Intel Thunderbolt Share: connettere e usare due PC insieme non è mai stato così semplice

Intel Thunderbolt Share: connettere e usare due PC insieme non è mai stato così semplice

Conscia delle necessità ibride di un sempre maggiore numero di utenti, Intel ha creato Thunderbolt Share, una nuova soluzione che permette di collegare e usare - ma non solo - dispositivi dotati porte Thunderbolt affidandosi a un semplice cavo.

di pubblicata il , alle 17:11 nel canale Periferiche
ThunderboltIntel
 

Intel ha introdotto Thunderbolt Share, un nuovo modo per connettere facilmente e velocemente due PC in modo che condividano schermo, tastiera, mouse, storage e file, affidandosi alla velocità e alla sicurezza della tecnologia Thunderbolt.

L'idea nasce dal fatto che ormai passiamo quotidianamente tra molteplici dispositivi e in diversi luoghi, ed è spesso necessario avere tutto a portata di mano. Affidarsi al cloud per accedere ai file può essere una soluzione, ma apre lo spiraglio a problemi di privacy. Il collegamento diretto di più dispositivi tramite un cavo Thunderbolt risolve ogni tipo di problema.

Il tutto passa per Thunderbolt Share, un software che l'azienda concede in licenza agli OEM, come "funzionalità a valore aggiunto" per i loro nuovi PC e accessori Thunderbolt. Insomma, gli OEM dovranno bussare alla porta di Intel se vorranno offrire Thunderbolt Share sui loro sistemi.

Che cosa si può fare con Thunderbolt Share? Potete collegare direttamente due PC con porte Thunderbolt 4/5 direttamente tra loro, oppure mediante una docking o, ancora, sfruttando un monitor come tramite. Il sistema non è compatibile con le porte USB C standard e permette che due PC diventino una sorta tutt'uno senza impattare sulla connettività Ethernet e Wi-Fi.

In questo modo potete controllare un sistema da un altro PC, condividendo tastiera, monitor e mouse, ma anche sincronizzare file tra i due sistemi, spostare documenti tra i due PC tramite "drag&drop" oppure trasferire dati da un vecchio al nuovo sistema, il tutto poggiando sulla velocità dell'interfaccia Thunderbolt (40 Gbps con TB4 o 80/120 Gbps nel caso di TB5).

La condivisione dello schermo avviene alla risoluzione originaria del PC sorgente, senza compressione, mentre la bassa latenza permette di avere un'esperienza reattiva come se usaste il sistema direttamente.

Intel fa sapere che Thunderbolt Share arriverà su PC selezionati e accessori di MSI, Lenovo, Acer, Razer, Kensington, Belkin, Promise Technology, Plugable e altri nel corso del 2024.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
io78bis15 Maggio 2024, 17:34 #1
Visto che ha pensato bene di farne una tecnologia proprietaria sono contento di non sentirne minimamente il bisogno.
Su LAN desktop remoto e Nas soddisfano perfettamente le esigenze
Saturn15 Maggio 2024, 17:53 #2
...mi torna alla memoria il caro vecchio cavo di rete "crimpato crossed" !
giovanni6915 Maggio 2024, 18:16 #3
Ah, sì è sempre stato il jolly per questo tipo di necessità!
Qarboz15 Maggio 2024, 19:55 #4
Originariamente inviato da: Saturn
...mi torna alla memoria il caro vecchio cavo di rete "crimpato crossed" !


Per passare i file da un pc all'altro, ricordo (con nostalgia per l'età che avevo) LapLink https://winworldpc.com/product/laplink/3x
Il collegamento fra i computer avveniva con cavo parallelo (porta LPT) o seriale (porta Com). La velocità era ridicola se paragonata alle prestazioni attuali, ma all'epoca i file si misuravano in kB e quindi non era un grosso problema.

('mazza se son vecchio )
giovanni6915 Maggio 2024, 20:29 #5
Ricordo anch'io il tempo in cui acquistai il c.d. cavo laplink per effettuare quell'operazione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^