Display 4K: il mercato guarda con interesse in attesa di un calo dei prezzi

Display 4K: il mercato guarda con interesse in attesa di un calo dei prezzi

Le analisi sono concordi nel ritenere lo standard 4K come il prossimo futuro per i display, ma affiché questo si realizzi sarà necessaria una progressiva contrazione dei prezzi dei pannelli. Alcuni esempi vengono dal mercato USA

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 15:34 nel canale Periferiche
 

Nel mondo della grafica 3D un argomento che è diventato recentemente di notevole interesse è quello legato ai display 4K, pannelli capaci di una risoluzione di 3.840x2.160 pixel e quindi quadrupla rispetto a quella dello standard Full HD (1.920x1.080 pixel).

I primi pannelli di questo tipo stanno giungendo sul mercato, sia destinati ad ambienti domestici nella forma di televisori tradizionali sia per sistemi PC. Nel primo caso la risoluzione 4K viene tipicamente accompagnata da una frequenza di refresh massima pari a 30 Hz alla risoluzione più elevata; le proposte per mondo PC sono invece con pannelli capaci di assicurare una frequenza di refresh di 60 Hz anche a 3.840x2.160 pixel.

In Italia i primi prodotti di questo tipo sono apparsi in commercio, benché a prezzi ancora molto elevati. In ambito PC Asus propone un display 4K da 31,5 pollici di diagonale al prezzo di circa 3.600€ IVA inclusa; per il mondo dell'intrattenimento domestico troviamo invece vari modelli dalla diagonale superiore, con prezzi che tuttavia sono ancora posizionati nel segmento di fascia più alta del mercato.

Alla luce delle più recenti analisi di mercato ci si attende però un sensibile incremento nella vendita di display 4K, con una progressiva diminuzione dei prezzi. Un segnale in questa direzione viene da Seiki Digital, azienda che ha presentato un pannello 4K da 65 pollici di diagonale proposto nel mercato nord americano al prezzo di circa 3.000 dollari. A questa cifra si ottiene un televisore di elevata diagonale ma capace di refresh di 30 Hz alla risoluzione massima.

Seiki Digital ha già a listino altri modelli di televisori 4K, con diagonali pari a 50 e 39 pollici e prezzi indicativi rispettivamente pari a 1.199 dollari e 699 dollari. Sono queste cifre ben più abbordabili e che possono contribuire ad una più rapida diffusione di questo standard, pur con i limiti di una frequenza di refresh del pannello pari a 30 Hz.

Rimane in ogni caso ancora da valutare quale media potranno sfruttare una risoluzione di questo tipo. Per le trasmissioni televisive siamo ancora ben lontani dalla disponibilità, lasciando quali opzioni video registrati con videocamere consumer compatibili con lo standard 4K, la visualizzazione di fotografie scattate con fotocamere di qualità adeguata o il renting di film in 4K attraverso streaming web.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
francisco975102 Ottobre 2013, 16:07 #1
aspetto il 28" della seiki..se il 39 sta 699 dollari..probabilmente il 28" starà 499 o 599 dollari..almeno lo spero
slide196502 Ottobre 2013, 16:10 #2
Beh dai, con l'arrivo delle potentissime nuove console next-faIl-gen (che dureranno da qui fino al 2020) , diciamo che il mercato 4k avrà un bella spinta, se non altro nel settore videoludico .
bimbotenero02 Ottobre 2013, 16:19 #3
ma non eravamo arrivati ai TV 400hz? monitor 120hz?
e questi stanno proponendo TV in versione dimostrativa con pannelli a 30Hz per finanziarsi le loro sperimentazioni..

che tristezza :-(
pin-head02 Ottobre 2013, 16:20 #4
immagino che il seiki da 39 pollici abbia una qualità pietosa.. altrimenti potrebbe essere una buona scelta come schermo desktop, no? se ci devi lavorare, l'aggiornamento a 60 Hz potrebbe non essere indispensabile.
pirlano02 Ottobre 2013, 16:26 #5
30hz...una friggitrice per occhi!
birmarco02 Ottobre 2013, 16:32 #6
Non male l'arrivo del 4K Che oggi per un 1440p ti sveni o devi sbatterti un casino.

Se arrivano sui 300€, potrei fare un bell'upgrade al mio 27" 1440p con un bellissimo 32" 4K
demon7702 Ottobre 2013, 16:38 #7
Mi piace sta corsa al 4K.
mentre tutti si ammazzano per la cosa più inutile del pianeta io potrò farmi una mega tv e giocare alla stragrande spendendo una manciata di spiccioli per un misero insulso e superatissimo full HD.

Speriamo si passi presto al 8K.. il minimo per vedere un video decentemente su un 40 pollici.
hexaae02 Ottobre 2013, 16:43 #8
Assolutamente! Stiamo tutti fremendo per l'HD 4k! Che cosa incredibile, vera rivoluzione tecnologica in grado di cambiare la percezione delle immagini come il sensazionale Blu-Ray!
Come? Non è stato in realtà un grande successo nemmeno il Blu-Ray e la gente ha continuato a ad affittare prevalentemente normali DVD? Ma no, che dite!?? Tutti li vogliono!!


...o non sarà la solita e banale pubblicità con psicologia a rovescio provando a creare l'hype proprio perché la risposta è stata inizialmente un po' freddina?

@demon77
8K per un 40 pollici? Tsk, il mio Android 4-5" tra poco sarà a 4K (tutti egregiamente sfruttati!), per un 40 pollici voglio minimo il 32K per entrare nella decenza!
alessio89g_02 Ottobre 2013, 18:05 #9
4K sta per l'approssimazione dei circa 4000 pixel orizzontali del formato.
Il quadruplo del Full HD è l'UHD ed ha una risoluzione di 7680×4320.
pin-head02 Ottobre 2013, 18:17 #10
Originariamente inviato da: pirlano
30hz...una friggitrice per occhi!


al cinema proiettano in 24p e gli occhi non friggono nemmeno un po'.
gli lcd hanno un'immagine più persistente di quella dei vecchi tubi catodici, dove se non avevi almeno 85 Hz ti veniva il mal di testa.
forse ti confondi..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^