Epson SP 9900 si rifiuta di stampare anche con 50 (e più) euro di inchiostro dentro

Epson SP 9900 si rifiuta di stampare anche con 50 (e più) euro di inchiostro dentro

Un'azienda grafica ha rivelato uno strano comportamento con un modello di stampante di Epson, che permetterebbe di usare un quantitativo di gran lunga inferiore di inchiostro rispetto a quello che c'è in effetti nelle cartucce

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Periferiche
Epson
 

Epson Stylus Pro 9900 non è una stampante per tutti. Con il suo prezzo di listino pari a 6.093,90€, è chiaro che si rivolge ad un pubblico di professionisti con esigenze che vanno ben oltre quelle del mercato tipicamente consumer. Eppure, una leggerezza nel suo software gestionale scoperta di recente potrebbe costare una fortuna a quelle società che sono costrette ad utilizzare la stampante con poca parsimonia.

In sostanza, il software integrato nella stampante individua le cartucce come vuote quando queste sono ancora piene almeno al 15/20% della loro capacità totale, bloccando tutti i tentativi di stampa. Considerando che una singola cartuccia da 700ml ha un valore sul mercato di circa 300€ e che le società professionali le comprano in set da quasi 3.000€ ciascuno, per ogni set si è costretti a buttar via un quantitativo di inchiostro del valore di circa 600€.

Ad aver sollevato il problema è stata la società di stampa Bellevue Fine Art, che ha effettuato dei veri e propri esperimenti per suffragare la propria tesi. Nel video che riportiamo nella pagina vengono effettuati test con le varie cartucce messe a disposizione e in tutti i casi l'errore del software di gestione è nell'ordine del 15/20%. Quando il software identifica come vuote le cartucce da 700ml ci sono in realtà fra i 100 e i 150ml di inchiostro e nel caso delle cartucce da 350ml invece ne rimangono fra i 60 e gli 80ml.

Quella mossa dalla Bellevue Fine Art è un'accusa pesante nei confronti di Epson e si è ancora alla ricerca di una risposta ufficiale da parte della società. Visto il target a cui si rivolge un prodotto come Stylus Pro 9900 è probabile che Epson abbia i suoi buoni motivi per impartire delle limitazioni così consistenti: potrebbe ad esempio esserci un degrado qualitativo nelle stampe se non c'è sufficiente inchiostro nelle cartucce, o le testine potrebbero asciugarsi.

Non è in ogni caso giustificabile il fatto che Epson non riporti il particolare comportamento della stampante o non abbia promosso le cartucce riportando il quantitativo di inchiostro realmente sfruttabile, ma solo quello complessivo. Bellevue Fine Art ha contattato più volte Epson e non ha ancora ricevuto una risposta ma riteniamo che, al netto delle oltre 600 mila visualizzazioni su YouTube, il produttore di stampanti è ormai costretto a fornire un responso sia alla società che al pubblico interessato.

Aggiornamento: Epson ha reso pubblica la sua posizione ufficiale sull'argomento, confermando che "lo spreco di inchiostro" è in realtà una feature voluta per garantire una migliore affidabilità nella stampa, sia sul piano qualitativo che sul piano della durevolezza delle testine. Abbiamo riportato l'intera posizione ufficiale in questa pagina.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia15 Settembre 2015, 16:09 #1
se penso alle mie HP laser che fanno altre 500 pagine da quando dicono che i toner sono esauriti :-D anche Epson avrà imparato..
Madcrix15 Settembre 2015, 16:15 #2
Spero in una class action che gli passa passare la voglia di rubare
Cfranco15 Settembre 2015, 16:20 #3
"una leggerezza nel suo software gestionale"
Si ... come no ... non se ne sono proprio accorti, è solo un errore
AceGranger15 Settembre 2015, 16:21 #4
Originariamente inviato da: Madcrix
Spero in una class action che gli passa passare la voglia di rubare


bè buo anche essere tranquillamente che prevengano in tutti i modi che l'inchiostro finisca e magari danneggi le testine ( che da che ricordi non sono il massimo della vita quelle Epson );

sinceramente non vedo dove sia il problema, visto che potrebbero tranquillamente farle consumare fino in fondo mettendo meno inchiostro e facendole pagare uguale e nessuno sta li a guardare i ml di inchiostro perchè vuol dire tutto e niente, visto che l'nico valore dovrebbe essere il numero di pagine a cartuccia, che anche li sono valori un po fantasiosi...

quello da controllare è se stampano il dichiarato, che poi rimanga all'interno o meno inchiostro la massimo è un problema etico/ambientale.
domthewizard15 Settembre 2015, 16:34 #5
ah, beata ignoranza... se aveste mai aperto una cartuccia originale per plotter epson sapreste che non è altro che una semplice scatola di plastica con all'interno una busta di stagnola con una valvola all'estremità, ed entrando nella stampante in modo orizzontale tutto il lavoro di pescaggio viene effettuato dalle pompe di tiraggio inchiostro che pescando fino in fondo potrebbero, nel migliore dei casi, pescare aria e quindi svuotare i tubi dell'inchiostro non permettendo una stampa continua (con relativo spreco di inchiostro per ricaricare il tubo svuotato e spreco di carta qualora uno non dovesse accorgersi in tempo che nel tubo c'è aria) e, poi una testina che "butta" aria si secca costringendo a tenerla 1-2 giorni ferma aspettando che si rimetta in sesto. nel peggiore dei casi potrebbe pescare residui di pigmento che danneggerebbero la testa di stampa.


e poi non vedo scritto da nessuna parte se questi signori hanno preso una cartuccia nuova e svuotata completamente per verificare l'esatta quantità di inchiostro al momento dell'acquisto, per quanto ne sappiamo epson potrebbe anche mettere 850ml di inchiostro nella cartucce da 700ml
andbad15 Settembre 2015, 16:46 #6
Io ho un Mimaki che costa il doppio (ma monta anch'esso una testa Epson) e fa la stessa cosa. A dir di più, hanno anche la scadenza (1 anno) dopo la quale non permettono di usare l'inchiostro (e ci sta...ma nsomma...). Anch'io posso confermare all'incirca il 20% di "spreco" di inchiostro.
Ho risolto comprando chip universali che si autoresettano ad ogni accensione (sia come indicazione di consumo che di scadenza) e quando l'inchiostro è finito, la stampante lo segnala visto che ha un sensore fisico sulla quantità rimanente. Ne rimane sempre un po', ma mi sono ripagato i chip in 6 mesi.
Ergo non spreco carta (se finisce l'inchiostro, il plotter si ferma e posso cambiare cartuccia e ricominciare) né inchiostro.

By(t)e
jokerellone15 Settembre 2015, 16:49 #7
Originariamente inviato da: domthewizard
e poi non vedo scritto da nessuna parte se questi signori hanno preso una cartuccia nuova e svuotata completamente per verificare l'esatta quantità di inchiostro al momento dell'acquisto, per quanto ne sappiamo epson potrebbe anche mettere 850ml di inchiostro nella cartucce da 700ml


Si hanno guardato e misurato tutto tranquillo.
http://www.dailymotion.com/video/x3..._tech#tab_embed
MCMXC15 Settembre 2015, 16:49 #8
... uno dei motivi per i quali ho abbandonato Epson in favore di Canon!
domthewizard15 Settembre 2015, 17:10 #9
Originariamente inviato da: andbad
Io ho un Mimaki che costa il doppio (ma monta anch'esso una testa Epson) e fa la stessa cosa. A dir di più, hanno anche la scadenza (1 anno) dopo la quale non permettono di usare l'inchiostro (e ci sta...ma nsomma...). Anch'io posso confermare all'incirca il 20% di "spreco" di inchiostro.
Ho risolto comprando chip universali che si autoresettano ad ogni accensione (sia come indicazione di consumo che di scadenza) e quando l'inchiostro è finito, la stampante lo segnala visto che ha un sensore fisico sulla quantità rimanente. Ne rimane sempre un po', ma mi sono ripagato i chip in 6 mesi.
Ergo non spreco carta (se finisce l'inchiostro, il plotter si ferma e posso cambiare cartuccia e ricominciare) né inchiostro.

By(t)e

io ho un epson 7800 e anche io uso cartucce ricaricabili

Originariamente inviato da: jokerellone
Si hanno guardato e misurato tutto tranquillo.
http://www.dailymotion.com/video/x3..._tech#tab_embed

nel video linkato non c'è nulla che riporta alla capacità effettiva, su youtube invece nelle info c'è un link che rimanda ad una foto di una bottiglia di liquore riempita di giallo con una freccia che indica 700ml... boh, francamente non mi sembra molto professionale

poi può darsi che abbiano ragione come può darsi che abbiano torto e stanno facendo questo per una fornitura di cartucce nuove (visto quello che costano :asd, o magari è un difetto lato firmware di cui nessuno fino ad ora si è lamentato, la verità la sa solo epson... io so che quando ho aperto le cartucce "vuote" del mio 7800 all'interno ci ho trovato una 20ina di ml residui su 220ml dichiarati
AlexSwitch15 Settembre 2015, 17:29 #10
Originariamente inviato da: domthewizard
ah, beata ignoranza... se aveste mai aperto una cartuccia originale per plotter epson sapreste che non è altro che una semplice scatola di plastica con all'interno una busta di stagnola con una valvola all'estremità, ed entrando nella stampante in modo orizzontale tutto il lavoro di pescaggio viene effettuato dalle pompe di tiraggio inchiostro che pescando fino in fondo potrebbero, nel migliore dei casi, pescare aria e quindi svuotare i tubi dell'inchiostro non permettendo una stampa continua (con relativo spreco di inchiostro per ricaricare il tubo svuotato e spreco di carta qualora uno non dovesse accorgersi in tempo che nel tubo c'è aria) e, poi una testina che "butta" aria si secca costringendo a tenerla 1-2 giorni ferma aspettando che si rimetta in sesto. nel peggiore dei casi potrebbe pescare residui di pigmento che danneggerebbero la testa di stampa.


l


Considerando la quantità di inchiostro che sono riusciti a recuperare dalle cartucce considerate vuote, ammettendo che si tratti di un " errore " del firmware di gestione, ciò non toglie che queste stampanti sono progettate a membro di segugio. Buttare al vento il 20% o più di inchiostro è uno spreco enorme e non giustificabile da parte di Epson che, comunque sia, non ci fa una bella figura con la sua clientela professionale....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^