Hamlet mette la stampa 3D alla portata di tutti: dal vivo in video

Hamlet mette la stampa 3D alla portata di tutti: dal vivo in video

Hamlet porta la stampa 3D alla portata di tutti con un prodotto acquistabile anche nella grande distribuzione. Studiata per essere semplice e sicura per tutti permette di creare oggetti in tre dimensioni a partire da file digitali, utilizzando plastica colorata ABS

di pubblicata il , alle 16:25 nel canale Periferiche
Hamlet
 

Quello della stampa 3D è uno dei temi caldi del momento: la possibilità di creare oggetti reali in tre dimensioni si sta facendo sempre più vicina al pubblico consumer: abbiamo visto l'annuncio di Pico, mentre in questa notizia parliamo di Hamlet, che è già sul mercato italiano con una periferica di stampa additiva in ABS.

Abbiamo incontrato Antonio Campagnolo, che ci spiega tutti i dettagli del prodotto, indirizzato alla piccola/media impresa italiana, ma anche a quegli utenti che - senza doversi svenare - vogliono mettersi alla prova con la stampa 3D:

[HWUVIDEO="1541"]Ecco dal vivo la stampante 3D Hamlet[/HWUVIDEO]

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Francesco Cassulo26 Marzo 2014, 16:49 #1

Ottima promozione

Promuovo appieno il promuovere le stampanti 3d per il mercato consumer, però la hamlet è davvero un CESSO. Meglio ultimaker e costa molto meno. Il problema però più grande è un buon software che ancora manca.
roccia123426 Marzo 2014, 17:53 #2
Ottima notizia: le stampanti 3D stanno diventando, molto rapidamente, abbordabili per un'utenza comune.

Questa è proposta a 1500€ al lancio, non alla portata di tutti tutti, ma comunque abbordabile... fino a non molto tempo fa mi ricordo di cifre nettamente più elevate.

Le ultimaker costano ancora di meno.... non mi stupirei se, tra un annetto, ci saranno stampanti 3D a prezzi nettamente inferiori 8e caratteristiche migliori) rispetto a questi "pionieri" del mercato di massa.
alecns26 Marzo 2014, 18:05 #3
Boh, e' una novita'?
Sono mesi che vedo questa stampante nei negozi...
+Benito+26 Marzo 2014, 18:17 #4
Come si posizionano queste stampanti rispetto ad una reprap che costa molto meno?
Therinai26 Marzo 2014, 18:20 #5
Francesco Cassulo26 Marzo 2014, 18:25 #6
Una RepRap non è misurabile, in quanto è un prodotto per smanettoni, qui parliamo di stampanti finite al pubblico. Se uno ha le capacità ed la voglia si assembla la sua stampante, che poi raramente raggiunge buoni risultati, in quanto devi davvero essere bravo per farla stampare bene.

Una buona RepRap per esempio una Prusa i3 che costa attorno alle 500 euro, se ben calibrata da 2 piste a questa stampate della hamlet.
commax7926 Marzo 2014, 21:31 #7
Una news a scoppio ritardato, in ogni caso le reprap te le vendono anche già montate spendendo 100/150 auro in più (sempre mooolto mento di questi scatolotti), per quanto riguarda la semplicità d'uso a quel punto riguarda solo il software, usando Cura (free) risolvi il problema.C'e' un mondo di stampanti 3d, perché fermarsi sull'Hamlet?
Mah
Willy_Pinguino26 Marzo 2014, 22:06 #8
forse perchè più che una notizia è un richiamo pubblicitario???
Francesco Cassulo27 Marzo 2014, 08:42 #9
Infatti questa news come molte altre sono solo degli spot pubblicitari.
Spider Baby28 Marzo 2014, 21:25 #10
Ma possibile che un sito incentrato sulla tecnologia produca un video (promozionale o informativo che sia) con una qualità così scarsa? Nemmeno i video del mio cellulare sono limitati al terribile 360p di youtube...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^