windows e una retroilluminazione multicolore con diverse configurazioni. Cominciamo da quest'ultima, visto che la Taurus X21 è in grado di visualizzare un buon numero di colori (ma non RGB) con effetti di illuminazione accattivanti che aderiscono bene al tipo di preferenze della categoria di utenti a cui è destinata.

Gli switch blu si contraddistinguono per il feedback sonoro alla pressione, che si innesca congiuntamente al feedback tattile
Sono memorizzate, infatti, 10 modalità di illuminazione, che è possibile scorrere in sequenza premendo FN+F9. Si tratta di LED costantemente acceso, intermittente, singolo tasto acceso, diffusione verticale, diffusione che scorre, diffusione a serpente, diffusione diagonale, diffusione orizzontale, a linea e LED spento (che consente di utilizzare la tastiera senza nessun effetto di retroilluminazione acceso). Ci sono 3 livelli di luminosità e 3 velocità di intermittenza, e l'utente può scegliere sempre come regolare la retroilluminazione.

A queste modalità si aggiungono, poi, quelle di gioco: premendo FN+5, infatti, si abilita la modalità RTS, mentre con FN+6 ecco la modalità FPS. Nel primo caso risultano illuminati solamente i tasti Q,W,E,R,A,S,D,F,N e i tasti numerici; nel secondo solo W,A,S,D e le frecce. C'è anche la modalità ufficio, abilitabile con FN+7, che accende solamente i pulsanti abbinati alle lettere e oscura il resto della tastiera. Ma l'utente può creare liberamente qualsiasi tipo di preset di retroilluminazione: lo si fa premendo FN+1 (o 2 o 3) per definire il tasto a cui associare l'effetto, e poi premendo FN+ESC per iniziare la registrazione. A questo punto bisogna schiacciare i tasti che si intende illuminare e alla fine di nuovo FN+ESC per salvare l'impostazione registratta.

Altrettanto importante la possibilità di registrare delle macro. Una macro è una serie di istruzioni di battitura predefinita, che può migliorare notevolmente la velocità di reazione durante il gioco. In questa tastiera sono presenti 4 tasti macro, ovvero F5, F6, F7 e F8. Per registrare una macro bisogna iniziare premendo FN+F5, al che 3 LED (Caps Lock, Bloc Scorr e Num Lock) inizieranno a lampeggiare per informare l'utente che è possibile avviare la registrazione. A questo punto si potranno premere tutti i tasti che si desidera fino a un massimo di 64 e il software interno alla tastiera registrerà la successione e le tempistiche di attuazione tra una pressione e l'altra. Bisogna poi premere nuovamente FN+F5 per salvare e uscire dalla registrazione, e premere F5 per attivare la funzione registrata. Si può anche annullare una macro qualora si volesse ripristinare l'uso standard di un pulsante: bisogna entrare nello stato di registrazione, ma stavolta non premere nessun pulsante se non nuovamente la combinazione per uscire dalla registrazione, oppure FN+CANC per 5 secondi per ripristinare le impostazioni di fabbrica della tastiera.

iTek Taurus X21 è dotata anche di matrice Anti-ghosting ogni 6 tasti, che consente di premere una combinazione qualsiasi di 6 tasti senza riscontrare alcun problema di ghosting o di blocco, il che è indicato soprattutto per i sistemi bancari. Ci sono, poi, i pulsanti associati alle funzioni multimediali.

Alla fine dei conti, iTek Taurus X21 è però interessante soprattutto per un altro motivo, il prezzo. iTek la mette a disposizione a soli 60 Euro circa, il che è interessante per una soluzione che si rivela molto robusta e precisa come lo sono tradizionalmente le tastiere meccaniche per il gaming. Interessante la possibilità di sostituire gli switch, soprattutto in caso di rottura, e la presenza di due diversi strumenti di rimozione dei copritasti all'interno della confezione. Caratteristica saliente di Taurus X21 sono poi gli switch blu, volutamente rumorosi e, in questa configurazione, con una distanza di attuazione particolarmente ridotta, il che li rende molto sensibili alla pressione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^