Display 3D: Sony ci crede. ELF-SR1 Spatial Reality Display presto in commercio

Display 3D: Sony ci crede.  ELF-SR1 Spatial Reality Display presto in commercio

La soluzione Sony è pronta ad arrivare a novembre sul mercato. Combina un display 4K da 15,6 pollici con una pellicola di microlenti che separa l'immagine in due (una porzione 2K per ogni occhio) e un sistema di tracciamento della pupilla. Un PC (al momento solo Windows) con Unity o Unreal Engine si occupa poi di creare in tempo reale le immagini giuste per ogni occhio in modo da creare l'effetto stereoscopico.

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Periferiche
Sony
 

Per qualunque contenuto visuale, poter accedere alle terza dimensione significa raggiungere un livello di realismo di ordini di grandezza superiori a quello delle riproduzione bidimensionale. Come però insegnano gli esperimenti del passato, come i TV 3D (attivi e passivi), le console portatili 3D e i cellulari 3D, è difficile creare prodotti che siano effettivamente utilizzabili dopo il primo effetto 'Wow'. Uno dei modi più facili oggi per accedere alla terza dimensione è rappresentato dalla realtà virtuale con i visori VR, che offrono un'immersività spiccata, ma che non sono la soluzione più adatta per diversi ambiti di utilizzo.

La visualizzazione in 3D, soprattutto in ambito professionale, è solo una piccola porzione di un flusso di lavoro che fa uso di altri supporti, e continuare a mettere e togliere un visore non è la cosa più comoda. La soluzione perfetta sarebbe quella di avere un 'semplice' monitor, in grado però di restituire immagini in tre dimensioni. Proprio in questa direzione ha lavorato Sony e con il suo ELF-SR1 Spatial Reality Display punta a portare una piccola rivoluzione nello spazio di lavoro di architetti, designer, ma anche grafici ed esperti di animazione.

La soluzione di Sony è già una realtà ed è stata sperimentata in una ampia gamma di utilizzi differenti, tanto che è pronta ad arrivare sul mercato a novembre. Combina un display 4K da 15,6 pollici con una pellicola di microlenti che separa l'immagine in due (una porzione 2K per ogni occhio) e un sistema di tracciamento della pupilla. Un PC (al momento solo Windows) con Unity o Unreal Engine si occupa poi di creare in tempo reale le immagini giuste per ogni occhio in modo da creare l'effetto stereoscopico.

Di base la tecnologia è simile a quella già utilizzata in passato dai display 3D passivi, ma il tracciamento oculare permette di rendere 'attivo' il sistema e accedere alla terza dimensione in modo realistico senza occhialini o altri dispositivi esterni. L'efficace tracciamento e la generazione delle immagini con latenza bassissima (si parla di millisecondi) permette di ingannare in modo efficace il nostro cervello, senza dare adito a mal di testa o altre sensazioni negative, tipiche dei sistemi passivi. Spostando la testa la sensazione è quella - a detta di chi l'ha utilizzato - di avere di fronte un oggetto reale in tre dimensioni, in quanto il tracciamento della pupilla avviene su più assi (alto-basso, destra-sinistra, ma anche avanti-indietro).

Il monitor 3D ELF-SR1 nasce per applicazioni professionali e offre copertura quasi completa dello spazio colore AdobeRGB, luminosità massima di 500 nit e contrasto di 1.400:1, mentre Sony non ha al momento dichiarato il refresh rate. Il monitor integra anche un sistema audio 2.1 e può essere accoppiato a sistemi di interfaccia come Leap Motion, per un controllo più naturale tramite gesture.

Il prezzo dovrebbe attestarsi sui 5000 dollari, in linea con quello di prodotti simili e concorrenti, come Looking Glass. La disponibilità dovrebbe iniziare da novembre con possibilità di acquisto diretto dal sito Sony.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
aleardo16 Ottobre 2020, 13:43 #1
Mi sembra una tecnologia molto interessante, attualmente limitata a impieghi specialistici, ma che in futuro potrebbe avere applicazioni più estese.
Univac16 Ottobre 2020, 14:13 #2
Non ho mai capito perche' questo (2007) non e' mai arrivato nelle case... basta un normalissimo monitor.
Ibanez8916 Ottobre 2020, 14:34 #3
Originariamente inviato da: Univac
Non ho mai capito perche' questo (2007) non e' mai arrivato nelle case... basta un normalissimo monitor.


Funziona soltanto se a vedere c'è una persona sola (così come anche questa tecnologia), e sicuramente per il lag
xxxyyy16 Ottobre 2020, 14:41 #4
Originariamente inviato da: Ibanez89
Funziona soltanto se a vedere c'è una persona sola (così come anche questa tecnologia), e sicuramente per il lag


e poi non e' 3D "vero", vedi tutto piatto, e soprattutto, ti devi muovere per "vedere in 3D"... ma il 3D deve vedersi anche da fermi.
Questo sistema invece sembra molto interessante. Magari in fututro otra' tracciare piu' persone, ma ci vorrano matrici di lenti sempre piu' ad alta risoluzione (8K per 2 persone, per vedere in 2K)?
AceGranger16 Ottobre 2020, 15:22 #5
Originariamente inviato da: xxxyyy
e poi non e' 3D "vero", vedi tutto piatto, e soprattutto, ti devi muovere per "vedere in 3D"... ma il 3D deve vedersi anche da fermi.
Questo sistema invece sembra molto interessante. Magari in fututro otra' tracciare piu' persone, ma ci vorrano matrici di lenti sempre piu' ad alta risoluzione (8K per 2 persone, per vedere in 2K)?


il sistema reagisce con la pupilla dell'osservatore e regola l'immagine di conseguenza.

va da se con non potra mai essere usato da 2 persone in contemporanea.
phmk16 Ottobre 2020, 15:39 #6
Intanto chi in passato si è preso un TV 3D credendo chissà cosa si è preso un bel .... pacco...
Mr_Green16 Ottobre 2020, 15:41 #7

Head Tracking

Ma non è la stessa cosa dell'head tracking per dare l'illusione che l'oggetto sia 3D all'interno del display? ci sono un sacco di video a riguardo su YT.
Certo, il vincolo è renderizzare tutto in base ad un solo punto di vista.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^