FreeSync, schermi curvi e risoluzione sino a 4K: i display da gaming di LG

FreeSync, schermi curvi e risoluzione sino a 4K: i display da gaming di LG

L'azienda coreana presenta al CES 2016 una serie di nuovi schermi, tra i quali spiccano le proposte con supporto alla tecnologia AMD FreeSync. Schermi da 21:9 di rapporto tra i lati e risoluzioni sino a 4K tra le specifiche tecniche

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Periferiche
LGFreesyncG-syncAMDNVIDIAGeForceRadeon
 

Nel corso del 2015 abbiamo registrato una progressiva diffusione di schermi per videogiocatori caratterizzati dal supporto a tecnologia di adaptive refresh, grazie alle quali ottenere una migliore riproduzione delle immagini dei giochi 3D evitando fenomeni di stuttering.

Sono due le tecnologie di questo tipo presenti sul mercato, con NVIDIA G-Sync da un lato e AMD FreeSync dall'altro a contrapporsi. La prima è di tipo proprietario in quanto richiede l'utilizzo di una scheda video NVIDIA della famiglia GeForce in abbinamento a schermi che siano stati certificati grazie all'adozione di specifica circuiteria sviluppata da NVIDIA. La seconda è invece di tipo open, sviluppata da AMD a partire dallo standard VESA e accessibile semplicemente con un aggiornamento del firmware dello schermo operato dal produttore.

Proprio grazie al suo essere uno standard open, e quindi non richiede un costo aggiuntivo per componenti interni, lo standard FreeSync di AMD sta conoscendo una notevole diffusione di mercato e il supporto da parte di un crescente numero di produttori di schermi. LG ha mostrato al CES 2016 di Las Vegas una coppia di schermi compatibili con questa tecnologia, caratterizzati sia da un design molto ricercato che ricalca quello di alcune serie di televisori dell'azienda coreana sia da soluzioni tecniche peculiari.

lg_freesync_curved.jpg (107589 bytes)

Lo schermo 34UC98 è indubbiamente quello più interessante dal punto di vista dei contenuti tecnologici. Caratterizzato da una diagonale di 34 pollici, con rapporto di 21:9 tra i lati e risoluzione di 3.440x1.440 pixel, è dotato di supporto alla tecnologia FreeSync e di una curvatura che facilita l'immersione all'interno dell'azione di gioco. Proprio per questo motivo si tratta di uno schermo maggiormente indicato ai videogiocatori più che per l'utilizzatore professionale, il quale a parità di altre caratteristiche tecniche tende a preferire un pannello con schermo piatto.

lg_freesync_flat.jpg (141974 bytes)

Una seconda proposta LG dotata di supporto alla tecnologia FreeSync è il modello 27UD68, soluzione con diagonale di 27 pollici e schermo piatto caratterizzata dalla risoluzione massima di 3.840x2.160 pixel e dal pannello con tecnologia IPS. LG non ha fornito indicazione di quella che è la caratteristica tecnica più interessante per i pannelli FreeSync, cioè le frequenze di refresh massime e minime supportate.

E' in ogni caso da segnalare come la diffusione della tecnologia FreeSync stia continuando in modo spedito, con pannelli che crescono di dimensioni offrendo caratteristiche tecniche che sono peculiari, come la risoluzione di 4K o il pannello curvo abbinato a rapporto di 21:9, così da estendere ancora di più l'ecosistema abbinato a questa tecnologia. Per i videogiocatori in generale la disponibilità di soluzioni di adaptive refresh è una opzione molto interessante, in quanto permette di migliorare la propria esperienza di gioco soprattutto quando le impostazioni video scelte sono tali da non assicurare un valore di frames al secondo sempre elevato e si corra il rischio di un andamento a scatti nelle scene più complesse.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bivvoz08 Gennaio 2016, 08:58 #1
La seconda è invece di tipo open, sviluppata da AMD a partire dallo standard VESA e accessibile semplicemente con un aggiornamento del firmware dello schermo operato dal produttore.


Ma siete sicuri di questa cosa?
Io sapevo che comunque servisse un modulo compatibile (lo scaler se non errro) e non tutti lo sono.
Poi è vero che non richiede costi aggiuntivi, nel senso che il modulo nvidia per il gsync costa di più degli altri moduli perchè è proprietario mentre uno modulo compatibile freesync costa come uno normale.
OptimusAl08 Gennaio 2016, 09:14 #2
Originariamente inviato da: Bivvoz
Ma siete sicuri di questa cosa?
Io sapevo che comunque servisse un modulo compatibile (lo scaler se non errro) e non tutti lo sono.
Poi è vero che non richiede costi aggiuntivi, nel senso che il modulo nvidia per il gsync costa di più degli altri moduli perchè è proprietario mentre uno modulo compatibile freesync costa come uno normale.


Ecco il fanboy AMD alla carica.....

Cmq credo che se segue lo standard VESA la caratteristica che serve (hardware o software che sia) fa parte dello standard stesso e non va integrato a parte
Italia 108 Gennaio 2016, 09:18 #3
Originariamente inviato da: Bivvoz
Ma siete sicuri di questa cosa?
Io sapevo che comunque servisse un modulo compatibile (lo scaler se non errro) e non tutti lo sono.
Poi è vero che non richiede costi aggiuntivi, nel senso che il modulo nvidia per il gsync costa di più degli altri moduli perchè è proprietario mentre uno modulo compatibile freesync costa come uno normale.


Modulo aggiuntivo = G-sync (+100 euro)
Firmware = Freesync (+0 euro)

Il "Freesync" (in realtà sarebbe "DisplayPort Adaptive-Sync" fa parte delle specifiche DisplayPort 1.2a
Bivvoz08 Gennaio 2016, 09:26 #4
Originariamente inviato da: OptimusAl
Ecco il fanboy AMD alla carica.....

Cmq credo che se segue lo standard VESA la caratteristica che serve (hardware o software che sia) fa parte dello standard stesso e non va integrato a parte


Azz per una volta che confuto quando parlano bene di AMD?
Allora fammela dire una cosa, che sia questione di hw o firmware poco importa ci sono 100 euro di differenza tra un gsync e un freesync, visto che imho chi pensa ad una nuova configurazione per gaming farebbe bene ad pensarci all'adaptive refresh dovrebbe tenere in conto anche questi 100 euro di differenza nella scelta della vga

Originariamente inviato da: Italia 1
Modulo aggiuntivo = G-sync (+100 euro)
Firmware = Freesync (+0 euro)

Il "Freesync" (in realtà sarebbe "DisplayPort Adaptive-Sync" fa parte delle specifiche DisplayPort 1.2a


Da quanto avevo capito sfrutta una funzione prevista nello standard ma che nei moduli preesistenti non veniva implementata, per cui quando AMD ha lanciato freesync si è dovuto attendere che i produttori implementassero questa funzione nei moduli, probabilmente ora sono tutti compatibili o forse quell'attendere riguardava solo il firmware e ho capito male io.
OptimusAl08 Gennaio 2016, 09:39 #5
Credo che fino ad adesso i produttori di monitor si siano fregiati della compatibilità con certi standard esclusivamente sulla base di porta, banda, refresh e risoluzione senza tener conti di altre caratteristiche fino ad ora non reputate forse interessanti per lo meno commercialmente parlando
Bivvoz08 Gennaio 2016, 10:15 #6
Comunque sto guardando un po' i monitor presentati al CES da varie case e vedo tanti freesync mentre di gsync ancora ne non ho trovati.
Asus ha presentato due rog con una diplomatica dicitura "VESA's Adaptive Sync".
Di Samsung ho visto uno spettacolare 27" fullHD curvo compatibile con freesync che se è pls e non costa troppo mi potrebbe interessare molto.

P.s: Gsync per ora ho letto qualcosa di un lenovo e un viewsonic.
OptimusAl08 Gennaio 2016, 10:33 #7
Ma infatti non so come nVidia risponderà a queste slide amd del freesync che tutti stanno supportando , perché tenere in vita il gsync porterà secondo me prima o poi pure gli irriducibili a non essere felici di dover spendere di più per un monitor ed avere una scelta inferiore.
Bivvoz08 Gennaio 2016, 10:37 #8
Originariamente inviato da: OptimusAl
Ma infatti non so come nVidia risponderà a queste slide amd del freesync che tutti stanno supportando , perché tenere in vita il gsync porterà secondo me prima o poi pure gli irriducibili a non essere felici di dover spendere di più per un monitor ed avere una scelta inferiore.


Magari usciranno anche monitor gsync, anche se sembra chiaro che i modelli freesync sia molti di più.
Magari nvidia approfitterà della scappatoia offerta da Asus rendendo compatibile le sue vga con il "VESA's Adaptive Sync"
Magari i fanboy verdi inizieranno a sostenere che l'adapritve sync alla fine non serve a una cippa

Non si sa nulla di monitor compatibili HDR invece?
Freesync e hdr sono le nuove tecnologie da portare a casa per un giocatore, altro che 4K
.Sax.08 Gennaio 2016, 10:41 #9
"VESA's Adaptive Sync" non è utilizzata solo da AMD ma anche dalle gpu integrate Intel

La soluzione NVIDIA anche se di poco è superiore, ma potrebbe non valere la spesa.
Se le prossime schede video ATI non saranno all'altezza (come in questa generazione dove ATI è rimasta indietro) alla fine il GSync guadagnerà comunque mercato.
Ma se con la prossima generazione ATI tira fuori delle ottime schede allora per NVIDIA potrebbe farsi difficile, perché a parità di scheda se molti si troveranno già con un monitor con supporto al Freesync allora opteranno per una scheda ATI.
roccia123408 Gennaio 2016, 11:50 #10
Originariamente inviato da: Bivvoz
Comunque sto guardando un po' i monitor presentati al CES da varie case e vedo tanti freesync mentre di gsync ancora ne non ho trovati.
Asus ha presentato due rog con una diplomatica dicitura "VESA's Adaptive Sync".
Di Samsung ho visto uno spettacolare 27" fullHD curvo compatibile con freesync che se è pls e non costa troppo mi potrebbe interessare molto.

P.s: Gsync per ora ho letto qualcosa di un lenovo e un viewsonic.


Ottimo.
Di più, per tutti, ad un prezzo inferiore.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^